Apri il menu principale
Mauro Del Bue
Mauro Del Bue.jpg

Deputato della Repubblica Italiana
Legislature X, XI, XV
Gruppo
parlamentare
Partito Socialista Italiano, Ps-Dc-Socialisti e Radicali - RNP
Circoscrizione Emilia Romagna, Piemonte 2
Collegio Parma-Reggio Emilia
Incarichi parlamentari
Segretario di Presidenza;
Componente - VII Commissione (Cultura, Scienza e Istruzione);
Componente - Sezione giurisdizionale dell'Ufficio di Presidenza
Sito istituzionale

Dati generali
Partito politico Partito Socialista Italiano
Partito Socialista Nuovo PSI
Partito Socialista
Titolo di studio Laurea in lettere e filosofia
Professione giornalista

Mauro Del Bue (Reggio nell'Emilia, 23 aprile 1951) è un politico, giornalista e storico italiano.

Già deputato per lo storico PSI e per il Nuovo PSI, è membro della Segreteria Nazionale del ricostituito PSI e direttore del quotidiano socialista Avanti! online.

BiografiaModifica

Laureato in lettere e filosofia, di professione giornalista.

È stato segretario della Federazione Giovanile Socialista Italiana di Reggio Emilia nel 1973, consigliere comunale e capogruppo del Partito Socialista Italiano nel 1975, segretario del PSI di Reggio nel 1977, membro della corrente autonomista fin da ragazzo, dal congresso di Roma del 1976 è componente del Comitato centrale del Psi a nome della Fgsi, dal Congresso di Torino del 1978 è il più giovane membro effettivo del Comitato centrale, in rappresentanza della componente del segretario Craxi, è poi vicesindaco di Reggio Emilia nel 1987 con gli assessorati alla cultura e allo sport.

Dal 1987 al 1990 è anche presidente de I Teatri di Reggio Emilia.

È eletto deputato nel 1987 per le liste del PSI con oltre 13.000 preferenze. Fa parte della Commissione Cultura, Scuola e Sport. Nel 1988 è relatore della riforma degli enti lirici e nello stesso anno della legge sui mondiali di calcio. Nel dicembre del 1989 entra nella Direzione del PSI con la responsabilità del Dipartimento Ambiente e Territorio e gestisce per il Psi i referendum sulla caccia e i pesticidi. Nel 1990 è protagonista del confronto storico e politico sui delitti del dopoguerra a Reggio Emilia, che vengono ricordati come quelli del Triangolo della morte e difende l'ex parlamentare comunista Otello Montanari e il suo Chi sa parli.

Nel 1992 è il capolista socialista della circoscrizione e il primo dei deputati eletti con circa 14.500 preferenze, conseguite nel sistema proporzionale a preferenza unica determinato dal referendum del 1991. Nel 1992 è tra i fondatori della componente di Rinnovamento Socialista con Claudio Martelli.

Alle elezioni del 1994 non si presenta.

Aderisce prima all'Associazione società aperta fondata nel 1997 da Claudio Martelli e poi allo Sdi fondato nel 1998 dal Si di Enrico Boselli, dal Ps di Ugo Intini, dallo Psdi di Gianfranco Schietroma e dalla componente di Martelli. Poi, dopo la morte di Craxi, è tra i fondatori della Lega socialista che confluisce nel 2001 nel Partito Socialista - Nuovo PSI di Gianni De Michelis, all'interno del quale nel 2002 è membro della Segreteria nazionale e nel 2003 viene nominato Vicesegretario nazionale dalla Direzione Nazionale del partito[1].

Alle elezioni provinciali di Reggio nell'Emilia del 2004 è candidato alla presidenza sostenuto da una lista autonoma detta Socialisti Laici Libertari ottenendo 7.391 voti, pari al 2,51%.

Nel Governo Berlusconi III viene nominato sottosegretario al Ministero delle Infrastrutture. Si batte, tra l'altro, per ottenere i finanziamenti della stazione Mediopadana dell'Alta velocità. Il suo contributo è determinante per completare il piano finanziario e far partire il cantiere.

