Apri il menu principale
Una microfotografia d'1 mm de diametro, ca. 1858.[1]

Per microfotografia si intende la riproduzione fotografica fortemente ingrandita (anche 20-30 volte) di un soggetto visibile ad occhio nudo (generalmente documenti, stampe, disegni, pagine di libri o di giornali, opere d'arte).

La microfotografia può avvalersi di due tipi di supporti: il microfilm (in rullo) o la microfiche (pellicola piana).

La microfotografia non va confusa con la fotomicrografia, cioè la fotografia di soggetti non visibili ad occhio nudo, ottenuta mediante una fotocamera collegata ad un microscopio.

NoteModifica

  1. ^ Kristi Finefield (June 13th, 2012), "Caught Our Eyes: On the Head of a Pin", Picture This: Library of Congress Prints and Photos

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Fotografia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di fotografia