Apri il menu principale

1leftarrow blue.svgVoce principale: Associazione Calcio Milan.

Milan Associazione Calcio
Milan 1963-1964.jpg
Stagione 1963-1964
AllenatoreArgentina Luis Carniglia, poi
Svezia Nils Liedholm
Direttore tecnicoItalia Giuseppe Viani
PresidenteItalia Felice Riva
Serie A3º posto (in Coppa delle Fiere)
Coppa ItaliaQuarti di finale
Coppa dei CampioniQuarti di finale
Coppa IntercontinentaleFinale
Maggiori presenzeCampionato: Amarildo (31)
Totale: Amarildo (39)
Miglior marcatoreCampionato: Amarildo (14)
Totale: Altafini (18)
StadioSan Siro

Questa voce raccoglie le informazioni riguardanti il Milan Associazione Calcio nelle competizioni ufficiali della stagione 1963-1964.

StagioneModifica

Nella stagione 1963-1964 la squadra, rinforzatasi con Amarildo, chiude il campionato al terzo posto dietro il Bologna campione e la Grande Inter (battuta 2-0 nel derby di andata) campione d'Europa, eguagliando il record della Juventus: quello del maggior numero di vittorie in trasferta (11) nei campionati a 18 squadre. Le due squadre chiuderanno il campionato a pari punti, e, per la prima volta (finora anche l'unica), sarà necessario lo spareggio per assegnare lo scudetto. In Coppa dei Campioni, dopo aver superato agli ottavi il Norrköping, i rossoneri vengono estromessi ai quarti dal Real Madrid: non basta la vittoria di San Siro per 2-0 per ribaltare il 4-1 subito in Spagna. Anche in Coppa Italia esce ai quarti, questa volta per mano della Fiorentina.

 
Il neoacquisto Amarildo, al Milan dal 1963 al 1967

In questa stagione inoltre i Diavoli perdono, al Maracanã contro il Santos di Pelé (1-0), la Coppa Intercontinentale al termine della partita di spareggio, necessario dopo che l'andata e il ritorno si erano concluse con il punteggio di 4-2 per i rossoneri e per i brasiliani. I due match vinti dal Santos si segnalarono per il controverso arbitraggio dell'argentino Juan Regis Brozzi, il quale verrà sospettato di essere stato corrotto dal club sudamericano, e verrà in seguito radiato.[1] Ad allenare il Milan in questa stagione è inizialmente Luis Carniglia, il quale ha condotto il Real Madrid alla vittoria in Coppa dei Campioni proprio contro i rossoneri sei anni prima; l'argentino è affiancato dal direttore tecnico Giuseppe Viani. L'avventura di Carniglia è tuttavia breve: viene infatti esonerato nel marzo 1964 e sostituito da Nils Liedholm.

Nel 1963 nasce inoltre il primo magazine ufficiale mensile interamente dedicato al club rossonero, dal nome Forza Milan!.[2] Nello stesso anno il Milan trasferisce la sua sede da via Gaetano Donizetti 24 a via Gabrio Carlo Serbelloni 5[3].

MaglieModifica

Casa
Trasferta

Organigramma societarioModifica

Area direttiva

Area tecnica

RosaModifica

CalciomercatoModifica

RisultatiModifica

Serie AModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Serie A 1963-1964.

Girone di andataModifica

Mantova
15 settembre 1963
1ª giornata
Mantova1 – 4MilanStadio Danilo Martelli (27 248 spett.)
Arbitro:  Adami (Roma)

Milano
22 settembre 1963
2ª giornata
Milan3 – 0MessinaStadio San Siro (43 783 spett.)
Arbitro:  Angelini (Firenze)

Roma
25 settembre 1963
3ª giornata
Lazio1 – 1MilanStadio Olimpico (41 108 spett.)
Arbitro:  Lo Bello (Siracusa)

Torino
29 settembre 1963
4ª giornata
Torino0 – 0MilanStadio Comunale (46 221 spett.)
Arbitro:  Francescon (Padova)

Milano
6 ottobre 1963
5ª giornata
Milan3 – 1GenoaStadio San Siro (39 742 spett.)
Arbitro:  Sbardella (Roma)

Bologna
20 ottobre 1963
6ª giornata
Bologna2 – 2MilanStadio Comunale (45 649 spett.)
Arbitro:  Adami (Roma)

Milano
23 ottobre 1963
7ª giornata
Milan3 – 1CataniaStadio San Siro (23 112 spett.)
Arbitro:  Politano (Cuneo)

Milano
27 ottobre 1963
8ª giornata
Milan3 – 0ModenaStadio San Siro (30 766 spett.)
Arbitro:  De Marchi (Pordenone)

Milano
19 gennaio[5] 1964
9ª giornata
Inter0 – 2MilanStadio San Siro (75 586 spett.)
Arbitro:  Sbardella (Roma)

Vicenza
18 dicembre[6] 1963
10ª giornata
L.R. Vicenza0 – 1MilanStadio Romeo Menti (11 346 spett.)
Arbitro:  Lo Bello (Siracusa)

Milano
24 novembre 1963
11ª giornata
Milan2 – 2JuventusStadio San Siro (72 082 spett.)
Arbitro:  Sbardella (Roma)

Milano
1º dicembre 1963
12ª giornata
Milan2 – 0AtalantaStadio San Siro (39 418 spett.)
Arbitro:  Jonni (Macerata)

Genova
8 dicembre 1963
13ª giornata
Sampdoria1 – 2MilanStadio Luigi Ferraris (24 361 spett.)
Arbitro:  De Marchi (Pordenone)

Milano
22 dicembre 1963
14ª giornata
Milan2 – 1RomaStadio San Siro (29 055 spett.)
Arbitro:  Rigato (Mestre)

Firenze
29 dicembre 1963
15ª giornata
Fiorentina2 – 1MilanStadio Comunale (47 707 spett.)
Arbitro:  Jonni (Macerata)

Bari
5 gennaio 1964
16ª giornata
Bari0 – 2MilanStadio della Vittoria (35 029 spett.)
Arbitro:  De Marchi (Pordenone)

Milano
12 gennaio 1964
17ª giornata
Milan1 – 1SPALStadio San Siro (20 612 spett.)
Arbitro:  Marchese (Napoli)

Girone di ritornoModifica

Milano
26 gennaio 1964
18ª giornata
Milan1 – 0MantovaStadio San Siro (19 853 spett.)
Arbitro:  Gambarotta (Genova)

Messina
2 febbraio 1964
19ª giornata
Messina1 – 2MilanStadio Giovanni Celeste (24 418 spett.)
Arbitro:  Francescon (Padova)

Milano
9 febbraio 1964
20ª giornata
Milan0 – 1LazioStadio San Siro (31 024 spett.)
Arbitro:  Di Tonno (Lecce)

Milano
16 febbraio 1964
21ª giornata
Milan1 – 1TorinoStadio San Siro (34 918 spett.)
Arbitro:  Angonese (Mestre)

Genova
23 febbraio 1964
22ª giornata
Genoa1 – 1MilanStadio Luigi Ferraris (29 349 spett.)
Arbitro:  Lo Bello (Siracusa)

Milano
1º marzo 1964
23ª giornata
Milan1 – 2BolognaStadio San Siro (74 692 spett.)
Arbitro:  De Marchi (Pordenone)

Catania
8 marzo 1964
24ª giornata
Catania0 – 1MilanStadio Cibali (25 489 spett.)
Arbitro:  Jonni (Macerata)

Modena
15 marzo 1964
25ª giornata
Modena0 – 1MilanStadio Alberto Braglia (27 044 spett.)
Arbitro:  Sbardella (Roma)

Milano
22 marzo 1964
26ª giornata
Milan1 – 1InterStadio San Siro (76 408 spett.)
Arbitro:  Lo Bello (Siracusa)

Milano
29 marzo 1964
27ª giornata
Milan2 – 1L.R. VicenzaStadio San Siro (23 112 spett.)
Arbitro:  Adami (Roma)

Torino
5 aprile 1964
28ª giornata
Juventus1 – 2MilanStadio Comunale (34 838 spett.)
Arbitro:  Francescon (Padova)

Bergamo
19 aprile 1964
29ª giornata
Atalanta0 – 0MilanStadio Comunale (22 880 spett.)
Arbitro:  De Marchi (Pordenone)

Milano
26 aprile 1964
30ª giornata
Milan0 – 1SampdoriaStadio San Siro (27 857 spett.)
Arbitro:  Angelini (Firenze)

Roma
3 maggio 1964
31ª giornata
Roma2 – 3MilanStadio Olimpico (39 492 spett.)
Arbitro:  Marchese (Napoli)

Milano
17 maggio 1964
32ª giornata
Milan2 – 1FiorentinaStadio San Siro (31 757 spett.)
Arbitro:  Sbardella (Roma)

Milano
24 maggio 1964
33ª giornata
Milan2 – 0BariStadio San Siro (23 527 spett.)
Arbitro:  Righetti (Torino)

Ferrara
31 maggio 1964
34ª giornata
SPAL2 – 4MilanStadio Comunale (8 069 spett.)
Arbitro:  Bernardis (Trieste)

Coppa ItaliaModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Coppa Italia 1963-1964.

Quarti di finaleModifica

Firenze
3 giugno 1964
Gara unica
Fiorentina1 – 0MilanStadio Comunale (25 000 spett.)
Arbitro:  Varazzani (Parma)

Coppa dei CampioniModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Coppa dei Campioni 1963-1964.

Ottavi di finaleModifica

Norrköping
27 novembre 1963
Andata
IFK Norrköping1 – 1MilanIdrottsparken (15 400 spett.)
Arbitro:   van Leeuwen

Milano
4 dicembre 1963
Ritorno
Milan5 – 2IFK NorrköpingStadio San Siro (14 282 spett.)
Arbitro:   Gere

Quarti di finaleModifica

Madrid
29 gennaio 1964
Andata
Real Madrid4 – 1MilanStadio Santiago Bernabéu (105 000 spett.)
Arbitro:   Barbéran

Milano
13 febbraio 1964
Ritorno
Milan2 – 0Real MadridStadio San Siro (70 491 spett.)
Arbitro:   Dienst

Coppa IntercontinentaleModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Coppa Intercontinentale 1963.
Milano
16 ottobre 1963
Andata
Milan4 – 2SantosStadio San Siro (51 917 spett.)
Arbitro:   Haberfellner

Rio de Janeiro
14 novembre 1963
Ritorno
Santos4 – 2MilanMaracanã (140 000 spett.)
Arbitro:   Brozzi

Rio de Janeiro
16 novembre 1963
Spareggio
Santos1 – 0MilanMaracanã (160 000 spett.)
Arbitro:   Brozzi

StatisticheModifica

Statistiche di squadraModifica

Competizione Punti Totale DR
G V N P Gf Gs
  Serie A 51 34 21 9 4 58 28 +30
  Coppa Italia quarti di finale 1 0 0 1 0 1 -1
  Coppa dei Campioni quarti di finale 4 2 1 1 9 7 +2
Coppa Intercontinentale finale 3 1 0 2 6 7 -1
Totale - 42 24 10 8 73 43 +30

Statistiche dei giocatoriModifica

Giocatore Serie A Coppa Italia Coppa dei Campioni Coppa Intercontinentale Totale
                   
Altafini, J. J. Altafini 30141044313819
Amarildo, Amarildo 31141040323916
Bacchetta, B. B. Bacchetta 80101000100
Balzarini, L. L. Balzarini 90001000100
Barluzzi, M. M. Barluzzi 110003010150
Benítez, V. V. Benítez 0000001010
David, M. M. David 280103020340
Ferrario, P. P. Ferrario 5310000063
Fortunato, G. G. Fortunato 174004110225
Ghezzi, G. G. Ghezzi 140001020170
Lodetti, G. G. Lodetti 241002230293
Maldini, C. C. Maldini 220103030290
Mantovani, C. C. Mantovani 0000000000
Mora, B. B. Mora 287103032359
Noletti, G. G. Noletti 130101000150
Pelagalli, A. A. Pelagalli 290104030370
Poppi, L. L. Poppi 1000000010
Radice, L. L. Radice 0000000000
Rivera, G. G. Rivera 277102120328
Sani, D. D. Sani 203003000233
Santin, N. N. Santin 2000000020
Trapattoni, G. G. Trapattoni 280002031331
Trebbi, M. M. Trebbi 271004030341

NoteModifica

  1. ^ http://www.magliarossonera.it/img196364/uff29a_1964.jpg
  2. ^ Forza Milan!, acmilan.com. URL consultato il 23 agosto 2016 (archiviato dall'url originale il 21 febbraio 2014).
  3. ^ Panini, 1999, p. 303.
  4. ^ Naturalizzato italiano.
  5. ^ Originariamente prevista per il 3 novembre 1963, venne posticipata al 19 gennaio 1964 per poter permettere la preparazione della partita della Nazionale italiana con l'URSS.
  6. ^ Originariamente prevista per il 17 novembre, venne posticipata al 18 dicembre per poter permettere al Milan di disputare una delle partite di Coppa Intercontinentale con il Santos.

BibliografiaModifica

  • Almanacco illustrato del Milan, 2ª ed., Panini, marzo 2005.
  • Almanacco illustrato del Milan, 1ª ed., Panini, 1999.

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica