Apri il menu principale

Mercator (nave 1932)

nave belga
HMS Mercator
20040909-003-oostende-mercator.jpg
Descrizione generale
Flag of Belgium.svg
TipoGoletta
CantiereRamage & Ferguson, Leith (Regno Unito)
Varo1932
Entrata in servizio1932
Destino finalemuseo
Caratteristiche generali
Lunghezza78,4 m
Larghezza11,09 m
Pescaggio4,5 m
Velocità13 nodi (24 km/h)

[1]

voci di navi presenti su Wikipedia
Timone della Mercator

La Mercator è una goletta ed ex-nave scuola della marina mercantile belga, in servizio dal 1932 al 1961 ed ora ancorata come nave museo nel porto turistico di Ostenda.[1][2][3][4] Prende il suo nome dal geografo Gerardo Mercatore.

CaratteristicheModifica

La Mercator pesa 778,86 tonnellate[1] e ha una superficie di circa 1.500 m²[1]. La sua larghezza massima è di 11,09 metri[1] e la sua profondità è di 4,50 metri[1].

È dotata di 15 vele[1] e può viaggiare fino ad una velocità massima di 13 nodi[1].

StoriaModifica

La nave fu progettata dall'esploratore Adrien de Gerlache[2][3] e costruita in Scozia[2][3]. .

Dal 3 ottobre 1934 al 21 maggio 1935 la Mercator affrontò uno dei suoi viaggi più significativi, durante il quale l'isola di Pasqua.[1]

Nel 1936, spettò alla Mercator l'onore di riportare in Belgio la salma di padre Damiano de Veuster.[1][2][3] (morto nel 1889 alle Hawaii[5]).

 
Un marinaio francese ritratto mentre porta ananas a bordo della Mercator, ancorata a Freetown, in Sierra Leone nell'agosto 1943

Poco prima dell'inizio della seconda guerra mondiale, la Mercator fu requisita dalle truppe britanniche per le loro missioni in mare.[3]

La nave fu quindi sottoposta ad un restyling all'inizio degli anni cinquanta prima di rientrare nuovamente in servizio.[1]

Tra le imprese successive della Mercator, si segnala la vittoria nella regata Oslo-Ostenda nel 1960.[3]. Nel 1956 la Mercator aveva partecipato alla prima regata internazionale per le navi alte Torbay-Lisbona [6].

La Mercator andò in "pensione" nel 1961 al termine del 41º viaggio.[1]

Nel 1964, la Mercator trovò stabilmente posto nel porto di Ostenda.[2]

La Mercator fu provvisoriamente spostata da questa location tra il 2015 e il 2016 per lavori di ristrutturazione.[2]

 
La Mercator dipinta da Freddy Van Daele di Hosdent, cadet a bordo nel 1956

NoteModifica

  1. ^ a b c d e f g h i j k (NL) Mercator - Geschiedenis, Zeilschip Mercator - Sito ufficiale. URL consultato il 23 agosto 2016.
  2. ^ a b c d e f (NL) Zeilschip Mercator, Visit Oostende. URL consultato il 23 agosto 2016.
  3. ^ a b c d e f (NL) Mercator Zeilschip - Oostende, Herita.be. URL consultato il 23 agosto 2016.
  4. ^ (NL) Zeilschip Mercator, Inventaris Onroerend Erfgoed. URL consultato il 23 agosto 2016.
  5. ^ San Damiano de Veuster, Santi e Beati. URL consultato il 23 agosto 2016.
  6. ^ Freddy Van Daele 1956 "Le Navire-Ecole belge Mercator et la première régate internationale pour grands voiliers" ed. Alfred Van Daele in Hosdent-sur-Mehaigne/2018-edito in francese, inglese e fiammingo

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica