Michele Mignani

allenatore di calcio e calciatore italiano (1972-)

Michele Mignani (Genova, 30 aprile 1972) è un allenatore di calcio ed ex calciatore italiano, di ruolo difensore, tecnico del Cesena.

Michele Mignani
NazionalitàBandiera dell'Italia Italia
Altezza181 cm
Peso75 kg
Calcio
RuoloAllenatore (ex difensore)
SquadraCesena
Termine carriera1º luglio 2009 - giocatore
Carriera
Giovanili
19??-1990Sampdoria
Squadre di club1
1990-1991Sampdoria1 (0)
1991-1993SPAL16 (0)
1993-1994Monza16 (0)
1994-1995Pistoiese31 (2)[1]
1995-1996Lucchese26 (0)
1996-1997Siena29 (2)
1997-1998Castel di Sangro12 (0)
1998-2006Siena239 (7)[2]
2006-2007Triestina35 (2)
2007-2008Grosseto29 (0)
2008-2009Poggibonsi28 (0)[3]
Nazionale
1992-1993Bandiera dell'Italia Italia U-216 (0)
Carriera da allenatore
2009-2010SienaAllievi naz.
2010-2013SienaPrimavera
2013-2014SienaColl. tecnico
2014-2015LatinaColl. tecnico
2015LatinaVice
2016-2017Olbia
2017-2019Siena
2019-2021Modena
2021-2023Bari
2024Palermo
2024-Cesena
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 21 giugno 2024

Biografia

modifica

I suoi figli Guglielmo (2002) e Carlo (2005) sono anch'essi calciatori.[4][5]

Caratteristiche tecniche

modifica

Giocatore

modifica

Era un difensore centrale abile nella marcatura e nei contrasti.[6]

Allenatore

modifica

Predilige il modulo 4-3-1-2, ma in alcune occasioni ha schierato le sue squadre con il 4-3-3 e con la difesa a 3.[7][8][9]

Carriera

modifica

Giocatore

modifica

Gli inizi

modifica

Ha esordito in Serie A il 13 gennaio 1991 nella partita Lecce-Sampdoria terminata col risultato di 1-0, vincendo quindi lo scudetto con i doriani, anche se ha giocato solo in quell'occasione con la maglia blucerchiata.

Il giovane Mignani, dopo qualche anno a girovagare prima a Ferrara nella SPAL (con cui arriva a meritare l'ingresso nel giro della Nazionale Under 21, dove totalizzerà 6 gettoni) e quindi in Toscana in diverse città, approda al Siena, dove con il passare degli anni ne diviene il capitano.[6] Intanto sposa una ragazza senese e si stabilisce definitivamente nella città toscana.

Nel 1999-2000 il Siena, che l'anno prima si era salvato dalla retrocessione in serie C2 ai playout, con Antonio Sala in panchina ottiene la promozione, vincendo campionato e poi Supercoppa di serie C contro il Crotone.

Tre anni dopo, in seguito a un'altra salvezza ottenuta dopo aver recuperato 30 punti in 20 partite, il Siena vince nuovamente il torneo successivo, stavolta di Serie B: Mignani segna due gol, di cui uno risulta decisivo, perché vale vittoria e sorpasso sulla Triestina, che perde la testa della classifica e mancherà poi la promozione. Per il Siena si tratta della prima promozione in Serie A dopo cent'anni di storia.

Anche in serie A Siena si affida spesso all'esperienza del suo capitano, che in Bologna-Siena (3-1) firma anche il suo primo e unico gol nella massima divisione. Infine, dopo 10 anni, lascia Siena calcisticamente, nonostante sia oramai diventata, nella vita quotidiana, la sua città. La società decide di onorarlo ritirando la sua maglia numero 4[10] il 1º febbraio 2006 con un comunicato sul proprio sito ufficiale.

Gli ultimi anni

modifica

Si trasferisce quindi alla Triestina, dove dopo un solo anno ne diviene capitano.

Ciononostante, per riavvicinarsi a Siena dove ha lasciato la sua casa e la sua famiglia, si trasferisce al Grosseto, sempre in Serie B. Quindi nel 2008, essendo svincolato, decide di andare a chiudere la carriera in Seconda Divisione pur di tornare a Siena: accetta così di trasferirsi al Poggibonsi, ad appena venti chilometri dalla sua città.

Allenatore

modifica

Gli inizi

modifica

A giugno 2009 si ritira dal calcio professionistico e successivamente intraprende la carriera di allenatore, allenando gli allievi nazionali del Siena e successivamente la formazione "Primavera".

