Apri il menu principale

DescrizioneModifica

Sono caratterizzate da foglie alternate, in genere "pinnate" senza stipole e con sincarpio,[3] e fiori apparentemente bisessuali (ma in realtà molto nascostamente monosessuali) in pannocchie, racemi, spighe o grappoli. Molte specie sono sempreverdi, ma qualcuna è decidua, o durante la stagione secca nell'inverno.

Distribuzione e habitatModifica

La famiglia ha una distribuzione pantropicale; un genere, Toona si estende a nord nella parte temperata della Cina ed a sud nell'Australia del sud-est ed un altro, Melia, a settentrione quasi allo stesso livello.

TassonomiaModifica

UsiModifica

Alcune specie vengono utilizzate per olii vegetali, produzione di saponi, insetticidi e legni pregiati quali il mogano.

Alcune specie economicamente importanti appartengono a questa famiglia:

NoteModifica

  1. ^ (EN) An update of the Angiosperm Phylogeny Group classification for the orders and families of flowering plants: APG III (PDF), in Botanical Journal of the Linnean Society, vol. 161, nº 2, 2009, pp. 105–121, DOI:10.1111/j.1095-8339.2009.00996.x. URL consultato il 6 luglio 2013.
  2. ^ a b (EN) Meliaceae, The Plant List. URL consultato il 1º settembre 2015.
  3. ^ Di un gineceo, fatto di carpelli uniti

BibliografiaModifica

  • (EN) Pennington, T.D. & Styles, B.T. (1975): A generic monograph of the Meliaceae. Blumea 22: 419-540.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Botanica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di botanica