Apri il menu principale

Medusa (collana)

collana dell'editore Arnoldo Mondadori
Copertina del primo volume della collana, Il grande amico di Alain-Fournier, 1933.

Medusa è una storica collana editoriale della Arnoldo Mondadori Editore nata nel 1933.

Storia editorialeModifica

Fino agli anni venti la casa editrice aveva privilegiato gli autori italiani. La nuova collana, costituita interamente da traduzioni di opere straniere, rappresentò quindi una svolta fondamentale nella sua storia.

La Mondadori si avvalse dei suoi consulenti e traduttori principali. I volumi furono contraddistinti da una grafica elegante: fondo bianco con cornice verde e bordatura nera, con al centro il logo della collana, rappresentato dalla testa di una delle tre gorgoni (progetto grafico di Bruno Angoletta)[1]. Il riquadro verde continuava sul dorso e sul retro. In copertina, sopra il riquadro con autore e titolo vi era la scritta "I grandi narratori d'ogni paese" e, parallelamente, sotto "A. Mondadori - Milano". Il formato era di 14 x 22 cm in brossura cucita con copertina in cartoncino morbido.

La collana diede un importante contributo alla diffusione di diversi autori d'importanza mondiale in Italia. Il primo volume fu il romanzo Il grande amico di Alain-Fournier, "finito di stampare il 1º marzo 1933 - anno XI": costava lire 9. Nel 1934 venne stampato un volume celebrativo Almanacco della Medusa, con 88 illustrazioni e "una allegoria". Nel 1935 venne inaugurata la sottocollana Quaderni della Medusa (1935-1967), caratterizzata graficamente dalla prevalenza del colore rosso-arancio nella copertina. Nel 1945, con lo slogan "All'insegna della Medusa", venne lanciata una rivista, chiamata Poesia. Quaderni internazionali e diretta da Enrico Falqui. Ne uscirono 9 numeri fino al 1948. Nel 1947 nacque una seconda sottocollana, La Medusa degli italiani (1947-1961).

All'inizio degli anni 1980 si è infine lanciata una nuova serie con grafica simile alla collana storica. Ma anche precedentemente si fecero delle serie Capolavori della Medusa.

TitoliModifica

 
Colette, L'ancora - tra le quinte del caffè-concerto, n.34, 1934.

Medusa (1933-1971)Modifica

1933
1934
1935
1936
1937
1938
1939
1940
1941
1942
1943
1944
1945
1946
1947
1948
1949
1950
1951
1952
1953
1954
1955
1956
1957
1958
1959
1960
1961
1962
1963
1964
1965
1966
1967
1968
1969
1970
  • 534. Eric Ambler, Riscatto internazionale, trad. Maria Luisa Bocchino
1971
  • 535. Loren Singer, Programmazione omicidi, trad. Lucia Ponzini

Quaderni della Medusa (1935-1967)Modifica

La Medusa degli italiani (1947-1961)Modifica

1947
1948
1949
1950
1951
1952
1953
1954
1955
1956
1957
1958
1959
1960
1961

I capolavori della Medusa (1970-71) prima serieModifica

Collana di ristampe scelte dalla serie principale.

I capolavori della Medusa (1974) seconda serieModifica

Collana di ristampe scelte dalla serie principale.

Medusa serie '80 (1979-1986)Modifica

Serie mista con ristampe e nuovi titoli, corredati da nuove introduzioni.

1979
1980
1981
1982
1983
1984
1985
  • Vasco Pratolini, Il mannello di Natascia e altre cronache in versi e prosa 1930-1980
1986
  • Ernest Hemingway, Un'estate pericolosa, trad. Vincenzo Mantovani, introduzione di James A. Michener

I capolavori della Medusa (1980) terza serieModifica

Ulteriore scelta dalla serie principale.

NoteModifica

  1. ^ G. C. Ferretti, G. Iannuzzi, Storie di uomini e libri, minimum fax, Roma 2014.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Editoria: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di editoria