Apri il menu principale

Michele Calì

produttore cinematografico italiano

Michele Calì (Palermo, 1º luglio 1956) è un produttore cinematografico italiano.

BiografiaModifica

Michele Calì nasce a Palermo il 1º luglio 1956. È sposato con l'attrice e produttrice Federica Andreoli dalla quale ha avuto due figli: Francesca Calì ed Emilio Calì. Inizia la sua carriera cinematografica nel 1983 con il film Non ci resta che piangere, con Roberto Benigni e Massimo Troisi, dove si occupa della produzione con la qualifica di segretario di produzione. Nel 1984 partecipa, sempre come segretario di produzione, alla miniserie televisiva La piovra 2, con Michele Placido, per la regia di Florestano Vancini. Sempre nello stesso anno ha partecipato al film di Federico Fellini, Ginger e Fred con Giulietta Masina e Marcello Mastroianni, occupandosi dei casting relativi ai ruoli minori. L'anno seguente lavora nel film L'attenzione, di Giovanni Soldati con Stefania Sandrelli, e nello stesso anno nel film Miranda di Tinto Brass con Serena Grandi. Nel 1986 è la volta dei I soliti ignoti vent'anni dopo con Vittorio Gassman, Marcello Mastroianni e Tiberio Murgia, con la qualifica di ispettore di produzione. Nel 1987 si trasferisce a Verona e nel 1989 inizia a produrre programmi di varietà per la Rai fino all'anno 2002, tra questi: Comicamente donna su Rai 1 e successivamente tre edizioni su Rai 2; Il trofeo del mare quattro edizioni su Rai 2; La scarpetta d'oro tre edizioni su Rai 2. Nel frattempo, dal 1994, inizia a produrre un programma dal titolo Vacanze istruzioni per l'uso dove visita oltre 30 paesi nel mondo. Il programma viene trasmesso tuttora su Rete Nazionale. Nel 2006 inizia il percorso dei film a sfondo sociale con Il cielo può attendere, regia di Bruno Gaburro per Rai 2 sulla donazione degli organi con Edoardo Costa, Federica Andreoli, Lando Buzzanca e Vanessa Gravina. Nel 2008 produce I giorni perduti: film sulla prevenzione all'alcolismo. Trasmesso da Rai 2 regia di Bruno Gaburro con Federica Andreoli, Sergio Múñiz, Giancarlo Giannini, Agostina Belli e Maurizio Mattioli. Nel 2010 produce Prima della felicità: film sulla salute mentale trasmesso da Rai 2 per la regia di Bruno Gaburro con Enzo Iacchetti, Federica Andreoli, Monica Scattini, Maurizio Mattioli e Davide Silvestri. Nel 2012 giunge al quarto film sulla tossicodipendenza rapporto genitori- figli dal titolo Un angelo all'inferno, premiato al Festival del Cinema di Venezia 2013: regia di Bruno Gaburro con Giancarlo Giannini, Laura Adriani, Luca Ward, Giorgia Würth, Maurizio Mattioli, Michele Cesari e Chiara Conti. Nel 2016 produce Infernet, film sull'uso distorto del web: regia di Giuseppe Ferlito con Remo Girone, Ricky Tognazzi, Roberto Farnesi, Laura Adriani, Daniela Poggi, Elisabetta Pellini, Giorgia Marin, Andrea Montovoli e Viorel Mitu.

FilmografiaModifica