Michele Taruffo (Vigevano, 1943) è un giurista italiano.

Laureatosi nel 1965 presso l'Università degli Studi di Pavia, dal 1976 per circa quarant'anni è stato professore ordinario di diritto processuale civile presso la stessa università, ove ha anche insegnato diritto processuale comparato e diritto processuale generale.

È stato visiting professor presso varie università europee oltre che negli Stati Uniti d'America (Cornell University) e in America Latina (Pontificia Università Cattolica del Cile, Università Nazionale Autonoma del Messico, Università di Medellín e Università del Cile, fra le altre).

Per la sua ampia produzione scientifica è considerato un'autorità nella scienza processuale, seguace della tradizione dei processualisti italiani suoi predecessori come Francesco Carnelutti e Piero Calamandrei. I suoi contributi sono stati seguiti con interesse dai giuristi in Spagna e in America Latina.

Alcune delle sue opere sono state tradotte in spagnolo, in inglese, in portoghese, in cinese e in giapponese.

BibliografiaModifica

  • Studi sulla rilevanza della prova (1970)
  • La motivazione della sentenza civile (1975)
  • Il processo civile “adversary” nell’esperienza americana (1979)
  • La giustizia civile in Italia dal '700 a oggi (1980)
  • Il vertice ambiguo. Saggi sulla Cassazione civile (1991)
  • La prova dei fatti giuridici. Nozioni generali (1992)
  • La giustizia civile negli Stati Uniti (1993, con Geoffrey C. Hazard)
  • Sui confini. Scritti sulla giustizia civile (2002)
  • Precedente e giurisprudenza (2007)
  • Lezioni sul processo civile (varie edizioni, con L.P. Comoglio e C. Ferri).
  • Commentario breve al codice di procedura civile (varie edizioni, con F. Carpi).

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN2545569 · ISNI (EN0000 0001 1487 118X · SBN IT\ICCU\CFIV\041330 · LCCN (ENn81132381 · GND (DE143601385 · BNF (FRcb123438461 (data) · NDL (ENJA00665753 · WorldCat Identities (ENn81-132381