Apri il menu principale

Michail Petrovič Barataev

funzionario, numismatico e nobile russo
Michail Petrovič Barataev (Baratašvili)

Michail Petrovič Barataev (Baratašvili) ((RU) Михаил Петрович Баратаев (Бараташвили), (KA) მიხეილ ბარათაევი [ბარათაშვილი]) (Simbirsk, 1º gennaio 1784Simbirsk, 30 luglio 1856) è stato un funzionario, numismatico e nobile russo, di origine georgiana. Come numismatico amatore, fu il primo a studiare la monetazione della Georgia.

La sua era una famiglia nobile georgiane, i Baratašvili, che erano espatriati. Il padre, principe Pëtr Michajlovič Barataev (1734-1789), era un generale dell'esercito russo e governatore di Simbirsk. La madre veniva da una famiglia nobile russa, i Nazimov. Michail servì l'esercito come ufficiale di artiglieria dal 1798 al 1809 e si congedò con delle ferite riportate durante le guerre napoleoniche. Dal 1820 al 1835, Barataev fu a capo della nobiltà del governatorato di Simbirsk. Fondò la massonica "Chiave per le virtù" (Ключ к добродетели) a Simbirsk e fu arrestato per un breve periodo nel 1826 per i suoi collegamenti con i decabristi.

Nel 1839, Barataev fu nominato direttore del dipartimento delle dogane in Georgia. Durante la sua permanenza nel Caucaso, Barataev iniziò a interessarsi di numismatica e a raccogliere una unica collezione di monete georgiane. Al suo ritiro, nel 1844, Barataev pubblicò, in francese e russo, il suo studio principale I fatti numismatici del regno di Georgia (in russo: Нумизматические факты грузинского царства; in francese: Documents numismatiques du Royaume de Géorgie) – il primo trattato di studio sull'argomento in questione – che gli procurò un posto all'Accademia delle scienze francese. Morì nella sua proprietà "Barataevka" situata a Simbirsk.[1][2][3]

NoteModifica

  1. ^ (RU) Михаил Петрович Баратаев. Hrono.ru. visitato 2008-07-07.
  2. ^ Михаил Петрович Баратаев. Russian Biographic Lexicon. visitato 2008-07-07.
  3. ^ Михаил Петрович Баратаев. Grande enciclopedia sovietica. visitato 2008-07-07.

Altri progettiModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN17618841 · ISNI (EN0000 0004 0357 9118 · GND (DE1067991204 · WorldCat Identities (EN17618841