Apri il menu principale

Michy Batshuayi

calciatore belga
Michy Batshuayi
Michy Batshuayi.jpg
Batshuayi con la maglia del Belgio nel 2018.
Nazionalità Belgio Belgio
Altezza 185 cm
Peso 78 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Attaccante
Squadra Chelsea
Carriera
Giovanili
-2011Standard Liegi
Squadre di club1
2011-2014Standard Liegi71 (31)[1]
2014-2016Olympique Marsiglia62 (26)
2016-2018Chelsea32 (7)
2018Borussia Dortmund10 (7)
2018-2019Valencia15 (1)
2019Crystal Palace11 (6)
2019-Chelsea5 (2)
Nazionale
2012-2014Belgio Belgio U-2113 (7)
2015-Belgio Belgio28 (16)
Palmarès
Coppa mondiale.svg Mondiali di calcio
Bronzo Russia 2018
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 9 ottobre 2019

Michy Batshuayi Tunga (Bruxelles, 2 ottobre 1993) è un calciatore belga di origini congolesi, attaccante del Chelsea e della nazionale belga.

BiografiaModifica

Di origine congolese, possiede il passaporto belga.[2] È il fratellastro di Aaron Leya Iseka, anch'egli calciatore.[3]

Caratteristiche tecnicheModifica

È un centravanti, di piede destro, forte fisicamente,[4] potente,[4] agile,[4] è solito fornire sponde ai suoi compagni di squadra per far inserire le ali. Sa difendere bene la palla, inoltre possiede una buona tecnica di base ed è un abile finalizzatore.[2]

CarrieraModifica

ClubModifica

Standard LiegiModifica

Ha giocato in massima serie e nelle coppe europee con la maglia dello Standard Liegi. Il suo contratto con la società di Liegi scadeva nel giugno del 2018.[2]

MarsigliaModifica

Il 26 giugno 2014 passa per 6 milioni di euro all'Olympique Marsiglia,[5] squadra in cui gioca con regolarità, mettendo a segno, nelle due stagioni disputate con la squadra francese, 33 reti in 78 partite.

ChelseaModifica

 
Batshuayi con la maglia del Chelsea nel 2017.

Il 3 luglio 2016 viene ufficializzato il suo acquisto da parte del Chelsea per 39 milioni di euro, con cui firma un contratto di cinque anni.[6] Il 20 agosto 2016 segna il gol del momentaneo pareggio nella partita vinta 1-2 contro il Watford a Vicarage Road.[7] Nella stessa sfida fornisce a Diego Costa l'assist del definitivo 1-2.[7] L'8 gennaio 2017 ritorna al gol nella partita di FA Cup contro il Peterborough United vinta 4-1 dai Blues. Il 12 maggio segna il suo secondo gol in Premier League contro il West Bromwich,[8] che sancisce la vittoria del titolo con due giornate di anticipo.[9] Il 21 maggio segna la sua prima doppietta coi blues in occasione dell'ultima giornata di campionato vinta per 5-1 contro il Sunderland.[10] Al termine della sua prima stagione ha collezionato tra campionato e coppe 28 presenze e 9 reti, subentrando spesso dalla panchina.

L'anno successivo continua a subentrare dalla panchina facendo da riserva ad Álvaro Morata. Nel mentre ha segnato 2 reti in campionato e 2 in Champions League, di cui una decisiva all'Atletico Madrid nel successo esterno per 2-1 dei Blues all'ultima occasione,[11] prima di venire ceduto a gennaio.

Prestiti a Borussia, Valencia e Crystal PalaceModifica

Il 31 gennaio 2018 si trasferisce al Borussia Dortmund in prestito fino al termine della stagione.[12] Il 2 febbraio, all'esordio con la nuova maglia, mette a segno una doppietta e un assist nel match vinto 3-2 contro il Colonia,[13] rendendosi poi protagonista di un convincente inizio con 5 reti nelle prime 3 partite con la squadra tedesca;[14] due di queste le ha segnate in Europa League nel successo per 3-2 contro l'Atalanta, di cui una (decisiva al 91').[15] Tuttavia conclude la sua stagione in anticipo il 15 aprile 2018 a seguito della partita contro lo Schalke 04 (persa 2-0) per via di un infortunio.[14][16]

A fine stagione non viene riscattato e fa ritorno al Chelsea, che lo gira in prestito al Valencia.[17] Il 31 gennaio i due club si accordano per risolvere anticipatamente il prestito e il giocatore passa con la stessa formula al Crystal Palace.[18]

Ritorno al ChelseaModifica

Dopo 6 goal in 11 gare, fa ritorno al Chelsea che questa volta lo tiene in squadra anche per via del neo allenatore del club Frank Lampard.[19][20]

NazionaleModifica

 
Batshuayi in azione con il Belgio durante i Mondiali 2018.

