Michael White (giocatore di snooker)

giocatore di snooker gallese
Michael White
Michael White PHC 2016-2.jpg
Nazionalità Galles Galles
Biliardo Cue sports pictogram.svg
Specialità Snooker
Carriera
Carriera professionistica
Stagioni 2007-2008, 2009-
Soprannome Lightning
Ranking 67° (25 aprile 2020)
Miglior Ranking 15° (Aprile 2016)
Risultati nei tornei della Tripla Corona
UK Championship 4T (2019)
Masters -
Campionato mondiale QF (2013)
Titoli Ranking 2
Titoli Non-Ranking 1
Century break 152
Miglior break 145 (1)
Shanghai Masters 2011 Q
Maggior vincita £50.000
Indian Open 2015
Statistiche aggiornate al 6 ottobre 2020

Michael White (Neath, 5 luglio 1991) è un giocatore di snooker gallese.[1]

CarrieraModifica

Michael White è diventato all'età di 9 anni il più giovane a realizzare un "centone".[2] Dopo aver perso la finale del Welsh Amateur Championship nel 2005, vince l'IBSF World Grand Prix 2006 e lo European Under-19 Championship 2007, conquistandosi una carta d'accesso nel Main Tour per la stagione 2007-2008.[3] Nella sua prima annata, White non riesce però a prendere parte a nessun evento, perdendo sempre i turni di qualificazione. Il gallese riconquista un posto tra i professionisti vincendo il Welsh Amateur Championship nel 2009, battendo in finale Darren Morgan. Lo stesso epilogo si ripete per le due stagioni successive, 2009-2010 e 2010-2011, con White che partecipa al suo primo torneo nel circuito principale nel 2012, iscrivendosi allo Shoot-Out, dove perde sul al primo turno contro Mike Dunn.[4][5][6]

Stagione 2012-2013Modifica

Dopo aver vinto i suoi primi match allo Shoot-Out 2013, White conclude la stagione 2012-2013 qualificandosi per la prima volta al Campionato mondiale, sconfiggendo Zhang Anda ed Andrew Higginson nei turni preliminari.[7] All'inizio della competizione vera e propria, White batte al primo turno il connazionale Mark Williams con il risultato di 10-6, poi travolge Dechawat Poomjaeng 13-3, e viene eliminato ai quarti da Ricky Walden per 13-6, ottenendo comunque un ottimo risultato.[8][9][10][11]

Stagione 2013-2014Modifica

Dopo aver iniziato la stagione 2013-2014 al 34º posto, White si piazza un'altra volta ai quarti all'Indian Open venendo eliminato solo al frame decisivo da Stephen Maguire. Per il secondo anno consecutivo riesce a qualificarsi per la fase finale del Campionato del mondo, dove stavolta perde subito al primo turno per mano del futuro vincitore del torneo Mark Selby che lo sconfigge 10-9.[12][13][14]

Stagione 2014-2015Modifica

Il salto di qualità del gallese arriva nella stagione 2014-2015, con i suoi primi successi in tornei professionistici. Dopo aver iniziato l'annata conquistando due quarti allo Shanghai Masters e all'International Championship (dove viene battuto in entrambe le occasioni da Mark Allen), White compie una grande seconda parte di annata, vincendo in pochi giorni consecutivi lo Shoot-Out, sfidando Xiao Guodong in finale, e l'Indian Open battendo Ricky Walden con il netto punteggio di 5-0.[15][16] Nonostante il passo in avanti notevole, Michael White non riesce a qualificarsi al Campionato mondiale, perdendo al secondo turno preliminare contro Craig Steadman.[17]

Stagione 2015-2016Modifica

Nella stagione successiva White non vince nessun trofeo, ma ottiene comunque buoni piazzamenti come la semifinale della General Cup, e i quarti conquistati all'Australian Goldfields Open e nel torneo di casa Welsh Open. Peraltro riceve l'invito per partecipare al Champion of Champions avendo vinto almeno un torneo nella precedente annata, anche se tuttavia viene subito battuto da Joe Perry. Conclude la stagione qualificandosi al Campionato mondiale, dove viene sconfitto da Sam Baird al primo turno.[18][19][20]

Stagione 2016-2017Modifica

L'annata 2016-2017 assomiglia molto alla 2015-2016, dato che White non vince tornei ma riesce a cavarsela giungendo due volte ai quarti (Shanghai Masters e Northern Ireland Open) e battendo alcuni dei più forti del tour, come John Higgins durante il World Grand Prix, Alan McManus allo Shoot-Out, Matthew Stevens al Gibraltar Open e Ali Carter al China Open.[21]

Stagione 2017-2018Modifica

Il gallese torna al trionfo nel 2017-2018 vincendo ad inizio stagione il Paul Hunter Classic, sconfiggendo in finale Shaun Murphy per 4-2, battendo anche il campione in carica Mark Selby agli ottavi per 4-1.[22] Successivamente raggiunge i quarti al Champion of Champions e al World Grand Prix.[23]

2018-Modifica

Dopo aver sorpreso molti degli addetti ai lavori, White non si ripete nella stagione 2018-2019 e in quella 2019-2020, raggiungendo al massimo le semifinali dello Shoot-Out 2019.[24][25]

Ranking[26]Modifica

Stagione Ranking iniziale Ranking finale
2007-2008 Non classificato Non classificato
2009-2010 Non classificato 73
2010-2011 71 66
2011-2012 66 54
2012-2013 54 34
2013-2014 34 26
2014-2015 27 17
2015-2016 17 19
2016-2017 19 26
2017-2018 26 29
2018-2019 29 45
2019-2020 45

Century Breaks: 152Modifica

Miglior Break: 145Modifica

Tornei vintiModifica

Titoli Ranking: 2Modifica

Titoli Non-Ranking: 1Modifica

Titoli Ranking
Competizione Anno Avversario Note
  Indian Open 2015   Ricky Walden [16]
  Paul Hunter Classic 2017   Shaun Murphy [22]
Titoli Non-Ranking
Competizione Anno Avversario Note
  Shoot-Out 2015   Xiao Guodong [15]

Finali perseModifica

  • European Tour: 1 (Gibraltar Open 2015)

NoteModifica

  1. ^ (EN) CueTracker - Career Total Statistics For Michael White - Professional Results - Snooker Results & Statistics, su cuetracker.net. URL consultato il 7 aprile 2020.
  2. ^ (EN) Kid potter heads for record books, 28 marzo 2001. URL consultato l'8 aprile 2020.
  3. ^ (EN) Prodigy White claims world crown, 3 marzo 2006. URL consultato l'8 aprile 2020.
  4. ^ (EN) Ron Florax, CueTracker - Michael White - Season 2009-2010 - Professional Results - Snooker Results & Statistics Database, su cuetracker.net. URL consultato l'8 aprile 2020.
  5. ^ (EN) Ron Florax, CueTracker - Michael White - Season 2010-2011 - Professional Results - Snooker Results & Statistics Database, su cuetracker.net. URL consultato l'8 aprile 2020.
  6. ^ (EN) Ron Florax, CueTracker - 2012 Snooker Shootout - Snooker Results & Statistics Database, su cuetracker.net. URL consultato l'8 aprile 2020.
  7. ^ (EN) Quartet Of Debutants Through To Crucible, su web.archive.org, 18 aprile 2013. URL consultato il 9 aprile 2020 (archiviato dall'url originale il 18 aprile 2013).
  8. ^ (EN) Ron Florax, CueTracker - Michael White - Season 2012-2013 - Professional Results - Snooker Results & Statistics Database, su cuetracker.net. URL consultato il 7 aprile 2020.
  9. ^ (EN) Wonderful White Shocks Williams, su web.archive.org, 24 aprile 2013. URL consultato il 9 aprile 2020 (archiviato dall'url originale il 24 aprile 2013).
  10. ^ (EN) Poom Meets Doom As White Shines, su web.archive.org, 1º maggio 2013. URL consultato il 9 aprile 2020 (archiviato dall'url originale il 1º maggio 2013).
  11. ^ (EN) Walden Holds Nerve To Reach Last Eight, su web.archive.org, 3 maggio 2013. URL consultato il 9 aprile 2020 (archiviato dall'url originale il 3 maggio 2013).
  12. ^ (EN) Ron Florax, CueTracker - Michael White - Season 2013-2014 - Professional Results - Snooker Results & Statistics Database, su cuetracker.net. URL consultato il 7 aprile 2020.
  13. ^ (EN) Gareth Griffiths, Snooker World Championships 2014: Wales trio handed their opponents in first round draw, su walesonline, 17 aprile 2014. URL consultato il 9 aprile 2020.
  14. ^ (EN) Mike Dawes, Mark Selby holds off Michael White in final frame The Crucible, su Mail Online, 21 aprile 2014. URL consultato il 9 aprile 2020.
  15. ^ a b (EN) Michael White beat Xiao Guodong with just six seconds remaining in their Snooker Shoot-Out match, su Sky Sports. URL consultato il 7 aprile 2020.
  16. ^ a b (EN) Michael White wins first ranking title at Indian Open, in BBC Sport, 14 marzo 2015. URL consultato il 7 aprile 2020.
  17. ^ (EN) Ron Florax, CueTracker - Michael White - Season 2014-2015 - Professional Results - Snooker Results & Statistics Database, su cuetracker.net. URL consultato il 7 aprile 2020.
  18. ^ (EN) Ron Florax, CueTracker - Michael White - Season 2015-2016 - Professional Results - Snooker Results & Statistics Database, su cuetracker.net. URL consultato il 7 aprile 2020.
  19. ^ (EN) Snooker World Championship: Ding Junhui beats Mark Williams, in BBC Sport, 26 aprile 2016. URL consultato il 9 aprile 2020.
  20. ^ (EN) World Snooker Championship: Michael White reveals depression, in BBC Sport, 19 aprile 2016. URL consultato il 9 aprile 2020.
  21. ^ (EN) Ron Florax, CueTracker - Michael White - Season 2016-2017 - Professional Results - Snooker Results & Statistics Database, su cuetracker.net. URL consultato il 7 aprile 2020.
  22. ^ a b (EN) Lightning Strikes In Germany, su World Snooker, 27 agosto 2017. URL consultato il 7 aprile 2020.
  23. ^ (EN) Ron Florax, CueTracker - Michael White - Season 2017-2018 - Professional Results - Snooker Results & Statistics Database, su cuetracker.net. URL consultato il 7 aprile 2020.
  24. ^ (EN) Ron Florax, CueTracker - Michael White - Season 2018-2019 - Professional Results - Snooker Results & Statistics Database, su cuetracker.net. URL consultato il 9 aprile 2020.
  25. ^ (EN) Ron Florax, CueTracker - Michael White - Season 2019-2020 - Professional Results - Snooker Results & Statistics Database, su cuetracker.net. URL consultato il 9 aprile 2020.
  26. ^ (EN) Ron Florax, CueTracker - Ranking History For Michael White - Snooker Results & Statistics Database, su cuetracker.net. URL consultato il 7 aprile 2020.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica