Apri il menu principale

FilmModifica

Men in Black (1997)Modifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Men in Black (film 1997).

Nel 1997 l'Agente K recluta il brillante, spiritoso e simpatico James Edwards nei Men in Black, un'agenzia segreta che si occupa di extraterrestri, James diventa l'Agente J e i due devono sconfiggere Edgard l'insetto e riportare la galassia a degli alieni che in caso contrario distruggeranno la Terra, Edgard inoltre rapisce una dottoressa, Laurel Weaver. Alla fine del film, dopo la morte di Edgar e aver riportato la galassia ai proprietari salvando la Terra, K chiede a J di neuralizzarlo per permettergli di andare in pensione, J, riluttante dato che si era affezionato a K e aveva formato in grande legame d'amicizia con lui, obbedisce, K torna alla sua vita civile e si riunisce con la sua ex moglie e Laurel diventa l'agente L, nuova partner di J.

Men in Black II (2002)Modifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Men in Black II.

Cinque anni dopo, nel 2002, l'Agente J, ora che l'Agente L non è più sua partner, ha neuralizzato tutti i suoi successori, a suo parere, inadatti a lavorare come Men in Black, un giorno un aliena chiamata Serleena arriva sulla Terra per trovare la Luce di Zartha e distruggere essa e la Terra, l'unico che sappia dove si trova la Luce di Zartha e che possa aiutare a sconfiggere Serleena e K, che però è ancora in pensione e non si ricorda niente della sua vita come Man in Black, tuttavia J lo recluta e dopo aver convinto il suo vecchio amico a venire con lui lo de-neuralizza facendogli tornare completamente la memoria, i due amici quindi ritornano partner e devono sconfiggere Serleena.

Men in Black 3 (2012)Modifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Men in Black 3.

Nel 2012 Boris l'animale, vecchio nemico dell'agente K, fugge di prigione e torna indietro nel tempo per uccidere K prima che quest'ultimo gli amputi un braccio e lo arresti, questo crea una nuova linea temporale dove K è morto da più di quaranta anni, a quel punto un'invasione dei Bogloditi, la razza di Boris, attacca la Terra, J, per salvare il suo amico e il mondo, torna indietro nel tempo, nel 1969, con sole 24 ore per fermare Boris e si allea con un giovane K e Griffin, un alieno capace di vedere tutti i futuri di ogni singola realtà o universo, alla fine J riesce a cancellare la linea temporale creata da Boris e torna nel 2012 dove riunisce con K.

Film della serie in uscitaModifica

Men in Black: International (2019)Modifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Men in Black: International.

Nel settembre 2017 iniziano i progetti per uno spin-off su un team di Men in Black con sede a Londra che sarà coinvolto in un mistero riguardante un omicidio che li manderà in viaggio per tutto il globo. Il duo di sceneggiatori Art Marcum e Matt Holloway scriverà la sceneggiatura, con F. Gary Gray (Fast & Furious 8) alla regia. Nel marzo 2018 viene annunciato che Steven Spielberg avrà il ruolo di produttore esecutivo, che vedrà come protagonisti Chris Hemsworth e Tessa Thompson nei ruoli degli Agenti H e M. A maggio, Liam Neeson si unisce al cast nel ruolo del capo della divisione inglese di Men in Black. A giugno, Kumail Nanjiani, Rafe Spall e i Les Twins entrano a far parte del cast. Il 9 luglio iniziano le riprese a Londra, in Marocco, Italia e a New York, mentre nello stesso mese viene annunciato che Emma Thompson riprenderà il suo ruolo dell'Agente O da Men in Black 3, seguita ad agosto da Rebecca Ferguson. Il 17 ottobre Hemsworth annuncia la fine delle riprese del film, la cui uscita è prevista nelle sale americane per il 14 giugno 2019.

MIB 23Modifica

A novembre 2014 un attacco ai sistemi informatici Sony da parte del gruppo di hacker noti come Guardians of Peace rivela i piani dello studio per un crossover con la saga di Jump Street, di cui nel frattempo era in sviluppo un terzo capitolo, 23 Jump Street: la notizia venne confermata da Phil Lord e Chris Miller, registi di 21 Jump Street. Nel 2016 viene annunciato che il regista sarà James Bobin, ma da allora le notizie sul film cessano, lasciando presagire la cessazione della produzione.

Men in Black 4Modifica

Sia Will Smith che Tommy Lee Jones hanno espresso interesse per ritornare in un eventuale quarto episodio del franchise[1]. Il 6 maggio 2013 la Sony ufficializza la lavorazione di Men in Black 4 a seguito di un grande successo al botteghino per il terzo capitolo. La sceneggiatura viene affidata a Oren Uziel mentre la regia tornerà probabilmente sotto l'obiettivo di Barry Sonnenfeld, già autore dei tre precedenti film. Nel giugno 2013 Will Smith durante un'intervista per la promozione del suo ultimo film After Earth ha lasciato trasparire qualche dubbio sulla sua eventuale partecipazione poiché "tre film sono sufficienti per lui". Sul suo possibile sostituto, Will non chiude le porte a suo figlio Jaden sostenendo di "essere aperto a quest'idea".[2].

Altri media del franchiseModifica

Serie animataModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Men in Black (serie animata).

VideogiocoModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Men in Black: The Game.

È un videogioco d'azione sviluppato nel 1997 dalla SouthPeak Interactive e pubblicato dalla Gigawatt Studios il 31 ottobre 1997 per Microsoft Windows. L'anno successivo il gioco fu convertito dalla Double Helix Games e pubblicato dalla Gremlin Interactive per Sony PlayStation, il 4 aprile 1998 ed è ispirato al film del 1997.

Cast tecnicoModifica

Films
Men in Black
(1997)
Men in Black II
(2002)
Men in Black 3
(2012)
Regista Barry Sonnenfeld
Produttori Laurie MacDonald
Walter F. Parkes
Sceneggiatori Ed Solomon Robert Gordon Etan Cohen
Basato da The Men in Black, fumetto di Lowell Cunningham
Compositore Danny Elfman
Will Smith
Danny Elfman
Lance Bennett
LeMar Bennett
Danny Elfman
Montatori Jim Miller Richard Pearson
Steven Weisberg
Don Zimmerman
Editori
Compagnia di produzione
Distributori
Durata 98 minuti 88 minuti 103 minuti
Data d'uscita

Giudizio della criticaModifica

Film Rotten Tomatoes Metacritic CinemaScore
Men in Black 92% 88% A+
Men in Black II 39% 50% B
Men in Black 3 80% 60% A+

NoteModifica