Apri il menu principale

Maurizio Moscatelli

allenatore di calcio e calciatore italiano
Maurizio Moscatelli
Moscatelli Lazio 1980-1981.JPG
Nazionalità Italia Italia
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Preparatore dei portieri (ex portiere)
Ritirato 1989 - giocatore
Carriera
Giovanili
Cesena
Squadre di club1
1974 Cesena 0 (-0)
1974-1976 Piacenza 23 (-15)
1976-1977 Spezia 37 (-21)
1977-1978 Cesena 11 (-12)
1978-1980 Pistoiese 76 (-51)
1980-1983 Lazio 21 (-18)
1983-1984 Cavese 22 (-21)
1984-1985 Pistoiese 4 (-7)
1985-1986 Ancona 1 (-1)
1986-1988 Vis Pesaro 93 (-83)
1988-1989 Riccione 4 (-4)
Carriera da allenatore
1995-1997CesenaGiovanili
1997-1998CesenaPortieri
2005-2007CesenaGiovanili
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 16 novembre 2011

Maurizio Moscatelli (Cesena, 26 marzo 1955) è un allenatore di calcio ed ex calciatore italiano.

Indice

CarrieraModifica

CalciatoreModifica

Cresciuto nel vivaio del Cesena, esordisce nel professionismo nel 1974 passando in prestito al Piacenza, militante in Serie C[1]. Inizialmente riserva di Stefano Lazzara, si guadagna il posto da titolare nel girone di ritorno, contribuendo con 17 presenze alla promozione in Serie B della squadra allenata da Giovan Battista Fabbri. Nella stagione successiva è il vice di Gianni Candussi, e colleziona 6 presenze nella serie cadetta[2], anche a causa di problemi fisici[3].

Rientrato al Cesena, viene nuovamente girato in prestito nelle serie inferiori, questa volta allo Spezia[3]. I liguri di Nedo Sonetti ottengono il terzo posto nel campionato di Serie C 1976-1977 e Moscatelli viene premiato come miglior portiere del campionato di Serie C[3], oltre ad essere convocato nella nazionale di categoria[3]. A fine stagione fa ritorno al Cesena, con il quale debutta in prima squadra giocando 11 partite nel campionato di Serie B 1977-1978, prima di passare per due stagioni alla Pistoiese, sempre nella serie cadetta. In Toscana Moscatelli è titolare inamovibile (76 partite disputate su 76 di campionato, relegando in panchina Lido Vieri[4]), e contribuisce alla prima promozione in Serie A degli arancioni.

Nel 1980 passa alla Lazio, appena retrocessa in Serie B a causa dello scandalo calcioscommesse, per sostituire lo squalificato Massimo Cacciatori[5]. Inizialmente titolare, subisce la rottura del tendine d'Achille nella partita contro il Monza del 7 dicembre 1980[6], e rimane fuori squadra per quattordici mesi[7]. Ristabilitosi, non ritrova il posto da titolare a causa della concorrenza interna di Felice Pulici e Dario Marigo[7] e successivamente Fernando Orsi, e dopo la promozione in Serie A nel 1983 viene ceduto alla Cavese[8], con cui disputa la sua settima stagione consecutiva di Serie B.

Nel 1984 scende in Serie C1 tornando a vestire la maglia della Pistoiese, con cui scende in campo solamente in 4 occasioni e non evita la retrocessione in Serie C2. Chiude la carriera militando nell'Ancona, nella Vis Pesaro (dove avrà per secondo Alberto Fontana[9]) e nel Riccione.

In carriera ha collezionato complessivamente 125 presenze in Serie B.

AllenatoreModifica

Terminata la carriera agonistica, ha ricoperto il ruolo di preparatore dei portieri delle giovanili e della prima squadra del Cesena per diverse stagioni[10][11][12].

PalmarèsModifica

NoteModifica

  1. ^ Rosa 1974-1975 Storiapiacenza1919.it
  2. ^ Rosa 1975-1976 Storiapiacenza1919.it
  3. ^ a b c d 1976/77 – L’anno di Nedo Sonetti, www.peve.it, 14 novembre 2010. URL consultato il 16 gennaio 2016 (archiviato dall'url originale il 2 gennaio 2011).
  4. ^ Una sorpresa chiamata Pistoiese, La Stampa, 3 giugno 1979, pag.21
  5. ^ La Pistoiese sale in serie A dopo 52 anni, Stampa Sera, 2 giugno 1980, pag.13
  6. ^ Ora i laziali minacciano lo sciopero, La Stampa, 9 dicembre 1980, pag.23
  7. ^ a b Ma quando torna Moscatelli?, Eagles Supporters, 21 febbraio 1982, pag.8
  8. ^ Acquisti e cessioni serie A 1983-1984 Worldfootball.net
  9. ^ Intervista ad Alberto Fontana[collegamento interrotto] Filippofabbri.net
  10. ^ È un Cesena ambizioso, Il Tirreno, 8 novembre 1997
  11. ^ Annuario degli allenatori di calcio, Fondazione Museo del Calcio, febbraio 1998, pag.225
  12. ^ Cesena Calcio - Squadra Primavera 2005-2006 Romagnasport.com

Collegamenti esterniModifica