Medea (Glover)

tragedia scritta nel 1763 da Richard Glover
Medea
tragedia in cinque atti
AutoreRichard Glover
Titolo originaleMedea
Lingua originaleInglese
GenereTragedia
Fonti letterarieMedea di Seneca
AmbientazioneA Corinto, tra un boschetto dedicato a Giove e il palazzo reale
Composto nel1763
Prima assolutaDrury Lane
Personaggi
  • Giasone
  • Esone
  • Creonte
  • Licandro
  • Primo colchico
  • Primo corinto
  • Medea
  • Theano, sorella di Licandro
  • Ecate
  • Primo faecio
  • Colchici
  • Faeci
  • Tessalonicesi
  • Corinti
 

Medea è una tragedia scritta nel 1763 da Richard Glover, basata sulla figura mitologica di Medea.

AnalisiModifica

Si tratta di un adattamento della tragedia classica di Euripide nella versione di Seneca rispetto ai gusti del pubblico inglese del XVIII secolo, che amava trame drammatiche ed emotive incentrate su figure femminili idealizzate, tormentate ma virtuose.

Diversi autori si cimentarono nella rielaborazione del tema, modificando od omettendo elementi dell'opera originaria, per esempio il volontario omicidio dei figli, che non sarebbero stati accettabili all'epoca.

Nella Medea di Glover l'infanticidio non è più un'azione deliberata, bensì è causato dalla pazzia.

Inoltre, Glover tese ad evidenziare il trionfo del male e per questo motivo pose questa entità in primo piano all'interno di tutta l'opera.

TramaModifica