Apri il menu principale

Maxi Morález

calciatore argentino
(Reindirizzamento da Maximiliano Moralez)
Maxi Morález
Maximoralez.jpg
Morález con l'FK Mosca nel 2007.
Nazionalità Argentina Argentina
Altezza 157[1][2][3] cm
Peso 57[2] kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Centrocampista
Squadra New York City
Carriera
Giovanili
2003-2005Racing Club
Squadre di club1
2005-2007Racing Club52 (8)
2007FK Mosca6 (1)
2008-2009Racing Club36 (7)
2009-2011Vélez Sarsfield72 (20)
2011-2016Atalanta142 (18)
2016-2017León34 (6)
2017-New York City75 (16)
Nazionale
2007Argentina Argentina U-2016 (5)
2011Argentina Argentina1 (0)
Palmarès
Transparent.png Mondiali di Calcio Under-20
Oro Canada 2007
Transparent.png Campionato sudamericano Under-20
Argento Paraguay 2007
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 5 maggio 2018

Maximiliano Nicolás Morález, noto come Maxi Morález (Granadero Baigorria, 27 febbraio 1987), è un calciatore argentino, centrocampista del New York City.

Caratteristiche tecnicheModifica

Giocatore offensivo, può ricoprire sia il ruolo di trequartista che quello di seconda punta.[4]

Definito dagli argentini El Nano per via dei suoi 157 centimetri registrati alla visita medica, è un destro naturale e fa delle sue qualità migliori la rapidità e la tecnica, oltre all'astuzia e alla fantasia nella trequarti di campo. Ha un 39 di piede ed è dotato di un ottimo tocco di palla.[1][3][5]

È soprannominato anche El Frasquito ("il barattolino"), per i suoi dribbling secchi e il suo tiro che richiama lo stappo di un barattolo[6].

CarrieraModifica

ClubModifica

Gli inizi in Argentina e la parentesi in RussiaModifica

Moralez inizia la sua carriera professionistica nel Racing Avellaneda durante il Campionato argentino di Clausura 2005, debuttando nella partita del 12 giugno contro il Colón (2-2).[7] Sotto la guida di Simeone nel 2006 diventa titolare sia nella squadra di Avellaneda che nella Nazionale di calcio dell'Argentina Under-20. Nell'agosto del 2007 si trasferisce a titolo definitivo nella Premier League russa, tra le file del FK Mosca per un importo di circa 7 milioni di dollari.[8][9]

Nel campionato russo disputa 6 partite senza siglare alcuna rete e dopo sei mesi ritorna al Racing Avellaneda in prestito.[10] Nella stagione 2007-2008 aiuta la sua squadra nei play-out di Primera Division contro il Belgrano siglando la rete che ha permesso al Racing di rimanere nel massimo campionato argentino. Nel gennaio del 2009 viene acquistato a titolo definitivo dal Vélez Sársfield per 1,92 milioni di euro. Durante i suoi primi sei mesi aiuta la squadra a conquistare il Campionato di Clausura 2009 disputando 14 partite e segnando 5 reti. Proprio un suo gol ha regalato il titolo alla squadra di Buenos Aires, nello scontro diretto contro l'Huracán (1-0 per il Vélez).[11] Nella torneo di Apertura seguente è il miglior marcatore della squadra con 5 reti (insieme a Jonathan Cristaldo).

Il 5 marzo 2011 rinnova il suo contratto col Fortin fino al 2013.[12] Durante questo semestre vince il suo secondo campionato di Clausura con il club giocando 14 partite e segnando 4 gol. In questa stessa stagione disputa 11 partite su 12 di Coppa Libertadores segnando 5 reti. Il 26 luglio il giocatore dichiara che la stagione successiva lascerà la squadra argentina per accasarsi alla squadra italiana dell'Atalanta.[13]

AtalantaModifica

 
Maxi Moralez con la maglia dell'Atalanta nella stagione 2014-2015.

Giunto in Italia, per la sua prima stagione in nerazzurro indossa la maglia numero 11.[14] Il giocatore è stato acquistato dal club argentino per poco meno di 7 milioni di dollari (meno di 5 milioni di euro), stipulando un contratto quinquennale.[15] Nella stagione 2011-2012 risulta essere il calciatore più basso della serie A italiana con 159 cm.[1][16]

Esordisce con la nuova maglia il 21 agosto 2011 nell'incontro valido per il terzo turno di Coppa Italia in cui la squadra bergamasca ha affrontato il Gubbio. In questa partita segna il gol del momentaneo pareggio (la partita finirà 4-3 per gli umbri).[17]

L'11 settembre 2011 esordisce in Serie A nell'incontro che ha visto affrontare all'Atalanta il Genoa a Marassi. Nella stessa partita, che finirà 2-2, realizza una doppietta.[18][19] Poche giornate dopo, nella partita esterna vinta 1-2 con il Parma, mette a segno un'altra doppietta con cui sale a quota 4 reti. Segna altri due gol contro Palermo e Chievo Verona, conconludendo la stagione con 7 reti in 35 gare totali.

