Apri il menu principale

Questa pagina riassume alcuni personaggi che si sono susseguiti nei vari programmi di Mai dire... a partire dalla seconda metà degli anni novanta alla prima metà degli anni duemila.

Fabio De Luigi nei panni dell'ingegner Cane.

Indice

Ingegner CaneModifica

Ingegner Cane
Interpretato daFabio De Luigi
Specieumano

L'ingegner Cane è un personaggio immaginario interpretato da Fabio De Luigi per la trasmissione Mai dire domenica e ha fatto la sua prima apparizione nel biennio 2002/2003. La caricatura del personaggio ritrae un fantomatico professionista dedito alla realizzazione inconcludente di progetti di varie infrastrutture che lui stesso esalta e rende conformi secondo il suo stile tutt'altro che perfetto. Tra i progetti più ambiti del personaggio c'è la potenziale realizzazione del ponte sullo stretto di Messina. In un episodio vi è svelato che il "professionista" non possiede una laurea, né altri titoli di studio: "Ingegner" sarebbe infatti il suo nome di battesimo.

Luigio Guastardo della RadicaModifica

Luigio Guastardo della Radica
Interpretato daFabio De Luigi
Specieumano

Luigio Guastardo della Radica è un personaggio immaginario interpretato da Fabio De Luigi e apparso in diverse occasioni durante le varie edizioni di Mai dire..., in particolare su Mai dire Gol. Si tratta di un borioso e raffinato nobile un po' decaduto e dai modi imprenditoriali che, per mantenersi, svolge il ruolo di caporedattore di un pomposo quotidiano prettamente maschile, chiamato Gente di un certo livello, che, a dispetto dei tradizionali giornali, si presenta come un volume particolarmente ingombrante, rilegato spesso con copertine bizzarre.[1]

Medioman LocuratoloModifica

Medioman Locuratolo
Interpretato daFabio De Luigi
Specieumano

Medioman Locuratolo è un personaggio immaginario, ma ispirato al concorrente del Grande Fratello Francesco Gaiardelli (soprannominato appunto "Medioman" dalla Gialappa's Band), interpretato da Fabio De Luigi e apparso nelle varie edizioni di Mai dire... a partire dal 2001. Le caratteristiche di questo personaggio, proprio come afferma l'etimologia del suo nome, è quella di voler rappresentare il classico uomo medio che al momento del bisogno assume l'identità di un supereroe occasionale (infatti il suo nome da borghese è Francesco Maria Gaiardelli); nonostante il suo impegno nel voler combattere per il bene della giustizia, il personaggio offre la sua disponibilità solo a due categorie di donne che si rivelano essere vedove (nelle prime edizioni) e nubili (nelle successive).

Adelmo StecchettiModifica

Adelmo Stecchetti
Interpretato daBebo Storti
Specieumano

Adelmo Stecchetti è un personaggio immaginario interpretato da Bebo Storti e apparso durante le edizioni di Mai dire Gol tra il 1996 e il 1997. Si tratta di un piccolo azionista della Mediaset la cui unica quota ammonta a 7.000 lire; a tal proposito il personaggio, con lo scopo di voler "proteggere" il suo patrimonio, si sente in dovere di irrompere nel bel mezzo del programma televisivo per verificare di persona l'andamento dell'azienda. Durante la sua loquace parlantina, ricorre spesso a una frase (Senti, maaaa) che ripete a ogni inizio di dialogo, spesso accompagnata da varie battute.
In una puntata, riesce a "contagiare" anche Lionel Richie. La scena è stata riproposta alla fine della sigla di coda dell'ultima puntata della stagione 1996-97 della trasmissione.

Thomas ProstataModifica

Thomas Prostata
Interpretato daBebo Storti
Specieumano

Thomas Prostata è un personaggio immaginario interpretato da Bebo Storti. Si tratta di uno scrittore romano di romanzi pulp, molto pulp, pure troppo ed è ossessionato dal binomio sangue & merda, da lui considerato l'essenza del genere pulp. Parla in modo tipico romanesco e non è un uomo di grande levatura culturale. I collegamenti avvenivano con il suo studio, dove su un muro era ben visibile la locandina del film Pulp Fiction di Quentin Tarantino. Per comporre i suoi "capolavori" si serviva di una macchina per scrivere presente sul suo tavolo, e tra i suoi passatempi preferiti vi era l'ascolto di musica heavy metal.

Bimbo GigiModifica

Bimbo Gigi
Interpretato daGiacomo Poretti
Specieumano

Bimbo Gigi è un personaggio immaginario interpretato da Giacomo Poretti e apparso tra il 1996 e il 1997 durante le edizioni di Mai dire Gol. Il personaggio è stato curato sulla base di un reale bambino apparso in una pubblicità televisiva che sponsorizzava una nota marca di gelati e che venne parodiato rendendolo esasperante; è talvolta apparso in monologhi o in coppia con altri comici, spesso in compagnia dei colleghi abituali (Giovanni Storti e Aldo Baglio).

Gli svizzeriModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Gli svizzeri.
Signor Rezzonico, Fausto Gervasoni, agente Hüber
Interpretato daAldo, Giovanni e Giacomo
Specieumani

Gli svizzeri, ovvero il signor Rezzonico, il poliziotto Hüber e lo stilista Fausto Gervasoni, sono i tre protagonisti di una serie di situazioni di pericolo spesso causate dall'odio e l'invidia che lo stilista Gervasoni nutre nei confronti del tranquillo vicino di casa, il signor Rezzonico, il quale peraltro non ricambia affatto tali sentimenti e al contrario considera ingenuamente l'uomo tra i suoi migliori amici. Gervasoni arriva più volte ad attentare alla vita del suo dirimpettaio, che ciò nonostante viene sempre salvato dal provvidenziale arrivo di Hüber, solerte poliziotto dal grilletto facile e con un eccellente "fiuto" nell'intuire i guai in cui di volta in volta si caccia Rezzonico; tuttavia l'operato fuori dalle righe di Hüber finisce quasi sempre per nuocere mortalmente a persone terze, capitate nel posto sbagliato al momento sbagliato.

NoteModifica

  1. ^ «Mi occupo di dirigere un prestigioso quotidiano di mille pagine in cuoio, rilegato in filo d'argento e copertina in barba. Barba di cinghiale ovviamente, serve a dare quel tocco squisitamente maschile. All'interno del mio prestigioso quotidiano potete trovare foto a bassorilievo su lastra in marmo, inserti in cotto, scaffalature in madreperla e bambù indonesiano, zigrinature in pelle di serpente, e cane, molto cane.»

Collegamenti esterniModifica

  Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di televisione