Metapontino

area della Basilicata
Piana di Metaponto
Metapontum 2013.JPG
Tempio di Hera a Metaponto
StatiItalia Italia
RegioniBasilicata Basilicata
Calabria Calabria
Puglia Puglia
ProvinceMatera Matera
Cosenza Cosenza
Taranto Taranto
Località principaliBernalda, Metaponto, Pisticci, Scanzano Jonico, Montalbano Jonico, Policoro, Tursi, Nova Siri, Rotondella, Valsinni, Colobraro, San Giorgio Lucano, Rocca Imperiale e Ginosa.
FiumeBradano, Basento, Cavone, Agri e Sinni
Superficiecirca 800 km²
Altitudinemedia: m s.l.m.

Coordinate: 40°22′25″N 16°48′24″E / 40.373611°N 16.806667°E40.373611; 16.806667

Il Metapontino è il territorio che si affaccia sul Mar Ionio e si estende per circa 800 km2 nella provincia di Matera nella regione Basilicata e non solo, comprendendo tutta la Piana di Metaponto, cioè la parte pianeggiante, e l'area collinare a ridosso di questa. Ha una popolazione di 83.000 abitanti.

I comuni che ricadono nel territorio del metapontino sono Bernalda, Pisticci, Scanzano Jonico, Montalbano Jonico, Policoro, Tursi, Nova Siri, Rotondella, Valsinni, Colobraro, San Giorgio Lucano e comuni confinanti come Rocca Imperiale e Ginosa.

StoriaModifica

La pianura prende il nome dall'antica città greca di Metaponto, situata all'estremità orientale della piana. Inoltre il termine metapontino indica anche la regione storica in cui si sviluppò fiorente la civiltà della Magna Grecia, infatti è disseminata di aree archeologiche tra cui quelle delle antiche città di Metapontum, Heraclea e Siris e il sito archeologico dell'Incoronata di Pisticci. Altrettanto numerose le testimonianze storiche medievali, consistenti nei centri storici dei borghi e nei castelli e santuari sulle colline.[1]

Geografia fisicaModifica

TerritorioModifica

La pianura metapontina è attraversata dai fiumi Bradano, Basento, Cavone, Agri e Sinni e si affaccia sulla costa jonica lucana. Importante è la vasta pineta a ridosso della spiaggia, soprattutto il Bosco Pantano di Policoro, oasi del WWF.

ClimaModifica

Il clima è prettamente di tipo mediterraneo, con estati calde e secche e inverni miti e piovosi. Le precipitazioni non sono uniformi e si concentrano per lo più nella stagione invernale, ma sono molto scarse: hanno una media annua di 500 mm, anche se spesso sono al di sotto di tale soglia. Le temperature invernali in pianura sono comprese tra 3 °C e 12 °C, quelle estive tra 19 °C e 32 °C, con picchi talvolta superiori ai 37 °C in luglio e agosto. Nelle colline adiacenti il caldo estivo è più accentuato, mentre l'inverno ha temperature medie più basse.

EconomiaModifica

Dopo il 1950 lo stato è intervenuto per cercare di modificare le condizioni del mondo rurale metapontino. L'ente di riforma agraria ha espropriato le grandi proprietà e le ha divise tra i braccianti, mentre gli investimenti della Cassa del Mezzogiorno hanno favorito la costruzione di vari laghi artificiali per l'irrigazione. Purtroppo in gran parte della regione questi tentativi non hanno dato gli esiti sperati, perché i terreni assegnati ai contadini non sempre assicuravano redditi sufficienti,e molto spesso i terreni venivano abbandonati. La piana del Metaponto, dopo tali interventi su citati è cambiata radicalmente, prima della bonifica essa era un'area paludosa e malarica. Ora invece è completamente risanata e dotata di tanti poderi che creano un insediamento agricolo molto importante. Nel centro della pianura, attorno al casello baronale, si è anche formata una moderna cittadina Policoro, che svolge funzioni di servizio per tutto il territorio. La piana di Metaponto, così, costituisce l'area agricola più Florida della Basilicata. Vi si coltivano soprattutto ortaggi piante industriali ed alberi di frutto, tra cui primeggiano gli agrumi. Nel resto della regione l'economia agricola si basa sulle colture asciutte, che però procurano bassi profitti, vista la scarsa piovosità della zona. Sulle colline ci sono molti allevamenti bovini, e campi di cereali,nonché uliveti sparsi. Nella zona del Vulture c'è presenza di uliveti, da cui produzione deriva il vino Aglianico dal sapore robusto ed aromatico.

Infrastrutture e trasportiModifica

La piana è attraversata longitudinalmente dalla Statale 106 Jonica e dalla ferrovia, in agro di Pisticci è presente l'aviosuperfice Mattei, su cui sono cominciati i lavori per il potenziamento ad aeroporto di terzo livello.

NoteModifica

  1. ^ Unknown, ERA IL 1959 E IL METAPONTINO SCOMPARVE SOTTO L’ACQUA, su tra cielo e mandarini, 10 marzo 2011. URL consultato il 27 novembre 2019.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Basilicata: accedi alle voci di Wikipedia che parlano della Basilicata