Apri il menu principale
Mentre ero via
MentreEroVia.jpg
PaeseItalia
Anno2019
Formatoserie TV
Generedrammatico, thriller
Stagioni1
Episodi6
Durata100 min (episodio)
Lingua originaleitaliano
Rapporto16:9
Crediti
IdeatoreIvan Cotroneo, Monica Rametta
RegiaMichele Soavi
Interpreti e personaggi
FotografiaGiovanni Galasso
MontaggioPietro Morana
MusichePaolo Vivaldi
ScenografiaStefano Giambanco, Lucia Barbato
CostumiMonica Simeone
ProduttoreEnrico Delle Site
Casa di produzioneRai Fiction, Endemol Shine Italy
Prima visione
Dal28 marzo 2019
Al9 maggio 2019
Rete televisivaRai 1

Mentre ero via è una serie televisiva italiana creata da Ivan Cotroneo e Monica Rametta e diretta da Michele Soavi. È andata in onda in prima serata su Rai 1 dal 28 marzo al 9 maggio 2019[1].

TramaModifica

La serie ambientata a Verona racconta la storia di Monica Grossi, una donna trentottenne che si risveglia dal coma quattro mesi dopo aver assistito a una violenta colluttazione in cui avevano perso la vita il ricco marito Gianluca Grossi e il presunto amante Marco De Angelis e poi essere stata vittima di un incidente mentre scappava dalla villa sul lago di Garda dove era avvenuto il litigio. Al suo risveglio, però, la donna non ricorda nulla e i suoi ultimi ricordi risalgono a otto anni prima quando era nato il suo secondo figlio Vittorio. Monica si trova quindi ad avere a che fare con più persone che la ritengono colpevole della morte del marito e la descrivono come egocentrica, adultera e approfittatrice tra cui il suocero Vittorio e i cognati Riccardo e Barbara. La donna inizia così un difficile percorso di recupero della memoria e dell'identità aiutata dalla psichiatra Caterina Liguori e da Stefano De Angelis, fratello del suo presunto amante, l'unica persona a starle vicino nonostante talvolta palesi i suoi pregiudizi verso il mondo lussuoso e privilegiato a cui Monica apparteneva.[2]

Episodi e ascolti TVModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Episodi di Mentre ero via.
Prima TV Telespettatori Share
1 28 marzo 2019 5.386.000 23,94%[3]
2 4 aprile 2019 5.053.000 21,50%[4]
3 11 aprile 2019 4.873.000 21,39%[5]
4 18 aprile 2019 4.562.000 20,80%[6]
5 2 maggio 2019 5.343.000 23,20%[7]
6 9 maggio 2019 5.339.000 23,00%[8]

NoteModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di televisione