Mecha design

ideazione, progetto e disegno di robot, mezzi e altri oggetti meccanici e tecnologici per fumetti e opere d'animazione

Il mecha design (メカニックデザイン Mekanikkudezain?, dall'inglese mechanical design, lett. "progettazione meccanica"), nell'ambito del disegno d'animazione e fumettistico, consiste nella ideazione e realizzazione di disegni di robot, navi, auto e quanti altri oggetti meccanici e, più in generale, tecnologici per opere di fantasia. Talvolta è anche detto vehicle design. I disegnatori che se ne occupano sono definiti generalmente mecha designer, abbreviazione del termine inglese mechanical designer, disegnatore di meccanismi.[1]

Esempio di mecha

Il mecha design come professione si sviluppa attorno alla seconda metà degli anni settanta in Giappone, con il proliferare di anime e manga dedicati ai robot ed ai mecha. Il primo ad essere stato definito un mecha designer, e tuttora uno dei più celebri, è Kunio Ōkawara, noto per aver lavorato sulle serie di Gundam e delle Time Bokan.

Mecha designer celebriModifica

Alcuni mecha designer celebri in ordine alfabetico, seguiti da un'opera rappresentativa cui hanno lavorato, sono:[2]

NoteModifica

  1. ^ (EN) Scott Frazier, Titles and positions in the japanese animation industry., in Beyond TV Safety, vol. 2, n. 1, 1997 (archiviato dall'url originale il 23 maggio 1998).
  2. ^ Guido Tavassi, Storia dell'animazione giapponese. Autori, arte, industria, successo dal 1917 a oggi, Tunué, 2012.