Il 5 luglio 2012 acquisisce a Coverciano il titolo di allenatore di Prima Categoria UEFA Pro e quindi il diritto di ricoprire il ruolo di tecnico in una squadra della massima serie.[11]

Dopo il fallimento del Siena, si trasferisce al Latina nello staff tecnico di Mario Beretta, restando nel club laziale anche dopo l'esonero di quest'ultimo, collaborando con Roberto Breda[12].

L'8 gennaio 2016 viene ingaggiato come tecnico dell'Olbia, militante in Serie D, in sostituzione dell'esonerato Oberdan Biagioni. Ingaggiato quando la squadra era al decimo posto, nel girone di ritorno risale le posizioni e si qualifica ai playoff da quinta classificata. In semifinale affronta il Grosseto, seconda classificata, vincendo in Toscana per 2-1. In finale, nel derby sardo contro la Torres, vince a Sassari per 1-0, conquistando l'accesso alle graduatorie per i ripescaggi in Lega Pro.

La squadra viene poi ripescata e Mignani è confermato alla guida tecnica dei sardi anche per la stagione successiva. Il 5 marzo 2017, dopo 6 sconfitte consecutive, è esonerato e sostituito da Simone Tiribocchi.[13]

Il 1º giugno 2017 diventa il nuovo allenatore del Siena in Serie C, facendo così ritorno nella squadra toscana come allenatore della prima squadra.[14]. La prima stagione termina con il secondo posto del girone e la disputa dei playoff, nei quali perde in finale contro il Cosenza. La seconda stagione termina col sesto posto e l'eliminazione al secondo turno preliminare dei playoff. Il 20 maggio 2019 viene comunicata l'interruzione del rapporto con la società toscana.

Il 25 novembre 2019 subentra a Mauro Zironelli sulla panchina del Modena in Serie C, con la squadra all'undicesimo posto.[15] Dopo aver dato un gioco alla squadra, una solidità difensiva e aver conseguito risultati di rilievo, riesce a portare la squadra fino alla zona playoff, anche se alla fine del campionato si classificherà al nono posto. Il 21 maggio 2020 gli viene rinnovato il contratto per un altro anno insieme al suo vice Simone Vergassola. Nella stagione 2020-2021 si piazza quarto nel girone B, qualificandosi ai playoff, dove viene eliminato al primo turno della fase nazionale per mano dell’AlbinoLeffe. L'11 giugno 2021 la società emiliana comunica che non gli verrà prolungato il contratto.[16]

Bari e Palermo

modifica

Il 17 giugno 2021 viene nominato nuovo tecnico del Bari, in Serie C, con cui sottoscrive un contratto annuale.[17] Dopo una stagione condotta saldamente in testa alla classifica fin dall'inizio, il 3 aprile 2022, grazie alla vittoria per 1-0 sul campo del Latina, l'allenatore ottiene la promozione diretta in Serie B con tre giornate d'anticipo, riportando i galletti in serie cadetta dopo quattro anni.[18]

Il 30 giugno 2022 viene ufficializzato il rinnovo del contratto di Mignani e di tutti gli altri membri del suo staff tecnico con la società pugliese fino al 2024.[19] In serie cadetta arriva terzo con 65 punti, qualificandosi per le semifinali dei playoff, dove elimina il Südtirol, approdando poi alla finale contro il Cagliari; sarà però quest'ultimo a risultare promosso in Serie A dopo l'1-1 in Sardegna e la vittoria per 0-1 a Bari nei minuti di recupero.

Nonostante la delusione della sconfitta nella finale dei playoff, il 27 luglio 2023 rinnova il contratto con il Bari fino al 30 giugno 2025.[20] Tuttavia il 9 ottobre seguente, dopo aver collezionato 10 punti in nove giornate, frutto di una sola vittoria, sette pareggi e una sconfitta, e con la squadra biancorossa al dodicesimo posto in classifica, viene sollevato dall'incarico.[21]

Il 3 aprile 2024 viene nominato nuovo tecnico del Palermo, in quel momento sesto in Serie B, in sostituzione dell'esonerato Eugenio Corini.[22] Termina il campionato al sesto posto, con sette punti raccolti in sette partite; ai playoff, dopo avere eliminato la Sampdoria al primo turno,[23] i siciliani vengono eliminati dal Venezia in semifinale.[24] Il 6 giugno 2024 viene annunciata la sua separazione dal club rosanero al termine della stagione.[25]

Il 20 giugno 2024 viene nominato nuovo tecnico del Cesena, neopromosso in Serie B, sottoscrivendo un contratto biennale.[26]

Statistiche

modifica

Presenze e reti nei club

modifica
Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
1990-1991   Sampdoria A 1 0 CI 1 0 - - - - - - 2 0
1991-1992   SPAL C1 0 0 - - - - - - - - - 0 0
1992-1993 B 16 0 CI 1 0 - - - - - - 17 0
1993-1994   Monza B 16 0 CI 1 0 - - - - - - 17 0
1994-1995   Pistoiese C1 31+3[27] 2 - - - - - - - - - 34 2
1995-1996   Lucchese B 26 0 CI 2 0 - - - - - - 28 0
1996-1997   Siena C1 29 2 - - - - - - - - - 29 2
1997-gen. 1998   Castel di Sangro B 12 0 CI 3 0 - - - - - - 15 0
gen.-giu. 1998   Siena C1 5 0 - - - - - - - - - 5 0
1998-1999 C1 23+2[28] 0 - - - - - - - - - 25 0
1999-2000 C1 31 2 - - - - - - S-C1 2 0 33 2
2000-2001 B 34 0 CI 2 0 - - - - - - 36 0
2001-2002 B 33 0 CI 7 0 - - - - - - 40 0
2002-2003 B 36 2 CI 2 0 - - - - - - 38 2
2003-2004 A 31 1 CI 2 0 - - - - - - 33 1
2004-2005 A 14 0 CI 1 0 - - - - - - 15 0
2005-gen. 2006 A 3 0 CI 1 0 - - - - - - 4 0
Totale Siena 241 7 15 0 - - 2 0 258 7
gen.-giu. 2006   Triestina B 15 1 CI - - - - - - - - 15 1
2006-2007 B 20 1 CI 3 0 - - - - - - 23 1
Totale Triestina 35 2 3 0 - - - - 38 2
2007-2008   Grosseto B 29 0 CI 1 0 - - - - - - 30 0
2008-2009   Poggibonsi 2D 28+1[28] 0 - - - - - - - - - 29 0
Totale carriera 439 9 27 0 - - 2 0 468 9

Statistiche da allenatore

modifica

Statistiche aggiornate al 6 giugno 2024. In grassetto le competizioni vinte.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale % Vittorie Piazzamento
Comp G V N P Comp G V N P Comp G V N P Comp G V N P G V N P %
dic. 2015-2016   Olbia D 16+2[27] 9+2 6 1 CI-D - - - - - - - - - - - - - - 18 11 6 1 61,11 Sub., 5º (prom.)
2016-mar. 2017 LP 28 9 4 15 CI-LP 2 1 1 0 - - - - - - - - - - 30 10 5 15 33,33 Eson.
Totale Olbia 46 20 10 16 2 1 1 0 - - - - - - - - 48 21 11 16 43,75
2017-2018   Siena C 36+5[27] 20+2 7 9+3 CI-C 2 0 2 0 - - - - - - - - - - 43 22 9 12 51,16
2018-2019 C 37+1[27] 16 15 6+1 CI+CI-C 2+1 1+0 0+1 1+0 - - - - - - - - - - 41 17 16 8 41,46
Totale Siena 79 38 22 19 5 1 3 1 - - - - - - - - 84 39 25 20 46,43
nov. 2019-2020   Modena C 11+1[27] 6 2 3+1 CI-C - - - - - - - - - - - - - - 12 6 2 4 50,00 Sub., 9º
2020-2021 C 38+2[27] 21+1 7 10+1 CI 1 0 0 1 - - - - - - - - - - 41 22 7 12 53,66
Totale Modena 52 28 9 14 1 0 0 1 - - - - - - - - 53 28 9 16 52,83
2021-2022   Bari C 36 22 9 5 CI-C 1 0 0 1 - - - - - SC-C 2 0 1 1 39 22 10 7 56,41 (prom.)
2022-2023 B 38+4[27] 17+1 14+1 7+2 CI 3 2 0 1 - - - - - - - - - - 45 20 15 10 44,44
ago.-ott. 2023 B 9 1 7 1 CI 1 0 0 1 - - - - - - - - - - 10 1 7 2 10,00 Eson.
Totale Bari 87 41 31 15 5 2 0 3 - - - - 2 0 1 1 94 43 32 19 45,74
apr.-giu. 2024   Palermo B 7+3[27] 1+1 4 2+2 CI - - - - - - - - - - - - - - 10 2 4 4 20,00 Sub., 6º
2024-2025   Cesena B 0 0 0 0 CI 0 0 0 0 - - - - - - - - - - 0 0 0 0 ! in corso
Totale carriera 274 129 76 69 13 4 4 5 - - - - 2 0 1 1 289 133 81 75 46,02

Palmarès

modifica

Allenatore

modifica
Bari: 2021-2022 (girone C)
  1. ^ 34 (2) se si comprendono le presenze nei play-off.
  2. ^ 241 (7) se si comprendono le presenze nei play-out di Serie C1 1998-1999.
  3. ^ 29 (0) se si comprendono le presenze nei play-out.
  4. ^ Guglielmo Mignani - Profilo giocatore, su transfermarkt.it. URL consultato il 5 luglio 2024.
  5. ^ Carlo Mignani - Profilo giocatore, su transfermarkt.it. URL consultato il 5 luglio 2024.
  6. ^ a b Claudio Garau, Mignani, la sua carriera da calciatore: squadre, ruolo e titoli vinti, su calciomercato.it, 1º agosto 2023. URL consultato il 5 luglio 2024.
  7. ^ Alessandro Burioli, Michele Mignani è il nuovo allenatore del Cesena: contratto di un anno con opzione al 2026. Tredici mesi fa ha sfiorato la A con il Bari, su corriereromagna.it. URL consultato il 5 luglio 2024.
  8. ^ Michele Mignani, elogio alla semplicità, su legab.it, 14 settembre 2022. URL consultato il 5 luglio 2024.
  9. ^ Roberto Parisi, Michele Mignani, il teorico del 4-3-1-2: come cambia il Palermo, su stadionews.it, 3 aprile 2024. URL consultato il 5 luglio 2024.
  10. ^ INTERVISTA A MICHELE MIGNANI, SCUDETTATO CON LA SAMP E BANDIERA DEL SIENA., su cuorebianconero.it (archiviato dall'url originale il 23 maggio 2012).
  11. ^ Coverciano, Roby Baggio tra i nuovi allenatori, su tuttomercatoweb.com, 5 luglio 2012.
  12. ^ Mignani resta a Latina, sienaclubfedelissimi.it
  13. ^ UFFICIALE: Olbia, esonerato Mignani. Al suo posto Tiribocchi, in TUTTOmercatoWEB.com, 5 marzo 2017. URL consultato il 6 marzo 2017.
  14. ^ UFFICIALE: Robur Siena, ecco il nuovo tecnico e il suo vice Archiviato il 9 giugno 2017 in Internet Archive. tuttolegapro.com
  15. ^ ZIRONELLI SOLLEVATO DALL’INCARICO, ARRIVA MICHELE MIGNANI, su modenacalcio.com, 25 novembre 2019. URL consultato il 25 novembre 2019 (archiviato dall'url originale il 25 novembre 2019).
  16. ^ Il club saluta Mignani e Vergassola, su modenacalcio.com, 11 giugno 2021.
  17. ^ Benvenuto mister Michele Mignani, su sscalciobari.it, 17 giugno 2021.
  18. ^ Antenucci firma il gol della vittoria: il Bari in serie B. Aurelio De Laurentiis: "Complimenti anche ai tifosi", su La Repubblica, 3 aprile 2022. URL consultato il 3 luglio 2022.
  19. ^ Rinnovo biennale per il mister Michele Mignani, su SSC Bari, 30 giugno 2022. URL consultato il 3 luglio 2022.
  20. ^ Rinnovo per il mister Michele Mignani, su sscalciobari.it, 27 luglio 2023.
  21. ^ Mister Michele Mignani sollevato dall'incarico, su sscalciobari.it, 9 ottobre 2023.
  22. ^ MIGNANI È L’ALLENATORE DEL PALERMO, su palermofc.com, 3 aprile 2024.
  23. ^ Calcio: Palermo-Sampdoria 2-0, rosa in semifinale playoff, su ansa.it, 17 maggio 2024. URL consultato il 6 giugno 2024.
  24. ^ Playoff, il Venezia è in finale: Tessmann e Candela stendono il Palermo, su gazzetta.it. URL consultato il 6 giugno 2024.
  25. ^ Il Palermo ringrazia Michele Mignani, su palermofc.com, 6 giugno 2024. URL consultato il 6 giugno 2024.
  26. ^ Michele Mignani nuovo allenatore del Cesena FC, su cesenafc.com, 20 giugno 2024.
  27. ^ a b c d e f g h Play-off.
  28. ^ a b Play-out.

Collegamenti esterni

modifica