Alle elezioni politiche del 2006 viene candidato all'interno della lista Democrazia Cristiana-Partito Socialista ed eletto deputato nella circoscrizione Piemonte 2. È segretario della Presidenza della Camera. Presenta la prima proposta di legge sugli stadi e palazzi dello sport che verrà poi approvata nella Legislatura seguente. È' anche presentatore della proposta di modifica organica della legge finanziaria.

Nel 2007, allestito un doppio congresso del Nuovo PSI, la maggioranza aderisce alla Costituente socialista e pone Del Bue alla segreteria, la minoranza sceglie l'adesione al PdL.

Dopo la costituzione del PS, nelle elezioni politiche del 2008, a causa del mancato apparentamento con il PD deciso da Walter Veltroni, il gruppo dirigente socialista rifiuta i posti offerti nella lista del PD e si presenta autonomamente, non riuscendo ad eleggere alcun parlamentare.

Nel 2009, a seguito delle elezioni amministrative del 6 e 7 giugno, viene nominato Assessore allo Sport del Comune di Reggio Emilia dal sindaco PD Graziano Delrio. Nel maggio 2013 gli vengono affidate anche le deleghe per l'Ambiente[2]. Dal 2013 è direttore dell'Avanti!, quotidiano online del Partito Socialista Italiano.

Scrive nel frattempo una quindicina di libri di storia politica, di sport e di filosofia. Progetta e realizza cicli di trasmissioni televisive sull'opera lirica, sui teatri, sui musei, sui palazzi storici, sull'ambiente. Ha frequentato il Conservatorio musicale, ha scritto decine di recensioni di opere liriche. Dirige anche un giornale sportivo locale.

OpereModifica

  • Il Partito socialista a Reggio Emilia. Problemi e avvenimenti dalla ricostruzione alla scissione, Venezia 1981.
  • Alberto Simonini, storia socialista di un italiano, Reggio Emilia 1985.
  • Dal frontismo al riformismo. Il Psi tra Roma e Reggio Emilia, Bologna 1987.
  • Storia di delitti e passioni, dal triangolo rosso alle bierre, Reggio E. 1995.
  • Novecento, il libro del secolo, Montecchio 2001 e ried. 2004.
  • L'apostolo e il ferroviere. Vite parallele di Camillo Prampolini e Giuseppe Menada, Montecchio 2006.
  • Una storia Reggiana, vol 1, Montecchio 2004.
  • Una storia Reggiana, vol 2, Montecchio 2007.
  • Una storia Reggiana, vol 3, Montecchio 2008.
  • Il poker del pugile, la vera storia di Gino Bondavalli, Montecchio 2006.
  • La storia del socialismo reggiano, vol 1, Montecchio 2010.
  • La storia del socialismo reggiano, vol 2, Montecchio 2011.
  • La storia del socialismo reggiano, vol 3, Montecchio 2012.
  • Filosomia, la storia della filosofia secondo me, Sassoscritto, Firenze, 2012.
  • Il primo cooperatore. Contardo Vinsani, il socialista utopistico, Casalgrande 2016.
  • Idee in Avanti. Tre anni di direzione del quotidiano socialista", Roma 2016.
  • L’unità... storia di divisioni, scissioni, espulsioni e sconfitte della sinistra italiana, Reggio Calabria 2018.

È anche compositore, iscritto alla Siae ed ha curato diversi documentari televisivi, uno dei quali per la Presidenza del Consiglio sulla storia d'Italia. Ha collaborato attivamente con i quotidiani l'Avanti! e Il Giornale di Reggio, con i periodici Critica Sociale e Mondoperaio, e ha diretto La Giustizia, giornale fondato da Camillo Prampolini nel 1886, dal 1989 al 1994.

NoteModifica

  1. ^ Del Bue ai vertici del Nuovo Psi, in Telereggio, 25 luglio 2003. URL consultato il 7 settembre 2013 (archiviato dall'url originale il 12 marzo 2016).
  2. ^ Reggio Emilia, Mauro Del Bue è il nuovo assessore all’Ambiente: «Passione e impegno per il nuovo incarico», in Avanti! online, 2 maggio 2013. URL consultato il 7 settembre 2013 (archiviato dall'url originale il 15 luglio 2014).

Collegamenti esterniModifica