Apri il menu principale

StoriaModifica

Fu un antico comune del Milanese.

Registrato agli atti del 1751 come un borgo di 339 abitanti, nel 1786 Menzago entrò per un quinquennio a far parte dell'effimera Provincia di Varese,[2] per poi cambiare continuamente i riferimenti amministrativi nel 1791, nel 1798 e nel 1799. Alla proclamazione del Regno d'Italia nel 1805 risultava avere 374 abitanti.[3] Il governo di Napoleone fece di Menzago un centro di aggregazione amministrativa, tanto da annettergli Quinzano nel 1809, e Crugnola e Vinago nel 1811: tutti questi cambiamenti furono tuttavia annullati al loro ritorno dagli austriaci in ossequio alla loro politica restauratrice. Menzago risultò essere popolato da 558 anime nel 1853, scese però a 509 nel 1861: la decadenza del borgo, non inserito nelle più moderne vie di comunicazione, fu tra le cause del decreto di Vittorio Emanuele II che nel 1869 decise la soppressione del comune e la sua annessione a Sumirago.

NoteModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica


  Portale Varese: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Varese