Miguel Duhamel

pilota motociclistico canadese

Miguel Duhamel (Montréal, 26 maggio 1968) è un pilota motociclistico canadese, ritiratosi dall'attività agonistica.

Miguel Duhamel
Nazionalità Bandiera del Canada Canada
Motociclismo
Carriera
Carriera in Superbike
Esordio 1989
Miglior risultato finale 19º
Gare disputate 10
Podi 3
Punti ottenuti 66
Carriera nel Motomondiale
Esordio 1992 in classe 500
Miglior risultato finale 12º
Gare disputate 14
Punti ottenuti 31
 

Il pilota detiene il record di stagioni vinte del campionato motociclistico statunitense, avendo conquistato 8 titoli complessivi: uno nella Superbike (1995), cinque nella Supersport (1991, 1993, 1995, 1996, 1997) e due nella Formula Xtreme (2004 e 2005).

Carriera modifica

Figlio d'arte (il padre Yvon era stato pilota ufficiale Kawasaki negli anni settanta), la sua carriera nel motociclismo è iniziata nel 1988 con la partecipazione a gare di endurance e al campionato canadese Superbike; già nel 1990 ha vinto la sua prima gara del campionato AMA Superbike e nel 1991 ha il suo primo campionato nella categoria Supersport 600, oltre che la Daytona 200 e il Bol d'Or.

Nel 1992 debutta anche nel motomondiale in classe 500, competendo in tutte le gare della stagione, raggiungendo un quinto posto quale miglior risultato in gara e il 12º posto nella graduatoria finale. Nel 2004 e 2005 vince il settimo e l'ottavo titolo, nella categoria Formula Xtreme, con una Honda CBR600RR. Negli anni successivi continuare a competere nelle competizioni americane, vincendo il secondo titolo di Supersport nel 1993. Nel 1995 vince due titoli il primo di AMA Superbike e il terzo di Supersport, replicandosi in quest'ultima nelle successive due stagioni.

Dal 1989 al 1997 partecipa, saltuariamente e sempre come wild card, al mondiale Superbike. In cinque stagioni prende il via a sole dieci gare ottenendo tre piazzamenti a podio come posizionamenti di rilievo.[1] Nel 2007 viene chiamato, in occasione del GP degli USA, a condurre una Honda RC212V del team Honda Gresini in sostituzione dell'infortunato Toni Elías, si deve però ritirare prima del termine della gara.[2]

Fino al 2008 è stato pilota ufficiale della Honda America,[3] conquistando con le sue motociclette 8 titoli: uno nella Superbike (1995),[4] cinque nella Supersport (1991, 1993, 1995, 1996, 1997) e due nella Formula Xtreme (2004 e 2005); nonché 5 vittorie alla "Daytona 200" nel 1991, 1997, 1999, 2003 e 2005. Duhamel, detiene il record di stagioni vinte del campionato statunitense.

Risultati in gara modifica

Campionato mondiale Superbike modifica

1989 Moto                       Punti Pos.
Suzuki Rit 16 0
1990 Moto                           Punti Pos.
Suzuki 12 15 5 58º
1995 Moto                         Punti Pos.
Honda 3 4 29 19º
1996 Moto                         Punti Pos.
Honda Rit Rit 0
1997 Moto                         Punti Pos.
Honda 3 3 32 19º
2002 Moto                           Punti Pos.
Honda NP NP 0
Legenda 1º posto 2º posto 3º posto A punti Senza punti Grassetto – Pole position
Corsivo – Giro più veloce
Gara non valida Non qual./Non part. Ritirato/Non class Squalificato '-' Dato non disp.

Motomondiale modifica

1992 Classe Moto                           Punti Pos.
500 Yamaha Rit 10 Rit 9 7 8 11 6 11 7 7 5 9 31 12º
2007 Classe Moto                                     Punti Pos.
MotoGP Honda Rit 0
Legenda 1º posto 2º posto 3º posto A punti Senza punti Grassetto – Pole position
Corsivo – Giro più veloce
Gara non valida Non qual./Non part. Ritirato/Non class. Squalificato '-' Dato non disp.

Note modifica

  1. ^ (FR) Vincent Glon, Campionato mondiale Superbike 1997, su racingmemo.free.fr.
  2. ^ LeleV_200mph, Duhamel sulla Honda RCV al posto di Elias a Laguna Seca, su motoblog.it, T-Mediahouse, 15 luglio 2007.
  3. ^ Miguel Duhamel parla del ritiro Honda e della prossima Daytona 200, su corsedimoto.com, CdM Edizioni, 24 febbraio 2009.
  4. ^ (DE) Björn Reichert, Albo d'oro del campionato statunitense, su motorrad-autogrammkarten.de (archiviato dall'url originale il 15 agosto 2016).

Collegamenti esterni modifica