Melina Matsoukas

regista cubana

Melina Matsoukas (The Bronx, 14 gennaio 1981) è una regista e produttrice cinematografica statunitense, nota per aver diretto numerosi video musicali per cantanti come Rihanna, Jennifer Lopez, Kylie Minogue, Whitney Houston, Lady Gaga e Katy Perry, collaborando in particolar modo con Beyoncé a partire dal 2007..

Nel corso della sua carriera ha vinto due Grammy Award e quattro MTV Video Music Awards, grazie ai video di We Found Love e Formation, con il quale vince come Eccellenza in un video musicale al Festival di Cannes. Dalla seconda metà degli anni 2010 ha prodotto e diretto serie televisive statunitensi, facendo il suo debutto nel cinema con Queen & Slim (2019),[1] ottenendo la Franklin J. Schaffner Alumni Medal dall'American Film Institute.[2]

BiografiaModifica

Nata nel Bronx da padre di origini greche e madre cubana, si trasferisce con la famiglia all'età di otto anni a Hackensack, nel New Jersey.[3][4][5] Si diploma alla Tisch School of the Arts dell'Università di New York con una tesi di laurea sul valore artistico del video musicale, per poi specializzarsi in fotografia cinematografia all'American Film Institute Conservatory.[6]

Come primo impiego professionale, ha diretto il video del brano Dem Girls del rapper Red Handed, suo cugino.[3]

FilmografiaModifica

RegistaModifica

CinemaModifica

TelevisioneModifica

Video musicaliModifica

ProduttriceModifica

  • Queen & Slim, regia di Melina Matsoukas (2019)
  • Insecure – serie TV, 16 episodi (2016-2017) - produttrice esecutiva

NoteModifica

  1. ^ (EN) Justin Kroll, Justin Kroll, Jodie Turner-Smith to Star Opposite Daniel Kaluuya in ‘Queen & Slim’ (EXCLUSIVE), su Variety, 8 novembre 2018. URL consultato il 29 luglio 2020.
  2. ^ (EN) Jenelle Riley, Jenelle Riley, Melina Matsoukas Honored With AFI’s Franklin J. Schaffner Alumni Medal, su Variety, 6 giugno 2019. URL consultato il 29 luglio 2020.
  3. ^ a b (EN) Alexis Okeowo, The Provocateur behind Beyonce, Rihanna and Issa Rae, in The New Yorker, 6 marzo 2017. URL consultato l'11 marzo 2017.
  4. ^ (EN) Females Freakin’ The Industry, su honeymag.com. URL consultato il 14 maggio 2010 (archiviato dall'url originale il 12 luglio 2011).
  5. ^ (EN) Laia García, The Lenny Interview: Melina Matsoukas, su lennyletter.com, 14 aprile 2016.
  6. ^ (EN) Tim Kamuzu Banda, Video queen: Melina Matsoukas, in Daily Nation, p. 2. URL consultato il 3 novembre 2009.

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN2017151002102230280003 · LCCN (ENno2017140482 · WorldCat Identities (ENlccn-no2017140482