Mik Cosentino

(Reindirizzamento da Michele Cosentino)

Michele Leonardo Antonio Cosentino (Milano, 27 novembre 1986) è un ex nuotatore italiano.

Mik Cosentino (2018)

BiografiaModifica

Michele Cosentino noto come Mik Cosentino è un ex nuotatore professionista della Nazionale Italiana. Michele è nato a Milano nel 1986, ha vissuto a Roma dal 2010 al 2019, quando si è trasferito a Dubai. Lascia la carriera agonistica nel 2016; dal 2018, si occupa di consulenze nel settore del marketing on line.

Vita privataModifica

Il 5 luglio 2019 Michele Cosentino si è sposato a Ostuni con l'ex nuotatrice Valentina Zonno[1].

 
Mik Cosentino prima della qualifica per gli Europei Eindhoven 2008 (Riccione, 2007)

CarrieraModifica

Michele Cosentino inizia a nuotare fin da bambino, l'altra sua passione è il ballo (vince il Campionato del Mondo under 15 per due volte consecutive nella disciplina dello Swing e del Mixing Blues). Dopo le prime qualificazioni nelle gare di nuoto, si dedica alla carriera di nuotatore. Nel 2005 viene convocato per la prima volta in Nazionale Assoluta per i Campionati Europei di Trieste[2] e nel dicembre del 2006 vince per la prima volta un titolo nazionale Italiano assoluto ai Campionati Italiani a Livorno[3], a cui segue la prima convocazione in Nazionale Italiana[4].

Nel 2007 riconferma il titolo Italiano e arriva la convocazione con la Nazionale per le XXIV Universiadi (Bangkok, 2007) dove vince un bronzo nella staffetta 4x200 stile libero[5]. Sempre nel 2007 si qualifica per i campionati Europei di Eindhoven 2008[6][7][7]. Poco prima di partecipare si infortuna all'anca durante l'allenamento. Partecipa comunque finendo in undicesima posizione (di fatto, decima per la successiva squalifica per doping di Joannis Drimonakos[8]). Durante la finale dei campionati Italiani estivi assoluti di Pescara 2009, Michele vince il titolo italiano con un nuovo record (1’56’97)[9]. Con il Ct Alberto Castagnetti partecipa ai campionati U.S. OPEN a Seattle 2009 vincendo un bronzo nei 200 farfalla[10][11]. Nel 2010 si trasferisce a Roma firmando un contratto con il Circolo Canottieri Aniene[12] con cui rimase, partecipando a diverse competizioni, fino a fine carriera nel 2016[13].

PalmarèsModifica

Campionati Italiani Assoluti 4×200 m stile libero 200 Farfalla
Livorno 2006 --- Oro 1’59”67
Riccione 2007 --- Oro 1’57”72
Livorno 2008 --- Argento 1’59”49
Spresiano 2008 Bronzo 7’22”64 ---
Genova 2008 --- Bronzo 1’55”73
Pescara 2009 --- Oro 1'56"97
Riccione 2014 Oro 7’16”16 Bronzo 1’58”49
Riccione 2015 Oro ’20”45 ---
Universiadi 4×200 m stile libero 200 Farfalla
XXIV Universiade 2007 Bangkok Bronzo 7’17”93 7º posto

1’58”58

U.s. Open 2009 --- Bronzo 1’58”49

RiconoscimentiModifica

Comitato Olimpico Nazionale:

Altre attivitàModifica

La bibbia dell’Infobusiness, Mondadori Electa, Milano, 2018[15].

Tra il 2016 e il 2017 Michele Cosentino pubblica in modo indipendente quattro libri: Clienti a costo zero, Basta rompere, Mi asciugo un attimo e faccio la grana e Vendite a comando.

NoteModifica

  1. ^ Redazione OstuniNotizie.it, L’ex campione della nazionale di nuoto Mik Cosentino celebra le sue nozze ad Ostuni, su Ostuni Notizie. URL consultato il 29 giugno 2020.
  2. ^ Europei di Trieste L'Italia è pronta, 29 novembre 2005, Federnuoto, su federnuoto.it.
  3. ^ Nuoto Campionati Italiani di Categoria (PDF), su cms.pegasomedia.it.
  4. ^ Giovanili di Imperia Ecco i ragazzi, su federnuoto.it.
  5. ^ Nuoto: Universiadi di Bangkok. Pellegrini oro nei 200 sl. Bronzo 4x200 sl M. I risultati, su federnuoto.it.
  6. ^ Nuoto, su Eurosport, 20 marzo 2008. URL consultato il 27 giugno 2020.
  7. ^ a b L'Italia a caccia di medaglie in piscina - il mattino di Padova, su Archivio - il mattino di Padova. URL consultato il 29 giugno 2020.
  8. ^ A Marin l'argento di Drymonakos, su archiviostorico.gazzetta.it. URL consultato il 26 giugno 2020.
  9. ^ TITANKA! Spa, Grandi risultati agli Assoluti Estivi di nuoto di Pescara, su Ethic Sport. URL consultato il 27 giugno 2020.
  10. ^ Nuoto: U.S. Open. Cosentino terzo nei 200 farfalla in 1'58"49, 5 agosto 2009, Federnuoto, su federnuoto.it.
  11. ^ SwimNews.com - Craig Lord: Filippi Sets National 200 IM Mark, su swimnews.com. URL consultato il 29 giugno 2020.
  12. ^ staffetta 4x200 sl (JPG), su Circolo Canottieri Aniene. URL consultato il 27 giugno 2020.
  13. ^ Paco Clienti, La Mistaffetta Dream Team trascina tutti in un vortice di spettacolo!, su Swim4Life Magazine, 6 maggio 2015. URL consultato il 27 giugno 2020.
  14. ^ Scheda persona, su www.coni.it. URL consultato il 26 giugno 2020.
  15. ^ Editoria, già bestseller l'ebook di Mik Cosentino, su Askanews, 24 luglio 2019. URL consultato il 27 giugno 2020.

Collegamenti esterniModifica

Sito ufficiale