Nella stagione 2012-2013 non riesce a riconfermarsi, andando in rete una sola volta, il 26 settembre 2012 nella gara persa per 2-1 con il Catania, in 31 partite.

Nella stagione 2013-2014 torna invece ai livelli della sua prima stagione in Italia, segnando il suo primo gol in campionato ancora contro il Chievo nella vittoria esterna del 5 ottobre 2013, consegnando la vittoria ai suoi (1-0). Il 22 dicembre realizza il gol che conclude l'imbattibilità di Gianluigi Buffon, portiere della Juventus, che durava da 745 minuti; la Juventus, però, vincerà per 4-1. Chiude la stagione con un bottino di 5 reti in 32 presenze in campionato, venendo riconfermato in squadra anche per la stagione 2014-2015, nel corso della quale segna 4 reti nel girone d'andata. Segna poi un'ulteriore rete nel girone di ritorno, chiudendo la stagione come terzo miglior marcatore dei bergamaschi con 5 reti (dietro a Pinilla con 6 e a Denis con 8 reti), risultando decisivo per la salvezza della sua squadra.

Inizia la stagione 2015-2016 segnando una rete nel terzo turno di Coppa Italia contro il Cittadella; segna il suo primo gol stagionale in campionato il 20 settembre 2015 nella partita casalinga pareggiata 1-1 contro l'Hellas Verona.

Quel gol corrisponde anche all'ultimo siglato in maglia nerazzurra, dal momento che nella successiva sessione di calciomercato viene ceduto, dopo complessive 148 presenze (142 in Serie A e 6 in Coppa Italia) e 20 gol (18 in Serie A e 2 in Coppa Italia).

LeonModifica

Il 31 dicembre 2015 viene acquistato a titolo definitivo per 4 milioni di dollari (circa 3,7 milioni di euro) dal Leon[20], formazione della massima serie messicana.

Il 9 gennaio esordisce con la nuova maglia subentrando nella ripresa nell'incontro vinto 2-0 contro il Santos Laguna valido per la prima giornata del campionato di Clausura 2016[21]. La giornata successiva sigla la prima rete con la nuova maglia, segnando il gol del definitivo 3 a 1 contro il Veracruz[22]. Chiude la sua prima stagione in Messico con 4 reti in 18 presenze in campionato ed una rete in 2 presenze in Coppa del Messico.

New York CityModifica

Il 15 febbraio 2017 viene annunciato il suo ingaggio per 3 milioni di euro con un contratto triennale da parte del New York City, club della MLS[23]. Segna il suo primo gol con la nuova maglia il 12 marzo 2017, nella vittoria casalinga per 4-0 contro il D. C. United[24].

NazionaleModifica

Nel 2007 è stato convocato nella squadra Under-20 dell'Argentina per il campionato sudamericano Under--20 in Paraguay. Qualche mese dopo ha aiutato la squadra dei giovani albiceleste a vincere il Mondiale Under-20 disputatosi in Canada. Durante quella rassegna ha ottenuto la Silver ball come secondo miglior giocatore e la Bronze shoe come terzo miglior marcatore[25].

Il 15 novembre 2010 viene convocato per la prima volta in nazionale maggiore dall'allora allenatore Sergio Batista[26]. Ha fatto il suo debutto in ambito internazionale il 16 marzo 2011 nell'amichevole vinta per 4-1 dall'Argentina contro il Venezuela[27].

StatisticheModifica

Presenze e reti nei clubModifica

Statistiche aggiornate al 13 marzo 2017.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2004-2005   Racing Club PD 4 0 - - - - - - - - - 4 0
2005-2006 PD 15 1 - - - - - - - - - 15 1
2006-2007 PD 33 7 - - - - - - - - - 33 7
ago. 2007 PD 1 0 - - - - - - - - - 1 0
ago.-nov. 2007   FK Mosca PL 6 0 CR 0 0 - - - - - - 6 0
gen.-giu. 2008   Racing Club PD 18 2 - - - - - - - - - 18 2
2008-gen. 2009 PD 18 5 - - - - - - - - - 18 5
Totale Racing Avellaneda 89 15 - - - - - - 89 15
gen.-giu. 2009   Vélez Sarsfield PD 14 5 - - - - - - - - - 14 5
2009-2010 PD 26 7 - - - CS+CL 6+8 0+0 - - - 40 7
2010-2011 PD 32 8 - - - CS+CL 1+11 0+5 - - - 44 13
Totale Vélez Sársfield 72 20 - - 26 5 - - 98 25
2011-2012   Atalanta A 34 6 CI 1 1 - - - - - - 35 7
2012-2013 A 29 1 CI 2 0 - - - - - - 31 1
2013-2014 A 32 5 CI 1 0 - - - - - - 33 5
2014-2015 A 30 5 CI 1 0 - - - - - - 31 5
2015- gen. 2016 A 17 1 CI 1 1 - - - - - - 18 2
Totale Atalanta 142 18 6 2 - - - - 148 20
gen.-giu. 2016   León PD 18 4 CM 2 1 - - - - - - 20 5
2016-feb. 2017 PD 16 2 CM 5 0 - - - - - - 21 2
Totale León 34 6 7 1 - - - - 41 7
2017   New York City MLS 31 5 USOC 1 0 - - - - - - 32 5
2018 MLS 32+3 9+1 USOC - - - - - - - - 35 10
2019 MLS 12 3 USOC - - - - - - - - 12 3
Totale New York City 75+3 17+1 1 0 - - - - 79 18
Totale carriera 404 77 15 3 26 5 - - 442 85

Cronologia presenze e reti in nazionaleModifica

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Argentina
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
16-3-2011 San Juan Argentina   4 – 1   Venezuela Amichevole -   55’
Totale Presenze 1 Reti 0

PalmarèsModifica

NoteModifica

  1. ^ a b c L'Atalanta è proprio Maxi, Novara, la carica dei debuttanti, gazzetta.it, 25 agosto 2011. URL consultato il 27 marzo 2015.
  2. ^ a b Profilo su Atalanta.it
  3. ^ a b Moralez, 159 centimetri di talento Impressioni positive a Rovetta - Sport - L'Eco di Bergamo - Notizie di Bergamo e provincia
  4. ^ Scoppia la Moralez mania:"Sogno di poter giocare in una grande squadra in futuro", in Bergamonerazzurra.com, 13 settembre 2011.
  5. ^ Moralez in Italia già sabato. L'Atalanta punta a chiudere subito, in Ecodibergamo.it, 28 luglio 2011.
  6. ^ Federico Buffa - Il soprannome di Maxi Moralez
  7. ^ Statistiche di Moralez Torneo di Clausura 2005, in Argentinesoccer.com.
  8. ^ Maxi Moralez prende in seria considerazione l'offerta dell'FC Mosca, in Tuttomercatoweb.com. URL consultato il 30 luglio 2011 (archiviato dall'url originale il 22 dicembre 2017).
  9. ^ Maxi Moralez Comes to Moscow, in Kommersant.com (archiviato dall'url originale il 3 novembre 2013).
  10. ^ Ufficiale: FC Mosca, Maxi Moralez in prestito al Racing Avallaneda, in Tuttomercatoweb.com. URL consultato il 30 luglio 2011 (archiviato dall'url originale l'8 febbraio 2008).
  11. ^ Argentina, Velez campione Ma è una partita folle, in Gazzetta.it.
  12. ^ Maxi renovación, in Velezsarsfield.com.ar.
  13. ^ Maxi Moralez: vado all'Atalanta, in Corriere.it.
  14. ^ SORPRESA MAXI MORALEZ AL COMUNALE DI BERGAMO, in Atalanta.it (archiviato dall'url originale il 13 settembre 2012).
  15. ^ Moralez: estro e velocità in 199 cm E Tiribocchi dà l’ok al turnover, in Ilgiorno.it.
  16. ^ "Tap" player alla riscossa: ecco come si abbassa la Serie A - Sport - Sky.it
  17. ^ RISULTATO FINALE: ATALANTA - GUBBIO 3 - 4 [collegamento interrotto], in Atalanta.it.
  18. ^ MORALEZ LANCIA L'ATALANTA, GENOA CI PENSA MESTO., in Repubblica.it.
  19. ^ MAXI MORALEZ: UNA DOPPIETTA ALL' ESORDIO IN SERIE A [collegamento interrotto], in Atalanta.it.
  20. ^ UFFICIALE: Atalanta, Maxi Moralez passa al Club Leon tuttomercatoweb.com
  21. ^ Referto partita Soccerway.com
  22. ^ Referto partita Soccerway.com
  23. ^ http://www.nycfc.com/post/2017/02/15/welcomemaxi-moralez-joins-nycfc-third-designated-player
  24. ^ Referto partita, su it.soccerway.com.
  25. ^ (EN) FIFA U20 World Cup Canada 2007, FIFA.com. URL consultato il 18 settembre 2011.
  26. ^ (ES) Batista inicia un nuevo proceso de selección local, in Canchallena.com.
  27. ^ (ES) La Selección local goleó a Venezuela y aprobó el examen, in Tycsports.com (archiviato dall'url originale il 24 aprile 2011).

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica