Mega Express Three

Mega Express Three
Mega Express Three.jpg
Il Mega Express Three
Descrizione generale
Civil Ensign of Italy.svg
TipoPasseggeri e carico ro/ro
ProprietàForship S.p.A.
CostruttoriSamsung Heavy Industries Co. Ltd.
CantiereKoje, Corea del Sud
Varo2001
Entrata in servizio5 luglio 2001
Caratteristiche generali
Stazza lorda29.637 tsl
Lunghezza212 m
Larghezza25 m
Pescaggio6,8 m
Propulsione4 Motori 12V46C Wärtsilä diesel 50.424 kW
VelocitàCrociera: 29 (54 km/h)
Massima: 32 (60 km/h)
Prove in Mare: 35 (65 km/h) nodi
Capacità di carico1000 auto o 1.000 m.l.carico merci
Passeggeri2.500
Note
Porto di immatricolazione Genova[1][2]
voci di navi passeggeri presenti su Wikipedia

Il Mega Express Three è un traghetto di proprietà della compagnia di navigazione italo-francese Corsica Ferries Sardinia Ferries.

CaratteristicheModifica

Il traghetto può raggiungere una velocità massima di 31 nodi e può trasportare fino a 2.100 passeggeri e 650 veicoli; dispone inoltre di 370 cabine. I servizi offerti a bordo della nave comprendono un ristorante à la carte, un ristorante self-service, una boutique, un bar, una sala giochi, un casinò con slot machine, uno spazio attrezzato per bambini, una main lounge, una piscina ed un solarium.

ServizioModifica

 
Il Mega Express Three a Livorno.

Il Mega Express Three è stato costruito nel 2001 presso i cantieri navali Samsung Heavy Industries Co. Ltd. in Corea del Sud, per conto della compagnia di navigazione greca Minoan Lines. Varato con il nome di Oceanus insieme alle navi gemelle Prometheus e Ariadne Palace, nel 2003 è stato acquistato da Corsica Ferries - Sardinia Ferries, che l'ha ribattezzato con l'attuale denominazione.

Adeguato allo stile della nuova compagnia presso i Nuovi Cantieri Apuania di Marina di Carrara, ha subito una profonda ristrutturazione che ha comportato la trasformazione di due ponti dedicati al parcheggio di autovetture in ponti passeggeri, aumentando notevolmente il numero di cabine a disposizione. Sono stati inoltre realizzati un ristorante self-service e una seconda sala poltrone.

Navi gemelleModifica

NoteModifica

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica