Michael Shannon

attore statunitense

Michael Corbett Shannon (Lexington, 7 agosto 1974) è un attore statunitense.

Nella sua carriera da attore è stato candidato per due volte ai Premi Oscar come miglior attore non protagonista, nel 2009 per Revolutionary Road e nel 2017 per Animali notturni.

Indice

BiografiaModifica

Nato nel Kentucky, dopo il divorzio dei genitori cresce a Chicago, nell'Illinois, dove il padre, Donald S. Shannon, insegnava alla DePaul University. Suo nonno era l'entomologo Raymond Corbett Shannon. Verso la metà degli anni novanta inizia a lavorare per il teatro, debuttando nella pièce Winterset, portata in scena all'Illinois Theatre Center. Successivamente lavora per la Steppenwolf Theatre Company. Per qualche anno si trasferisce a Londra, dove sui palcoscenici del West End lavora in varie rappresentazioni off-Broadway, come Killer Joe e Bug.

Il suo debutto al cinema avviene nel 1993 nel film Ricomincio da capo, tre anni più tardi appare in Reazione a catena. Nel corso degli anni recita in film come A morte Hollywood, Tigerland, Pearl Harbor, Vanilla Sky e 8 Mile, costruendosi una solida carriera da attore caratterista, dove ha spesso ricoperto ruoli tormentati e da disturbato.

Dopo essere apparso in film Bad Boys II e The Woodsman - Il segreto, William Friedkin gli affida la parte principale in Bug - La paranoia è contagiosa, tratto dall'omonima piéce che aveva già rappresentato a teatro, storia della follia e dell'autodistruzione di un ex marine ossessionato dagli insetti. Nel 2006 lavora per Oliver Stone in World Trade Center, mentre Curtis Hanson e Sidney Lumet gli affidano una parte rispettivamente in Le regole del gioco e Onora il padre e la madre.

Nel 2008 interpreta nuovamente un ruolo da disturbato in Revolutionary Road di Sam Mendes, ottenendo la sua prima candidatura all'Oscar, come miglior attore non protagonista.[1] Nel 2010 prende parte alla serie televisiva della HBO Boardwalk Empire - L'impero del crimine, dove interpreta il ruolo dell'agente Nelson Van Alden. Nel 2013 recita nel reboot del franchise di Superman, intitolato L'uomo d'acciaio, dove interpreta il ruolo del villain Generale Zod.[2]

Nel 2015 è nel cast di Freeheld - Amore, giustizia, uguaglianza e di 99 Homes. Quest'ultimo ruolo viene molto acclamato dalla critica e viene anche candidato ai Golden Globe come miglior attore non protagonista[3] ed ai Screen Actors Guild Award ancora come miglior attore non protagonista[4]. L'anno dopo recita nel thriller psicologico Animali notturni, diretto da Tom Ford, accanto a Jake Gyllenhaal ed Aaron Taylor-Johnson, per cui viene nominato nuovamente per un Premio Oscar nella categoria miglior attore non protagonista[5].

Nel 2017 viene presentato alla 74ª Mostra internazionale d'arte cinematografica di Venezia il film La forma dell'acqua - The Shape of Water,[6] dove recita nei panni del colonnello Strickland, accanto a Sally Hawkins ed Octavia Spencer.

Vita privataModifica

Dal 2002 ha una relazione con l'attrice Kate Arrington. La coppia ha due figlie, Sylvia e Marion.

FilmografiaModifica

AttoreModifica

CinemaModifica

TelevisioneModifica

ProduttoreModifica

Premi e riconoscimentiModifica

Doppiatori italianiModifica

Nelle versioni in italiano dei suoi film, Michael Shannon è stato doppiato da:

NoteModifica

  1. ^ a b (EN) Catherine Shoard, Oscar nominations: How Michael Shannon stole Kate Winslet's glory, in The Guardian, 22 gennaio 2009. URL consultato il 27 dicembre 2017.
  2. ^ (EN) Gregg Kilday, Michael Shannon Set to Play Villain Zod in 'Superman: Man of Steel', in The Hollywood Reporter, 10 aprile 2011. URL consultato il 27 dicembre 2017.
  3. ^ a b Golden Globe 2016, la lista dei candidati, in Il Post, 10 dicembre 2015. URL consultato il 27 dicembre 2017.
  4. ^ a b (EN) Variety Staff, SAG Awards Nominations: Complete List, in Variety, 9 dicembre 2015. URL consultato il 27 dicembre 2017.
  5. ^ a b Andrea Francesco Berni, Oscar 2017 - La La Land domina le nomination con 14 candidature, c'è anche Fuocoammare!, in BadTaste.it, 24 gennaio 2017. URL consultato il 27 dicembre 2017.
  6. ^ Venezia 74: ecco tutti i film che saranno al Festival!, in BadTaste.it, 27 luglio 2017. URL consultato il 27 dicembre 2017.
  7. ^ (EN) 'Spotlight' Wins Big at 2015 Gotham Awards (FULL LIST), su Variety. URL consultato il 1º dicembre 2015.
  8. ^ Beatrice Pagan, Independent Spirit Awards 2015: Carol ottiene sei nomination, in Movieplayer.it, 24 novembre 2015. URL consultato il 27 dicembre 2017.
  9. ^ (EN) Steve Pond, 'Dunkirk,' 'The Shape of Water' Lead Satellite Award Nominations, thewrap.com, 29 novembre 2017. URL consultato il 30 novembre 2017.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica