Meliaceae

famiglia di piante

Le Meliaceae Juss. costituiscono una famiglia di piante floreali nell'ordine delle Sapindales[2], composta in gran parte da alberi o arbusti ma anche da alcune piante erbacee.

Come leggere il tassoboxProgetto:Forme di vita/Come leggere il tassobox
Come leggere il tassobox
Meliaceae
Chinaberry1216.JPG
Melia azedarach in fiore
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Plantae
Divisione Magnoliophyta
Classe Magnoliopsida
Sottoclasse Rosidae
Ordine Sapindales
Famiglia Meliaceae
Juss.[1]
Generi

vedi testo

DescrizioneModifica

Sono caratterizzate da foglie alternate, in genere "pinnate" senza stipole e con sincarpio,[3] e fiori apparentemente bisessuali (ma in realtà molto nascostamente monosessuali) in pannocchie, racemi, spighe o grappoli. Molte specie sono sempreverdi, ma qualcuna è decidua, o durante la stagione secca nell'inverno.

Distribuzione e habitatModifica

La famiglia ha una distribuzione pantropicale; un genere, Toona si estende a nord nella parte temperata della Cina ed a sud nell'Australia del sud-est ed un altro, Melia, a settentrione quasi allo stesso livello.

 
Aglaia odorata
 
Frutti di Chisocheton paniculatus
 
Swietenia humilis

TassonomiaModifica

La famiglia comprende oltre 600 specie raggruppate nei seguenti generi[2]:

UsiModifica

Alcune specie vengono utilizzate per olii vegetali, produzione di saponi, insetticidi e legni pregiati quali il mogano.

Alcune specie economicamente importanti appartengono a questa famiglia:

NoteModifica

  1. ^ (EN) An update of the Angiosperm Phylogeny Group classification for the orders and families of flowering plants: APG III (PDF), in Botanical Journal of the Linnean Society, vol. 161, n. 2, 2009, pp. 105–121, DOI:10.1111/j.1095-8339.2009.00996.x. URL consultato il 6 luglio 2013.
  2. ^ a b (EN) Meliaceae, in The Plant List. URL consultato il 1º settembre 2015.
  3. ^ Di un gineceo, fatto di carpelli uniti

BibliografiaModifica

  • (EN) Pennington, T.D. & Styles, B.T. (1975): A generic monograph of the Meliaceae. Blumea 22: 419-540.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Botanica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di botanica