Michelle McCool

wrestler, modella e insegnante statunitense
Michelle McCool
Michelle McCool WrestleMania 32 Axxess.jpg
Michelle McCool nell'aprile del 2016
Ring nameMichelle McCool[1]
NazionalitàStati Uniti Stati Uniti
NascitaPalakta
25 gennaio 1980 (39 anni)
Altezza dichiarata178[2] cm
Peso dichiarato58 kg
AllenatoreOVW Staff
Fit Finlay
Debutto2004
Ritiro2011
Progetto Wrestling

Michelle Leigh McCool (Palatka, 25 gennaio 1980) è una modella ed ex wrestler statunitense, nota per i suoi trascorsi nella World Wrestling Entertainment (WWE) tra il 2006 e il 2011.

In WWE ha vinto due volte il Women's Championship e due volte il Divas Championship ed è stata l'unica donna a detenere entrambi i titoli contemporaneamente. Nel 2010 è stata votata Woman of the Year dai lettori del Pro Wrestling Illustrated.

CarrieraModifica

World Wrestling Entertainment (2006–2011)Modifica

SmackDown! (2006–2008)Modifica

Debuttò nuovamente a SmackDown! 2 giugno 2006, questa volta interpretando la gimmick della professoressa heel. Si alleò a Kristal Marshall e fu inserita in un feud contro Jillian Hall e Ashley Massaro, che sfociò in un Bra and Panties match a The Great American Bash, vinto da Ashley. Vinse il suo primo match da singola sconfiggendo Jillian Hall il 28 luglio a SmackDown!. In seguito iniziò a lavorare come valletta per il duo composto da K.C. James ed Idol Stevens (oggi conosciuto come Damien Sandow) i quali, per la loro affiliazione alla McCool, presero il nome di The Teacher's Pets. I tre iniziarono un feud contro Paul London e Brian Kendrick e la loro valletta Ashley valido per il WWE Tag Team Championship ma non vinsero mai il titolo. Il feud terminò a No Mercy 2006 con la vittoria di London e Kendrick. Il 28 novembre 2006 McCool fu ricoverata in ospedale per problemi ad un rene, la rottura dello sterno ed uno sbilancio degli elettroliti[3][4]. Durante la sua assenza, James e Stevens furono mandati nuovamente alla OVW. McCool uscì dall'ospedale il 2 dicembre 2006[5]

Tornò a lottare nella WWE il 30 marzo 2007 a SmackDown!, partecipando ad un "10-Diva Tag Team Match". McCool divenne nuovamente face quando arrivò in soccorso di Ashley in seguito all'attacco perpetrato a questa da Jillian Hall nel backstage, iniziando un breve feud con la Hall. Il 28 maggio a RAW McCool vinse una Memorial Day Bikini Blast Battle Royal eliminando Melina e vincendo uno speciale servizio fotografico sul sito ufficiale della federazione.

Regni titolati (2008–2010)Modifica

 
Michelle McCool a Raw nel marzo del 2008

Nel 2008 iniziò una faida insieme a Kelly Kelly contro Layla e Lena. Il 20 luglio 2008 a The Great American Bash 2008 sconfisse Natalya, diventando prima WWE Divas Champion della storia. Iniziò un feud con Maryse dopo diverse settimane, finendosi ad Unforgiven con la vittoria della campionessa. Il 3 ottobre a WWE Friday Night SmackDown perse un Lumberjill Match contro Beth Phoenix. Il 14 novembre batté Maria in un match con la cintura femminile di Smackdown in palio ed in questo match ebbe già aspetti da heel. Il 5 dicembre perse un match contro Maria. Il 26 dicembre 2008 perse il WWE Divas Championship contro Maryse in un match arbitrato da Maria.

Dopo una settimana dalla perdita del titolo appare in un segmento a SmackDown! scusandosi con Maria e Eve ma quando Eve entra sul ring , McCool l'attacca alle spalle effettuando un Turn Heel. Il 9 gennaio 2009 perde il match di coppia affiancata da Victoria contro le sorelle Bella. Dopo l'incontro attacca la sua partner e la settimana successiva riesce a sconfiggerla. La settimana successiva riesce a sconfiggere per squalifica in coppia con Natalya le gemelle Bella, dopo essere stata attaccata da Maria ad inizio match. Dopo due settimane riesce a sconfiggere Eve Torres. Il match è stato annunciato quando Eve ha dato uno schiaffo alla bionda durante un'intervista. La settimana seguente perde un match contro Maria grazie l'aiuto di Eve Torres. McCool riesce a vendicarsi la settimana seguente in coppia con Maryse contro proprio Maria e Eve Torres. Dopo diverse settimane attacca Melina e la settimana seguente perde un match contro Melina e Maria in coppia con Maryse. Dopo il match McCool attacca Maryse ottenendo un match per il Divas Championship. L'8 maggio accompagnata al ring da Alicia Fox vince un match contro Gail Kim diventando N.1 Contender al WWE Women's Championship che vince nel PPV The Bash sconfiggendo Melina. A Night of Champions sconfigge di nuovo Melina conservando il titolo. Nel PPV WWE Bragging Righs il team di SmackDown (McCool, Beth Phoenix & Natalya) ha sconfitto il team di Raw (Melina, Kelly Kelly & Gail Kim). A Survivor Series 2009 il Team Mickie (Mickie James, Eve Torres, Kelly Kelly, Melina, e Gail Kim) batte il Team McCool (McCool, Jillian Hall, Beth Phoenix, Layla, e Alicia Fox). Nel PPV WWE TLC McCool sconfigge Mickie James conservando il WWE Women's Championship.

Alleanza con Layla e abbandono (2010–2011)Modifica

 
Michelle McCool (al centro) insieme a Kaval (a sinistra) e Kofi Kingston (a destra) nel dicembre del 2010

L'8 gennaio 2010 McCool interviene in un match tra Beth Phoenix e Mickie James ma involontariamente colpisce Beth Phoenix permettendo a Mickie James di vincere. Al termine del match McCool e Layla attaccano Mickie James ma Beth Phoenix, prima attacca McCool poi mette a KO Mickie James con una Glam Slam. La settimana seguente sarà Mickie James a ripagare con la stessa moneta Beth Phoenix.

Il 15 gennaio Beth Phoenix affronta Mickie James ma non vince nessuno perché Beth Phoenix viene squalificata per eccessiva violenza. Alla fine sul ring arrivano la campionessa McCool e Layla che infieriscono su Mickie James poi McCool conclude con una Faith Breaker ai danni di Mickie James. Alla Royal Rumble 2010 affronterà Mickie James per il WWE Women's Championship. Nel PPV McCool viene sconfitta da Mickie James perdendo la cintura. La McCool lotta anche nel PPV Elimination Chamber insieme a Layla in un match sancito da Vickie Guerrero, contro Maryse & Gail Kim e a vincere è stato proprio il duo di SmackDown. Il 23 febbraio a SmackDown McCool riconquista per la seconda volta il WWE Women's Championship sconfiggendo Mickie James in un special referee match in cui l'arbitro era Vickie Guerrero. A WrestleMania XXVI McCool, Vickie Guerrero, Alicia Fox, Maryse & Layla sconfiggono Eve, Beth Phoenix, Kelly Kelly, Gail Kim & Mickie James. Il 16 aprile McCool, aiutata da Layla sconfigge Mickie James. Il Team Lay-Cool sconfigge Mickie James e Beth Phoenix. A Extreme Rules, McCool, viene sconfitta da Beth Phoenix in un Extreme Makeover match perdendo la cintura. Nell'edizione di SmackDown dell'11 maggio 2010, Layla vince il Women's Championship, in un handicap match insieme a McCool schienando Beth, autoproclamondosi Co-Women's Champion con Layla.

Il 30 luglio a SmackDown difende il Co-WWE Women's Champion insieme a Layla contro Tiffany. La prossima settimana dovranno decidere chi sarà la Women's Champion tra McCool e Layla per volere di Teddy Long. Nella puntata di Smackdown! del 6 agosto il General Manager Theodore Long insiste con le autoproclamatosi Co-Women's Champions nel decidere chi è effettivamente la campionessa in carica. Con un astuto stratagemma McCool e Layla riescono a mantenere il loro status di Co-Women's Champions, poiché Layla rivela di avere una singola cintura in grado di dividersi in 2 parti: così facendo hanno aggirato il volere del General Manager. Il 30 agosto il team LayCool (McCool & Layla) affronta Melina e Eve Torres, perdendo contro queste ultime; subito dopo il match le LayCool propongono un match a Night of Champions a Melina, mettendo in palio ambedue le cinture, sia il WWE Women's Championship che il WWE Divas Championship. A Night of Champions McCool sconfigge Melina conquistando il WWE Divas Championship e unificando le due cinture diventando quindi WWE Unified Divas Champion. A settembre 2010 arriva prima nella classifica "PWI Female 50", della rivista Pro Wrestling Illustrated.

A Hell In A Cell McCool viene sconfitta da Natalya per squalifica, tuttavia mantiene il titolo. A WWE Bragging Rights Layla affronta Natalya al posto di McCool con in palio il WWE Unified Divas Championship e grazie all'aiuto di McCool Layla vince il match rimanendo quindi Co-WWE Unified Divas Champion insieme alla "titolare" McCool. A WWE Survivor Series 2010 in un 2 on 1 handicap match McCool insieme a Layla affronterà Natalya per il WWE Unified Divas Championship. A Survivor Series McCool e Layla vengono sconfitte da Natalya in un handicap match perdendo il Divas title. Il 13 dicembre a Raw le LayCool vincono un premio insieme. L'altro premio viene vinto da McCool, in una Divas battle royal con tutte le Divas sia di Raw che di SmackDown per decretare la Diva dell'anno 2010. A TLC McCool e Layla vengono sconfitte da Beth Phoenix e Natalya in un table match.

Nella puntata di SmackDown! del 27 gennaio 2011, le Laycool sconfiggono in un tag team match Kaitlyn e Kelly Kelly. Le Laycool, nella puntata di Raw che precede la Royal Rumble decidono di sfruttare la loro clausola di rivincita sfidando Natalya per il Divas Title. Al PPV, il General Manager Anonimo di Raw, decide di cambiare il match in un fatal four way tra le Laycool, Natalya e Eve Torres, in cui sarà la stessa Eve a portarsi a casa la vittoria. Nella puntata di Raw del 1º febbraio, McCool e Layla sconfiggono Eve Torres e Natalya in un tag team match. Nella puntata di SmackDown! del 4 febbraio, la McCool viene sconfitta in un 3 on 2 handicap match insieme a Layla e Dolph Ziggler contro Edge e Kelly Kelly, valido per il World Heavyweight Championship degli uomini. Nella puntata di SmackDown! del 4 marzo, McCool e Layla sconfiggono in un diva tag team match la squadra formata da Beth Phoenix e Rosa Mendes.

Ad aprile, dopo vari insuccessi della sua compagna, attacca Layla, sancendo il divorzio fra le due. La settimana dopo Layla chiede alla McCool di partecipare ad NoDQ NoCountOut match ad Extreme Rules ed ella decide di partecipare proponendo a Layla un match loser leaves WWE match. Layla accetta e la perdente del match lascerà la WWE. A Extreme Rules è stata proprio McCool a perdere quindi sarà obbligata a lasciare la WWE. Dopo il match ad Extreme Rules viene attaccata da Kharma la nuova diva della WWE che stava terrorizzando ogni diva della federazione.

Apparizioni sporadiche (2018)Modifica

Il 22 gennaio 2018 Michelle McCool ha fatto una breve apparizione nella speciale puntata Raw25 insieme ad altre ex lottatrici della WWE. Nel Il 28 dello stesso mese ha partecipato al primo Royal Rumble match femminile, venendo però eliminata da Natalya. Ad ottobre ha anche partecipato al primo PPV tutto al femminile Chiamato Evolution, venendo eliminata da Ember Moon.

Nel wrestlingModifica

Mosse finaliModifica

Mosse caratteristicheModifica

ManagerModifica

Wrestler di cui è stata managerModifica

Musiche d'ingressoModifica

  • Move It Up di Billy Lincoln (3 marzo 2005–2 giugno 2006)
  • Not Enough for Me di Jim Johnston (9 giugno 2006–1º maggio 2011)

Titoli e riconoscimentiModifica

 
Michelle McCool con il WWE Divas Championship, titolo che ha detenuto due volte

Pro Wrestling Illustrated

  • Woman of the Year (2010)
  • nella classifica delle migliori 50 wrestler femminili su PWI 50 Female (2010)

World Wrestling Entertainment (WWE)

Wrestling Observer Newsletter

  • Most Disgusting Promotional Tactic (2009)

NoteModifica

  1. ^ (EN) Michelle McCool, su Cagematch.net, Cagematch. URL consultato il 15 febbraio 2017.
  2. ^ (EN) Michelle McCool, su wwe.com, WWE. URL consultato il 15 febbraio 2017.
  3. ^ Jen Hunt and Kara A. Medalis, Diva Dish: Sexy time!, su wwe.com, 23 febbraio 2007. URL consultato il 17 maggio 2007.
  4. ^ WWE Diva Hospitalized Over Thanksgiving Holiday, su prowrestling.com, 28 novembre 2006. URL consultato il 31 marzo 2007 (archiviato dall'url originale il 24 gennaio 2007).
  5. ^ Zack Zeigler, Michelle McCool update, WWE.com. URL consultato il 31 marzo 2007.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica