Michela Pace

cantante maltese

Michela Pace, nota anche semplicemente Michela (Gozo, 25 gennaio 2001), è una cantante maltese.

Michela Pace
Eurovision 2019 Malta.jpg
Michela Pace nel 2019
NazionalitàMalta Malta
GenerePop
Periodo di attività musicale2018 – in attività
StrumentoVoce
EtichettaSony Music Italy

Ha rappresentato Malta all'Eurovision Song Contest 2019 con il brano Chameleon, piazzandosi 14ª su 26 partecipanti nella finale.

BiografiaModifica

Michela Pace si è fatta conoscere al grande pubblico partecipando alla prima edizione di X Factor Malta. Dopo aver superato le audizioni è entrata a fare parte della categoria "ragazze" capitanata da Howard Keith Debono. Dopo aver superato la fase degli Home Visit, Michela accede alle fasi Live del programma, dove arriva fino in finale e viene proclamata vincitrice del programma.[1]

Tra i vari premi del programma, Michela viene anche designata come rappresentate dell'isola all'Eurovision Song Contest 2019.[2] Il brano con cui rappresenterà la nazione all'Eurovision Song Contest, Chameleon, è stato presentato il 10 marzo 2019.[3]

Dopo essersi qualificata dalla seconda semifinale del 16 maggio, ha aperto la finale del 18 maggio successivo. Qui si è classificata 14ª su 26 partecipanti con 107 punti totalizzati, di cui 20 dal televoto e 87 dalle giurie. È risultata la preferita dalla giuria bielorussa.[4]

DiscografiaModifica

SingoliModifica

Come featuringModifica

  • 2019 - Cannonball (Ira Losco feat. Michela)
  • 2020 - Say It First (B-OK feat. Michela)
  • 2021 - One More (The New Victorians feat. Michela)

NoteModifica

  1. ^ (EN) Michela Pace wins Grand Final of X Factor Malta, su wiwibloggs.com. URL consultato il 26 gennaio 2019.
  2. ^ (EN) Evert Groot, Malta: Michela Pace to Eurovision 2019, su eurovoix.com. URL consultato il 26 gennaio 2019.
  3. ^ (EN) Michela reveals Malta’s 'Chameleon' Eurovision entry for Tel Aviv, su Eurovision.tv, 10 marzo 2019. URL consultato il 10 marzo 2019.
  4. ^ (EN) Results of the Grand Final of Tel Aviv 2019 - Malta, su eurovision.tv. URL consultato il 19 maggio 2019.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica