Apri il menu principale
Mauro Morri
Mauro Morri (Pepsi Rimini 1997-98).jpg
Morri con la maglia della Pepsi Rimini
Nazionalità Italia Italia
Altezza 190 cm
Peso 90 kg
Pallacanestro Basketball pictogram.svg
Ruolo Playmaker
Ritirato 2012
Carriera
Squadre di club
1995-2001 Basket Rimini 118
2001-2002 Scandone 22
2002-2003 Crabs Rimini 31
2003-2004 Fabriano Basket 32
2004-2005 Pall. Pavia 15
2005 Roseto 13
2005-2007 V.L. Pesaro 30
2007-2008 Triboldi 29
2008-2009 Palestrina 29
2011 Molfetta 7
2011-2012 600px HEX-1372AC White.svg AICS Forlì
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Mauro Morri (Rimini, 4 ottobre 1977) è un ex cestista italiano.

È cugino di Alessandro Angeli, anch'egli cestista.

Indice

CarrieraModifica

Playmaker di 190 centimetri, è cresciuto nelle giovanili del Basket Rimini (a parte le stagioni 1992-93 e 1993-94 passate alla Polisportiva Stella, squadra riminese di quartiere): l'esordio in prima squadra avviene il 14 gennaio 1996, sotto la guida tecnica dell'allora coach Piero Bucchi nel match casalingo di serie A2 contro Cantù. Dopo aver conquistato la promozione in A1 coi suoi compagni, esordisce nella massima serie il 21 settembre 1997 in trasferta contro la Fortitudo Bologna. Rimane con il Basket Rimini fino alla stagione 2000-01, collezionando complessivamente 118 presenze, con un record personale di 23 punti realizzati contro Milano. Durante il campionato 2000-01 fu autore di 4 assist di media a gara: solo Gianmarco Pozzecco e Jerome Allen fecero meglio in quell'anno[1].

A seguito della retrocessione riminese dalla serie A1 alla Legadue, passa ad Avellino nel 2001-02, rimanendo così in serie A: le sue medie ammontano a 5,1 punti segnati e 1,3 assist nei 15,8 minuti a sua disposizione. L'anno successivo ritorna a Rimini, in Legadue, restandovi solo per un anno: una stagione non positiva per la squadra, che si salvò inaspettatamente solo alla penultima giornata: qui il suo contributo è stato di 7 punti e 2,5 assist in 21,1 minuti medi. Successivamente è al Fabriano Basket (2003-04), dove contribuisce al raggiungimento dei playoff: anche le sue medie crescono, arrivando a 13,8 punti e 5,5 assist a gara in 35,7 minuti.

Morri passa poi a Pavia, sempre in Legadue, ma vi rimane solamente per metà campionato; nel gennaio 2005 arrivò infatti la separazione consensuale con la società lombarda. Viene ingaggiato da Roseto fino al termine della stagione, ritornando così a calcare i parquet della massima serie.

Nella stagione 2005-06 la Scavolini Pesaro è appena reduce dal fallimento ed è costretta a disputare il campionato di serie B d'Eccellenza. Morri è il nuovo playmaker della squadra capitanata da Carlton Myers, già suo compagno ai tempi di Rimini, centrando subito l'obiettivo della promozione in Legadue. Rimane in maglia pesarese anche nell'annata 2006-07 e colleziona un'altra promozione, vincendo i play-off dopo il quinto posto ottenuto in regular season. Resta poi in categoria accettando il contratto dell'ambiziosa Vanoli Soresina per la stagione 2007-08, classificatasi poi quinta.

Per l'annata 2008-09 viene ingaggiato dalla TLC Palestrina, squadra in cui gioca insieme al cugino Alessandro Angeli e al concittadino Andrea Vitale nel campionato di serie A Dilettanti, la ex serie B d'Eccellenza.

Nella notte tra il 12 e il 13 giugno 2009 è vittima di un grave incidente stradale mentre era a bordo di uno scooter a Rimini[2][3], riportando un trauma cranico, fratture ad alcune costole e vertebre, e la perforazione di un polmone: il rischio paralisi, possibile in un primo momento, fu successivamente scongiurato.

Torna in campo nel febbraio 2011 firmando un contratto con la Virtus Molfetta, formazione militante in Serie A Dilettanti, con la quale disputa le 5 partite finali della regular season e i playout che si concludono con la retrocessione della squadra molfettese. Nel novembre 2011 scende in DNC (quinta serie) per giocare nell'AICS Barone Montalto Forlì, ma il rapporto si interrompe dopo poche partite.

NoteModifica

  1. ^ Classifica ufficiale Legabasket
  2. ^ È grave il cestista Mauro Morri[collegamento interrotto]
  3. ^ Incidente in scooter nella notte: grave il cestista Mauro Morri

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica