Apri il menu principale
Michel van de Korput
Michel van de Korput - Torino Calcio 1981-82.JPG
van de Korput al Torino nel 1981-1982
Nazionalità Paesi Bassi Paesi Bassi
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Difensore
Ritirato 1991
Carriera
Squadre di club1
1974-1980 Feyenoord 134 (0)
1980-1983 Torino 72 (1)
1983-1985 Feyenoord 62 (2)
1985-1987 Colonia 27 (0)
1987-1989 Germinal Ekeren ? (?)
1989-1991 Cappellen ? (?)
Nazionale
1979-1985 Paesi Bassi Paesi Bassi 23 (0)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 20 dicembre 2006

Michel van de Korput, all'anagrafe Michaël Antonius Bernardus van de Korput (Wagenberg, 18 settembre 1956), è un ex calciatore olandese.

Indice

CarrieraModifica

In occasione della riapertura in Italia delle frontiere nella stagione 1980-1981, dopo anni di chiusura ai calciatori provenienti da federazioni estere, il Torino approfittò per acquistare van de Korput per 670 milioni (130 di ingaggio)[senza fonte], proveniente dal Feyenoord, nazionale olandese. L'affare si concluse su interessamento del suocero di Johan Cruijff, suo procuratore.[senza fonte]

 
van de Korput (a destra) al Feyenoord nel 1983, assieme a Johan Cruijff e al tecnico Thijs Libregts.

Esordì in Coppa UEFA contro i belgi del RWD Molenbeek davanti ai propri tifosi al Comunale, realizzando un'autorete. In seguito, su decisione dell'allenatore Ercole Rabitti venne promosso libero il giovane Marco Masi proveniente dal vivaio in alternanza a Renato Zaccarelli o Roberto Salvadori e l'anno seguente il nuovo allenatore Massimo Giacomini provò l'olandese nel ruolo di laterale di marcatura con Zaccarelli nel ruolo di libero.[senza fonte]

Van de Korput venne confermato anche per la stagione 1982-1983 sotto la guida di Eugenio Bersellini finché, alla scadenza del contratto triennale, la società preferì puntare su Giancarlo Corradini lasciandolo libero di trasferirsi all'estero. In totale per lui 102 presenze in maglia granata, 72 in campionato (con un gol all'attivo, in occasione del pareggio interno con l'Hellas Verona del 24 aprile 1983),[1] 26 in Coppa Italia e 4 in Coppa UEFA.

Nel 1983 tornò al Feyenoord ove vinse il campionato 1983-1984. L'anno successivo si trasferì al Colonia dove concluse la carriera a seguito di un infortunio.[senza fonte]

PalmarèsModifica

ClubModifica

Feyenoord: 1983-1984
Feyenoord: 1980, 1984

NoteModifica

  1. ^ Italy 1982-1983 Rsssf.com

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica