Apri il menu principale

Miguel García Cuesta

cardinale e arcivescovo cattolico spagnolo
Miguel García Cuesta
cardinale di Santa Romana Chiesa
Michael García Cuesta (Archiepiscopus Compostellanus).JPG
Fotografia del cardinale Michael García Cuesta.
Template-Cardinal (Metropolitan Archbishop).svg
 
Incarichi ricoperti
 
Nato6 ottobre 1803, Macotera
Ordinato presbitero1º marzo 1828 dal vescovo Agustín Varela y Temes
Nominato vescovo14 aprile 1848 da papa Pio IX
Consacrato vescovo16 luglio 1848 dal vescovo José Antonio Rivadeneyra
Elevato arcivescovo5 settembre 1851 da papa Pio IX
Creato cardinale27 settembre 1861 da papa Pio IX
Deceduto14 aprile 1873, Santiago di Compostela
 

Miguel García Cuesta (Macotera, 6 ottobre 1803Santiago di Compostela, 14 aprile 1873) è stato un cardinale e arcivescovo cattolico spagnolo.

Fu nominato cardinale della Chiesa cattolica da papa Pio IX.

Indice

BiografiaModifica

Studiò al seminario di Salamanca e poi all'Università di Salamanca dove ottenne i baccellierati in filosofia e in teologia e poi, nel 1828, la licenza e il dottorato e in teologia.

Nel 1821, ancora chierico, fu sostituto professore di matematica in seminario. Nel 1826, appena ricevuto il diaconato, fu nominato professore di istituzioni teologiche all'Università, l'anno dopo fu professore di greco all'Università e nel 1828 professore di filosofia in seminario.

Il 1º marzo 1828 fu ordinato presbitero e proseguì l'attività accademica. Dal 1840 al 1847 fu rettore del seminario.

Il 14 aprile 1848 fu eletto vescovo di Jaca e consacrato vescovo il 16 luglio dello stesso anno a Valladolid dal vescovo José Antonio Rivadeneyra. Rinunciò alla promozione alla sede arcivescovile di Santiago de Cuba.

Il 5 settembre 1851 fu promosso arcivescovo di Santiago di Compostela. Il 30 ottobre dello stesso anno il re lo nominò senatore a vita.

Si recò a Roma per la solenne proclamazione del dogma dell'Immacolata Concezione, l'8 dicembre 1854.

Papa Pio IX lo elevò al rango di cardinale nel concistoro del 27 settembre 1861. Il 21 marzo 1862 ricevette il titolo di Santa Prisca.

Nel 1869 fu eletto deputato in Parlamento. Per la sua opposizione all'ingerenza del governo spagnolo negli affari ecclesiastici, gli fu negato il passaporto per partecipare al Concilio Vaticano I. Il 14 aprile 1872 fu eletto senatore.

Morì nel suo palazzo arcivescovile di Santiago all'età di 69 anni e fu sepolto nella cripta della cattedrale.

Genealogia episcopaleModifica

Successione apostolicaModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN88961867 · ISNI (EN0000 0000 7979 2776 · LCCN (ENno2010091546 · GND (DE105548647X · BNF (FRcb151271561 (data) · BAV ADV10220073 · CERL cnp01991206 · WorldCat Identities (ENno2010-091546