Mellofono

strumento musicale
Mellofono
Mellophone.jpg
Informazioni generali
Classificazione 423.232
Aerofoni a bocchino
Famiglia Corni
Uso
Musica medievale
Bande musicali
Genealogia
 AntecedentiDiscendenti 
Corno modernoCornetta

Il mellofono è uno strumento della famiglia degli ottoni, che trova impiego nelle marching band nel registro dei corni.

Il loro aspetto è simile a quello dei più comuni flicorni soprani; possono essere distinti riconoscendo il loro canneggio, a vista ben più lungo, e la campana molto grande e rastremata.

Rispetto ai tradizionali corni i mellofoni, pur essendo anch'essi intonati in Fa, hanno il canneggio lungo la metà, riducendo quindi la difficoltà di esecuzione; si caratterizzano altresì per proiettare molto bene il suono in avanti, verso il pubblico (peculiarità questa particolarmente utile durante le marce e all'aperto).

Vengono suonati sia con bocchini a tazza, simili a quelli della tromba, sia con bocchini più conici. Il timbro sarà di conseguenza più chiaro o più scuro.

Oggi esistono in commercio anche corni da parata di aspetto molto simile, con naturalmente canneggio più lungo.

Variante di mellofono: il rarissimo mellophonium

Lo strumento è stato valorizzato anche nel campo della musica jazz, grazie al trombettista statunitense Don Elliott che nel 1953 fu il primo strumentista a introdurlo nel genere.[1]

NoteModifica

  1. ^ Don Elliott, 57, Jazz singer, vibraphonist and composer, su nytimes.com, The New York Times (archivio - section B, pag.5), 6 luglio 1984. URL consultato il 15 novembre 2020.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica