Apri il menu principale
Michał Hieronim Radzwiłł

Il Principe Michał Hieronim Radzwiłł (Cracovia, 10 ottobre 1744Varsavia, 28 marzo 1831) è stato un poeta polacco.

Indice

BiografiaModifica

Apparteneva ad una delle più nobili famiglie polacche, quella dei Radziwiłł, era il figlio di Marcin Mikołaj Radzwiłł, e della sua seconda moglie, Martha Trembitska, e grazie alla cultura dell'ambiente familiare in cui era vissuto, ebbe la possibilità di studiare in Europa, nelle università di Parigi e Roma.

Grazie all'influenza di un lontano parente Antoni Benedykt Lubomirski, il principe riuscì ad entrare nella cerchia del re Stanislao II Augusto Poniatowski, venendo nominato Ordynat di Kleck, Olyka e Njasviž e poi castellano di Vilnius.

Di tendenze politicamente moderate ma inclini ad una monarchia costituzionale, venne spesso emarginato dalla società polacca dell'epoca, o liberale od estremamente reazionaria, ma nonostante ciò il principe si fece un nome all'emissione di un suo libro di sonetti in polacco, con parafrasi francesi e testo a fronte latino.

Poniatowski, ammirato dalla cultura del pari, lo nominò Ministro della Cultura del nuovo governo, e fu tra i primi ministri a stabilire, almeno nella Grande Polonia, l'educazione scolastica obbligatoria.

Nonostante le sue tendenza apolitiche, fu spinto ad accettare la carica di Maresciallo della Camera dei deputati della Polonia dal 9 aprile 1773 al 1 aprile 1775, prima che uno dei capi dei confederati di Targowica, Adam Poniński, gliela strappasse.

Successivamente il principe scrisse altri libri di poesia, spesso vicina al gusto poetico dell'epoca, classico o francese, che lo resero molto famoso anche a Praga e Vienna, dove un suo amico, principe Stanisław Lubomirski[non chiaro] gli regalò un palazzo, dove il principe ospitò alcuni reduci od esiliati della Rivolta di Kościuszko, alla quale non partecipò considerandosi un intellettuale più che un politico; passò il resto della sua vita tra Varsavia e Vienna, scrivendo l'ultimo dei suoi cinquanta libretti di sonetti e madrigali nel 1831, stesso anno della sua morte.

MatrimonioModifica

Sposò, il 26 aprile 1771, Helena Przeździecka (1753-1821), figlia di Antoni Tadeusz Przezdziecki. Ebbero otto figli:

OnorificenzeModifica

Altri progettiModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN249936579 · ISNI (EN0000 0003 7062 1198 · WorldCat Identities (EN249936579
  Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie