Michael Collins (film)

film del 1996 diretto da Neil Jordan
Michael Collins
Michael Collins (1996).png
Una scena del film
Titolo originaleMichael Collins
Paese di produzioneRegno Unito, Irlanda, Stati Uniti d'America
Anno1996
Durata133 min
Generebiografico, drammatico, guerra
RegiaNeil Jordan
SoggettoNeil Jordan
SceneggiaturaNeil Jordan
Casa di produzioneWarner Bros. Pictures, Geffen Pictures
Distribuzione in italianoWarner Bros. Pictures
FotografiaChris Menges
MontaggioJ. Patrick Duffner, Tony Lawson
Effetti specialiGerry Johnston, Yves De Bono
MusicheElliot Goldenthal, Sinéad O'Connor
ScenografiaJosie MacAvin, Arden Gantly, Jonathan McKinstry, Cliff Robinson
CostumiSandy Powell
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Michael Collins è un film del 1996 diretto da Neil Jordan sul patriota irlandese Michael Collins, con Liam Neeson nel ruolo del protagonista.

Il film vinse il Leone d'Oro al miglior film alla 53ª Mostra internazionale d'arte cinematografica di Venezia e Liam Neeson si aggiudicò la Coppa Volpi.

TramaModifica

Il film riprende la storia, romanzandola, della nascita della Repubblica d'Irlanda. Un gruppo di giovani oppositori, di cui Michael Collins è il capo militare, compie azioni di resistenza contro il governo inglese in Irlanda. A capo della parte politica c'è De Valera, un politico machiavellico, egoista e probabilmente un maniaco-depressivo, che teme più di tutto il potere e la popolarità di Collins. Per queste ragioni, De Valera causa la disastrosa guerra civile che segue l'indipendenza del nuovo stato Irlandese.

Dopo alterne fortune e attentati sanguinosi, a cui fanno seguito reazioni altrettanto cruente, gli Inglesi accettano una trattativa a Londra alla quale partecipa una delegazione con a capo Collins. Dopo molti e inutili tentativi Collins è costretto ad accettare un accordo con cui si stabilisce il riconoscimento dell'autonomia dell'Irlanda, però senza l'Irlanda del Nord, rinunciando alla repubblica ma con il giuramento di fedeltà al re. Però l'accordo portava all'Irlanda molte più concessioni di quante ne avesse chieste Collins su suggerimento di De Valera, anche se De Valera lo negò per il resto della vita.

La fazione facente capo a De Valera in Parlamento perse per sette voti e ritirando i suoi rappresentanti dando inizio così ad una guerra civile a cui Collins cercò in tutti i modi di opporsi, ma inutilmente. Morirà ucciso nella sua contea di Cork mentre tentava di incontrare il suo ex capo De Valera per porre fine alla guerra.

Il film riprende a questo punto i funerali svolti a suo tempo a Dublino con la partecipazione di 500.000 persone. A latere della storia viene riportata la vicenda amorosa in cui si trovano invischiati due amici innamorati della stessa donna, miss Kiernan, che alla fine, dopo aver scelto Collins, non riuscirà a sposarlo.

RiconoscimentiModifica

AccoglienzaModifica

Nonostante i numerosi riconoscimenti ricevuti, gli incassi al botteghino furono deludenti. A fronte di un budget di 25.000.000 di dollari, ne ha incassati a livello mondiale, solamente 11.135.000 -

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN316392279 · GND (DE4452578-3
  Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema