Apri il menu principale
Michele Zolla

Deputato della Repubblica Italiana
Legislature VI, VII, VIII, IX, X
Gruppo
parlamentare
Democratico Cristiano
Collegio Torino
Incarichi parlamentari
  • VI
    • Componente della II commissione interni (25 maggio 1972 - 4 luglio 1976)
  • VII
    • componente della II commissione interni (5 luglio 1976 - 19 giugno 1979)
    • componente della commissione speciale incaricata dell'esame, in sede referente, del disegno di legge N. 696 concernente istituzione e ordinamento del servizio per la informazione e la sicurezza (28 gennaio 1977 - 19 giugno 1979)
  • VIII
    • vicepresidente della II commissione interni (11 luglio 1979 - 7 dicembre 1982)
    • componente della giunta per le elezioni (6 luglio 1979 - 7 dicembre 1982)
    • componente della II commissione interni (11 luglio 1979 - 11 luglio 1983)
    • componente della VII commissione difesa (20 giugno 1979 - 4 aprile 1980)
    • componente della commissione parlamentare per i servizi di informazione e sicurezza e per il segreto di stato (13 novembre 1980 - 14 gennaio 1983)
  • IX
    • componente della II commissione interni (12 luglio 1983 - 1º luglio 1987)
    • componente della commissione per la vigilanza sulla cassa depositi e prestiti e sugli istituti di previdenza (1º febbraio 1984 - 1º luglio 1987)
  • X
    • vicepresidente della camera dei deputati (12 maggio 1988 - 22 aprile 1992)
    • componente della giunta per il regolamento (16 luglio 1987 - 5 luglio 1988)
    • componente della I commissione affari costituzionali (4 agosto 1987 - 21 marzo 1990)
    • componente della IV commissione difesa (21 marzo 1990 - 22 aprile 1992)
    • componente della VIII commissione lavori pubblici (16 ottobre 1991 - 22 aprile 1992)
Sito istituzionale

Dati generali
Partito politico Democrazia Cristiana
Professione Funzionario pubblico

Michele Zolla (Armeno, 2 luglio 1932) è un politico e funzionario italiano.

Indice

BiografiaModifica

Inizialmente funzionario del Dipartimento per il Mezzogiorno della Presidenza del Consiglio dei ministri, viene eletto deputato al Parlamento durante la VI, VII, VIII, IX e X legislatura per la circoscrizione elettorale di Torino-Novara-Vercelli per la Democrazia Cristiana.

Negli anni ricopre varie uffici, di governo e non: sottosegretario alla Presidenza del Consiglio per gli interventi straordinari nel Mezzogiorno durante il 4° Ministero Andreotti;[1] sottosegretario alla Presidenza del Consiglio per il coordinamento dei Servizi di informazione e sicurezza durante il 5° Ministero Fanfani;[2] vicepresidente del gruppo parlamentare della Democrazia Cristiana della Camera dei Deputati; vicepresidente della Camera dei Deputati durante la X legislatura.

Nel 1975 presentò invano un'interrogazione al Ministro della Difesa per sapere se l'accusa lanciata dal senatore missino Giorgio Pisanò a Dario Fo - cioè l'aver fatto parte delle Brigate Nere - corrispondesse a verità. Dopo la fine dell'esperienza parlamentare è stato chiamato a ricoprire il ruolo di consigliere speciale del Presidente della Repubblica - 1992-1999;[3] e consigliere del Consiglio Nazionale dell'Economia e del Lavoro - 2000-2005.[4]

OnorificenzeModifica

NoteModifica