Dopo aver giocato dal 2012 al 2014 nella nazionale belga Under-21, nel marzo 2015 viene convocato dal ct Marc Wilmots, nella nazionale maggiore, dove fa il suo esordio ufficiale il 28 marzo seguente, in occasione delle qualificazioni, contro Cipro entrando al 77esimo al posto di Christian Benteke, andando inoltre a segno nel vittorioso 5-0 dei Diavoli rossi.[21] Si ripete il 13 novembre seguente, segnando nell'amichevole vinta 3-1 contro l'Italia.[22] Viene convocato per gli Europei 2016 in Francia,[23] nei quali segna un gol nella vittoria per 4-0 agli ottavi contro l'Ungheria.[24]

Successivamente, nonostante avesse rischiato di starne fuori per infortunio,[16] viene convocato ai Mondiali 2018,[25] dove segna un goal nel successo per 5-2 contro la Tunisia.[26]

StatisticheModifica

Presenze e reti nei clubModifica

Statistiche aggiornate al 15 aprile 2018.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2010-2011   Standard Liegi D1 2 0 CB 0 0 - - - - - - 2 0
2011-2012 D1 18+5[27] 6 CB 2 2 UCL+UEL 1[28]+7 0+1 SB 0 0 33 9
2012-2013 D1 22+12[27] 7+5[27] CB 2 0 - - - - - - 36 12
2013-2014 D1 29+9[27] 18+3[27] CB 1 0 UEL 10[29] 2[28] - - - 49 23
Totale Standard Liegi 71+26 31+8 5 2 18 3 0 0 120 44
2014-2015   Olympique Marsiglia L1 26 9 CF+CdL 1+1 0+1 - - - - - - 28 10
2015-2016 L1 36 17 CF+CdL 5+2 2+0 UEL 7 4 - - - 50 23
Totale O. Marsiglia 62 26 9 3 7 4 - - 78 33
2016-2017   Chelsea PL 20 5 FACup+CdL 5+3 2+2 - - - - - - 28 9
2017-gen. 2018 PL 12 2 FACup+CdL 3+5 3+3 UCL 4 2 CS 1 0 25 10
Totale Chelsea 32 7 16 10 4 2 1 0 53 19
gen.-giu. 2018   Borussia Dortmund BL 10 7 CG 0 0 UEL 4 2 - - - 14 9
Totale carriera 201 78 30 15 33 11 1 0 265 104

Cronologia presenze e reti in nazionaleModifica

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Belgio
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
28-3-2015 Bruxelles Belgio   5 – 0   Cipro Qual. Euro 2016 1   77’
13-11-2015 Bruxelles Belgio   3 – 1   Italia Amichevole 1   62’
29-3-2016 Leiria Portogallo   2 – 1   Belgio Amichevole -   67’
28-5-2016 Ginevra Svizzera   1 – 2   Belgio Amichevole -   58’
31-5-2016 Bruxelles Belgio   1 – 1   Finlandia Amichevole -   57’
26-6-2016 Tolosa Ungheria   0 – 4   Belgio Euro 2016 - Ottavi di finale 1   76’
1-7-2016 Lilla Galles   3 – 1   Belgio Euro 2016 - Quarti di finale -   83’
6-9-2016 Nicosia Cipro   0 – 3   Belgio Qual. Mondiali 2018 -   74’
10-10-2016 Faro Gibilterra   0 – 6   Belgio Qual. Mondiali 2018 -   80’
5-6-2017 Bruxelles Belgio   2 – 1   Rep. Ceca Amichevole 1   46’
9-6-2017 Tallinn Estonia   0 – 2   Belgio Qual. Mondiali 2018 -   81’
7-10-2017 Sarajevo Bosnia ed Erzegovina   3 – 4   Belgio Qual. Mondiali 2018 1   90+2’
10-10-2017 Bruxelles Belgio   4 – 0   Cipro Qual. Mondiali 2018 -   56’
27-3-2018 Bruxelles Belgio   4 – 0   Arabia Saudita Amichevole 1   59’
6-6-2018 Bruxelles Belgio   3 – 0   Egitto Amichevole -   46’
11-6-2018 Bruxelles Belgio   4 – 1   Costa Rica Amichevole 1   52’
23-6-2018 Mosca Belgio   5 – 2   Tunisia Mondiali 2018 - 1º turno 1   68’
28-6-2018 Kaliningrad Inghilterra   0 – 1   Belgio Mondiali 2018 - 1º turno -
10-7-2018 San Pietroburgo Francia   1 – 0   Belgio Mondiali 2018 - Semifinale -   90+1’
7-9-2018 Glasgow Scozia   0 – 4   Belgio Amichevole 2   46’
16-10-2018 Bruxelles Belgio   1 – 1   Paesi Bassi Amichevole -   46’
15-11-2018 Bruxelles Belgio   2 – 0   Islanda UEFA Nations League 2018-2019 - 1º turno 2
18-11-2018 Lucerna Svizzera   5 – 2   Belgio UEFA Nations League 2018-2019 - 1º turno -   65’
21-3-2019 Bruxelles Belgio   3 – 1   Russia Qual. Euro 2020 -
24-3-2019 Nicosia Cipro   0 – 2   Belgio Qual. Euro 2020 1   89’
8-6-2019 Bruxelles Belgio   3 – 0   Kazakistan Qual. Euro 2020 -   72’
6-9-2019 Serravalle San Marino   0 – 4   Belgio Qual. Euro 2020 2
13-10-2019 Astana Kazakistan   0 – 2   Belgio Qual. Euro 2020 1   11’   78’
Totale Presenze 28 Reti 16

PalmarèsModifica

ClubModifica

Competizioni nazionaliModifica

Chelsea: 2016-2017

NoteModifica

  1. ^ 97 (39) se si comprendono le presenze nei play-off.
  2. ^ a b c Batshuayi, 8 gol in 9 gare: lo Standard Liegi in testa, in Il Corriere dello Sport, 4 ottobre 2013. URL consultato l'11 marzo 2014 (archiviato dall'url originale l'11 marzo 2014).
  3. ^ Un talento al giorno, Aaron Leya Iseka: buon sangue non mente, forse tuttomercatoweb.com
  4. ^ a b c Chelsea, ecco chi è Batshuayi: rinforzo chiesto da Conte, su Fox Sports, 4 luglio 2016. URL consultato il 27 ottobre 2019.
  5. ^ (FR) Bienvenue Michy, OM.net, 26 giugno 2014. URL consultato il 5 agosto 2014 (archiviato dall'url originale l'8 agosto 2014).
  6. ^ Batsuhayi signs chelseafc.com
  7. ^ a b Batshuayi-Diego Costa: Conte rimonta Mazzarri, Watford-Chelsea 1-2!, su Eurosport, 20 agosto 2016. URL consultato il 27 ottobre 2019.
  8. ^ Conte e il Chelsea campioni d'Inghilterra. WBA battuto 1-0, in La Gazzetta dello Sport - Tutto il rosa della vita. URL consultato il 12 maggio 2017.
  9. ^ Chelsea, è Batshuayi l'uomo del destino. Da "dimenticato" a eroe, in La Gazzetta dello Sport - Tutto il rosa della vita. URL consultato il 12 maggio 2017.
  10. ^ Chelsea - Sunderland 5:1, su Fox Sports. URL consultato il 27 ottobre 2019.
  11. ^ Champions, Atletico Madrid-Chelsea 1-2: Batshuayi firma la rimonta, su La Gazzetta dello Sport - Tutto il rosa della vita. URL consultato il 27 ottobre 2019.
  12. ^ (EN) Olivier Giroud: Chelsea sign Arsenal striker as Michy Batshuayi joins Dortmund, su bbc.co.uk, 31 gennaio 2018.
  13. ^ 1. FC Köln - Borussia Dortmund 2:3, su Fox Sports. URL consultato il 27 ottobre 2019.
  14. ^ a b Michy Batshuayi - Rendimento 2017-2018, su transfermarkt.it. URL consultato il 27 ottobre 2019.
  15. ^ Borussia Dortmund-Atalanta 3-2: Batshuayi al 91' beffa i nerazzurri, su Repubblica.it, 15 febbraio 2018. URL consultato il 27 ottobre 2019.
  16. ^ a b Sospetta frattura della caviglia per Batshuayi: Mondiali a rischio per il belga, su Eurosport, 16 aprile 2018. URL consultato il 27 ottobre 2019.
  17. ^ (EN) Michy Batshuayi: Chelsea striker joins Valencia on a season-long loan, su bbc.co.uk, 10 agosto 2018.
  18. ^ (EN) Michy Batshuayi Joins Palace on Loan, su cpfc.co.uk, 1º febbraio 2019.
  19. ^ (EN) Frank Lampard sends message to Michy Batshuayi and struggling Chelsea strikers, su Metro, 23 agosto 2019. URL consultato il 27 ottobre 2019.
  20. ^ (EN) Gill Clark, Frank Lampard Says Michy Batshuayi's Future Is at Chelsea, su Bleacher Report. URL consultato il 27 ottobre 2019.
  21. ^ (FR) La Belgique s’impose facilement face à Chypre (5-0), Le Soir, 29 marzo 2015. URL consultato il 23 giugno 2016.
  22. ^ Belgio-Italia 3-1, Candreva illude Conte, poi gli azzurri crollano a Bruxelles, gazzetta.it, 13 novembre 2015. URL consultato il 23 giugno 2016.
  23. ^ (NL) Selectie Rode Duivels, www.belgianfootball.be, 31 maggio 2016. URL consultato il 31 maggio 2016.
  24. ^ Euro 2016, Ungheria-Belgio 0-4: Hazard ai quarti, ora che sfida con Bale, su La Gazzetta dello Sport - Tutto il rosa della vita. URL consultato il 27 ottobre 2019.
  25. ^ Convocati Belgio: la lista dei 23 per i Mondiali di Russia 2018, su Eurosport, 4 giugno 2018. URL consultato il 27 ottobre 2019.
  26. ^ Sky Sport, Mondiali 2018 Russia. Belgio-Tunisia 5-2, doppiette per Hazard e Lukaku | Sky Sport, su sport.sky.it. URL consultato il 27 ottobre 2019.
  27. ^ a b c d e Play-off.
  28. ^ a b Nei turni preliminari.
  29. ^ 5 presenze nei turni preliminari.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica