Merritt Ruhlen

etnologo e linguista statunitense

Merritt Ruhlen (Washington, 10 maggio 1944) è un etnologo e linguista statunitense. È conosciuto soprattutto per il suo lavoro sulla classificazione delle lingue. Ha studiato in varie università prima di conseguire il suo Ph.D. (dottorato di ricerca) all'Università di Stanford dove insegna attualmente[1].

Merritt Ruhlen

BiografiaModifica

Merritt Ruhlen ha studiato all'Università Rice (Texas), all'Università di Parigi, all'Università dell'Illinois e all'Università di Bucarest.

Nel 1973, consegue il Dottorato di ricerca presso l'Università di Stanford, con una tesi sull'analisi generativa della morfologia del rumeno.

In seguito, Merritt Ruhlen ha lavorato diversi anni come assistente ricercatore allo Stanford Universals Project, diretto da Joseph Greenberg e Charles A. Ferguson.

A partire dal 1994, diventa conferenziere in scienze antropologiche e biologia umana a Stanford, ed anche co-direttore, insieme a Murray Gell-Mann e Sergueï Starostine, del programma dell'Institut de Santa Fe sull'evoluzione del linguaggio umano[2].

Dal 2005, Merritt Ruhlen è consigliere sul progetto genografico.

Opere principaliModifica

  • A Guide to the Languages of the World (1975)
  • A Guide to the World's Languages (1987)
  • On the Origin of Languages: Studies in Linguistic Taxonomy (1994)

NoteModifica

  1. ^ (EN) Dipartimento di antropologia di Stanford Archiviato il 20 gennaio 2012 in Internet Archive.
  2. ^ Starostin 2004

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN2498927 · ISNI (EN0000 0001 0862 6671 · LCCN (ENn85337180 · GND (DE138298866 · BNF (FRcb140498645 (data) · WorldCat Identities (ENlccn-n85337180