Apri il menu principale

Millennium (Backstreet Boys)

album dei Backstreet Boys del 1999
Millennium
ArtistaBackstreet Boys
Tipo albumStudio
Pubblicazione1999
Durata46:05
Dischi1
Tracce12
GenerePop
Dance pop
Teen pop
Rhythm and blues
EtichettaJive
ProduttoreMax Martin, Kristian Lundin
Registrazioneottobre 1998 - marzo 1999
Certificazioni
Dischi d'oroAustria Austria[1]
(vendite: 25 000+)
Colombia Colombia[2]
(vendite: 30 000+)
Germania Germania (3)[3]
(vendite: 750 000+)
Polonia Polonia[4]
(vendite: 50 000+)
Dischi di platinoArgentina Argentina (3)[5]
(vendite: 180 000+)
Australia Australia (3)[6]
(vendite: 210 000+)
Belgio Belgio (2)[7]
(vendite: 100 000+)
Brasile Brasile (2)[8]
(vendite: 500 000+)
Corea del Sud Corea del Sud (4)[9]
(vendite: 250 000+)
Finlandia Finlandia[10]
(vendite: 42 525+)
Messico Messico (4)[11]
(vendite: 675 000+)
Norvegia Norvegia[12]
(vendite: 50 000+)
Nuova Zelanda Nuova Zelanda (2)[13]
(vendite: 30 000+)
Portogallo Portogallo[14]
(vendite: 40 000+)
Regno Unito Regno Unito[15]
(vendite: 300 000+)
Stati Uniti Stati Uniti (13)[16]
(vendite: 13 000 000+)
Svezia Svezia[17]
(vendite: 80 000+)
Svizzera Svizzera[18]
(vendite: 50 000+)
Dischi di diamanteStati Uniti Stati Uniti (13)[16]
(vendite: 13 000 000+)
Backstreet Boys - cronologia
Album precedente
(1997)
Album successivo
(2000)
Singoli
  1. I Want It That Way
    Pubblicato: 12 aprile 1999
  2. Larger Than Life
    Pubblicato: 3 settembre 1999
  3. Show Me the Meaning of Being Lonely
    Pubblicato: 21 dicembre 1999
  4. The One
    Pubblicato: 16 maggio 2000

Millennium è il terzo album in studio della band statunitense Backstreet Boys, pubblicato internazionalmente il 18 maggio 1999 dalla Jive Records. Con oltre 30 milioni di copie vendute in tutto il mondo[19], Millennium è il più grande successo discografico raggiunto nella storia dei Backstreet Boys ed è nella lista degli album più venduti di sempre[20]. Da quest'album provengono le hit di successo I Want It That Way, Larger Than Life, Show Me the Meaning of Being Lonely e The One.

Il successo planetario dell'albumModifica

L'attesa per l'uscita di Millennium era molto grande, poiché il primo singolo estratto dall'album, I Want It That Way, era stato accolto calorosamente dalla critica, soddisfatto i fan e raggiunto le prime posizioni delle classifiche di numerosi Paesi nel mondo. Il 18 maggio 1999, giorno del rilascio ufficiale dell'album, i Backstreet Boys furono ospiti speciali nel programma di MTV Total Request Live; lì furono raggiunti da più di 5000 fan, accalcatisi fuori gli studi di Times Square a New York, dove il programma viene girato ogni giorno.

Negli Stati Uniti, Millennium esordì subito alla prima posizione della Billboard 200, con 1.134.000 copie vendute nel corso della prima settimana, di cui 500.000 copie vendute nell'arco del suo primo giorno di uscita, rompendo così il record del maggior numero di copie vendute in una sola giornata[21] (record che verrà in seguito battuto da Britney Spears nel 2000 con l'album ...Baby One More Time[22]).

Il successo del disco fu tale da rendere Millennium l'album più venduto e famoso del 1999 negli Stati Uniti, premiato 13 volte disco di Platino dalla RIAA per le oltre 13 milioni di copie vendute nel Paese,[23] dopo essere rimasto al vertice della classifica americana per 10 settimane consecutive e certificato disco di Diamante in Canada[24].

L'album riscosse un enorme successo in tutto il mondo, piazzandosi in vetta alle classifiche di Austria, Belgio, Canada, Corea, Danimarca, Filippine, Germania, Grecia, Hong Kong, India, Indonesia, Italia, Malaysia, Messico, Norvegia, Nuova Zelanda, Paesi Bassi, Portogallo, Singapore, Spagna, Svezia, Svizzera, Taiwan e Thailandia.

Millennium si aggiudicò 5 nomination ai Grammy Award e rimase all'interno della Billboard 200 per 93 settimane. Con un totale di più di 30 milioni di copie vendute nel mondo[25][26], è il secondo album più venduto degli anni Novanta a livello mondiale, alle spalle soltanto di The Bodyguard di Whitney Houston con altri artisti[27]. L'album fu promosso con il tour mondiale Into the Millennium Tour.

Ventesimo Anniversario (2019)Modifica

Per festeggiare i vent'anni dal rilascio di Millennium, I Backstreet Boys hanno inciso una rivisitazione inedita di I Want It That Way. Il 17 maggio 2019, giorno antecedente al ventesimo anniversario dell'album , il gruppo ha pubblicato infatti una versione acustica con chitarra che mette in maggiore risalto le voci. Con questo re-make, i cinque cantanti hanno voluto ringraziare sentitamente tutti i fan per il sostegno e il supporto dato loro:

«Credeteci quando diciamo che nessun altro ha fans meravigliosi come i nostri. Siete voi! Noi non sapremo mai come ringraziarvi abbastanza, ma abbiamo voluto condividere qualcosa per mostrarvi quanto vi siamo grati.[28]»

TracceModifica

  1. "Larger Than Life" (Max Martin, Kristian Lundin, Brian Littrell) – 3:52
  2. "I Want It That Way" (Max Martin, Andreas Carlsson) – 3:33
  3. "Show Me the Meaning of Being Lonely" (Max Martin, Herbert Crichlow) – 3:54
  4. "It's Gotta Be You" (Max Martin, Robert John "Mutt" Lange) – 2:56
  5. "I Need You Tonight" (Fromm) – 4:23
  6. "Don't Want You Back" (Max Martin) – 3:25
  7. "Don't Wanna Lose You Now" (Max Martin) – 3:54
  8. "The One" (Max Martin, Brian Littrell) – 3:46
  9. "Back to Your Heart" (Baker, Blume, Kevin Richardson) – 4:21
  10. "Spanish Eyes" (Fromm, Linzer) – 3:53
  11. "No One Else Comes Close" (Baker, Perry, Thomas) – 3:42
  12. "The Perfect Fan" (Brian Littrell, Smith) – 4:13

Altre edizioniModifica

L'edizione asiatica di Millennium conteneva la bonus track "I'll Be There for You" alla fine dell'album. La versione australiana aggiunse la traccia "You Wrote the Book on Love". In Hong Kong, diverse edizioni limitate uscirono con diversi contenuti speciali. Una includeva un mouse pad dei Backstreet Boys, e un'altra in un CD Player di plastica con card da collezione. Un'altra versione limitata asiatica (con la bonus track asiatica) uscì contenendo un Bonus CD che conteneva quattro remix di "Larger Than Life" e "Show Me the Meaning of Being Lonely".

Classifiche e certificazioniModifica

Classifiche settimanaliModifica

Classifica (1999) Posizione più alta
Australia (ARIA Charts)[29] 2
Austria (Ö3 Austria Top 40)[30] 1
Belgio (Fiandre) (Ultratop)[31] 1
Belgio (Vallonia) (Ultratop)[32] 2
Canada (Billboard)[33] 1
Danimarca (Hitlisten)[34] 1
European Top 100 Albums Chart[35] 1
Francia (Syndicat national de l'édition phonographique)[36] 8
Finlandia (Suomen virallinen lista)[37] 1
Germania (Offizielle Top 100)[38] 1
Irlanda (IRMA)[39] 2
Islanda (Tonlist)[40] 12
Italia (FIMI)[41] 1
Giappone (Oricon)[42] 6
Malaysia (IFPI)[35] 1
Norvegia (VG-lista)[43] 1
Nuova Zelanda (RMNZ)[44] 1
Paesi Bassi (MegaCharts)[45] 1
Portogallo (AFP)[46] 1
Regno Unito (Official Charts Company)[47] 2
Spagna (PROMUSICAE)[48] 1
Stati Uniti (Billboard 200)[49] 1
Svezia (Sverigetopplistan)[50] 1
Svizzera (Schweizer Hitparade)[51] 1
Taiwan Albums (IFPI)[52] 1
Ungheria (MAHASZ)[53] 2

Certificazioni e venditeModifica

Paese Certificazione Copie vendute
Argentina (CAPIF) 3× Platino[54] 180.000+
Australia (ARIA) 3× Platino[55] 210.000+
Austria (IFPI) Oro[56] 25.000+
Belgio (IFPI) 2× Platino[57] 100.000+
Brasile (ABPD) 2× Platino[58] 500.000+
Canada (Music Canada) Diamante[59] 1.000.000+
Colombia (IFPI) Oro[60] 30.000+
Corea del Sud (IFPI) 4× Platino[61] 250.000+
Danimarca (IFPI) Platino[62] 84,000+[63]
Finlandia (IFPI) Platino[64] 42.525+
Europa (IFPI) 2x Platino[65] 2.000.000+
Germania (BVMI) 3× Oro[66] 750.000+
Messico (AMPF) 4× Platino + Oro[67] 675.000+
Norvegia (IFPI) Platino[68] 50.000+
Nuova Zelanda (RIANZ) 2× Platino[69] 30.000+
Polonia (ZPAV) Oro[70] 50.000+
Portogallo (IFPI) Platino[71] 40.000+
Regno Unito (BPI) Platino[72] 300.000+
Svezia (IFPI) Platino[73] 80.000
Stati Uniti (RIAA) 13× Platino[74] 13,812,000+[75]
Svizzera (IFPI) Platino[76] 50.000+

SingoliModifica

Anno Singolo Classifica Posizione
1999 "I Want It That Way" The Billboard Hot 100 6
1999 "I Want It That Way" Adult Contemporary 1
1999 "I Want It That Way" UK Singles Chart 1
1999 "Larger Than Life" The Billboard Hot 100 25
1999 "Larger Than Life" UK Singles Chart 5
2000 "Show Me the Meaning of Being Lonely" The Billboard Hot 100 6
2000 "Show Me the Meaning of Being Lonely" UK Singles Chart 3
2000 "The One" The Billboard Hot 100 30
2000 "The One" UK Singles Chart 8

PremiModifica

Billboard Music Awards 1999Modifica

Candidato Categoria Esito
Millennium
Album dell'anno Vincitore/trice
Album Artista dell'anno Vincitore/trice
Album Artista Duo/Gruppo dell'anno Vincitore/trice

Grammy AwardsModifica

Anno Candidato Nomination Esito
2000 Millennium Grammy Award all'album dell'anno Candidato/a
Grammy Award al miglior album pop vocale Candidato/a
"I Want It That Way" Grammy Award alla registrazione dell'anno Candidato/a
Grammy Award alla miglior interpretazione vocale di gruppo Candidato/a
2001 "Show Me the Meaning of Being Lonely" Candidato/a

NoteModifica

  1. ^ (EN) ifpi.at, http://www.ifpi.at/?section=goldplatin.
  2. ^ (EN) books.google.com, http://books.google.com/books?id=nggEAAAAMBAJ&pg=PA45&dq=best+selling+albums+of+1999+chile+billboard+backstreet+boys&hl=en&ei=Gda9TIuAO8uPcZXK3coN&sa=X&oi=book_result&ct=result&resnum=3&ved=0CDIQ6AEwAg#v=onepage&q=best%20selling%20albums%20of%201999%20chile%20billboard%20backstreet%20boys&f=false.
  3. ^ (EN) musikindustrie.de, https://www.musikindustrie.de/markt-bestseller/gold-/platin-und-diamond-auszeichnung/datenbank/?action=suche&strTitel=Millennium&strInterpret=Backstreet+Boys&strTtArt=alle&strAwards=checked.
  4. ^ (EN) zpav.pl, https://web.archive.org/web/20110721133154/http://www.zpav.pl/rankingi/wyroznienia/zlote/index.php (archiviato dall'url originale il 21 luglio 2011).
  5. ^ (EN) capif.org.ar, https://web.archive.org/web/20110820130534/http://www.capif.org.ar/Default.asp?PerDesde_MM=0&PerDesde_AA=0&PerHasta_MM=0&PerHasta_AA=0&interprete=&album=&LanDesde_MM=1&LanDesde_AA=1980&LanHasta_MM=12&LanHasta_AA=2010&Galardon=O&Tipo=1&ACCION2=+Buscar+&ACCION=Buscar&CO=5&CODOP=ESOP (archiviato dall'url originale il 20 agosto 2011).
  6. ^ (EN) aria.com.au, http://www.aria.com.au/pages/aria-charts-accreditations-albums-2000.htm.
  7. ^ (EN) ultratop.be, http://www.ultratop.be/xls/Awards%201999.htm.
  8. ^ (EN) abpd.org.br, http://www.abpd.org.br/certificados_interna.asp?sArtista=Backstreet+Boys.
  9. ^ (EN) books.google.com, http://books.google.com/books?id=mw8EAAAAMBAJ&pg=PA88-IA5&dq=backstreet+boys+multi+platinum+malaysia&hl=en&ei=35S8TPadCcKlcOC3-bIM&sa=X&oi=book_result&ct=result&resnum=1&ved=0CC8Q6AEwAA#v=onepage&q=backstreet%20boys%20multi%20platinum%20malaysia&f=false.
  10. ^ (EN) Copia archiviata, su ifpi.fi. URL consultato il 6 febbraio 2016 (archiviato dall'url originale il 5 giugno 2012).
  11. ^ (EN) amprofon.com.mx, https://web.archive.org/web/20120304150611/http://www.amprofon.com.mx/certificaciones.php?artista=Backstreet+Boys&titulo=Millennium&disquera=&certificacion=todas&anio=todos&categoria=todas&Submitted=Buscar&item=menuCert&contenido=buscar (archiviato dall'url originale il 4 marzo 2012).
  12. ^ (EN) ifpi.no, https://web.archive.org/web/20120725054452/http://www.ifpi.no/sok/lst_trofeer_sok.asp?type=artist (archiviato dall'url originale il 25 luglio 2012).
  13. ^ (EN) rianz.org.nz, https://archive.is/20130620234301/http://rianz.org.nz/rianz/oldchart.asp?chartNum=1191&chartKind=A (archiviato dall'url originale il 20 giugno 2013).
  14. ^ (EN) books.google.co.kr, http://books.google.co.kr/books?id=IxQEAAAAMBAJ&pg=PA6&dq=billboard+1999+backstreet+boys+spain&hl=ko&ei=BUawTJieI4zuvQPN5bWsBg&sa=X&oi=book_result&ct=result&resnum=6&ved=0CDoQ6AEwBQ#v=onepage&q=billboard%201999%20backstreet%20boys%20spain&f=false.
  15. ^ (EN) bpi.co.uk, https://www.bpi.co.uk/brit-certified/.
  16. ^ a b (EN)
  17. ^ (EN) ifpi.se, https://web.archive.org/web/20120305020027/http://www.ifpi.se/wp/wp-content/uploads/ar-19991.pdf (archiviato dall'url originale il 5 marzo 2012).
  18. ^ (EN) hitparade.ch, http://hitparade.ch/search_certifications.asp?search=Millennium.
  19. ^ SoundScan's top ten best-selling albums - January 2007 Archiviato il 10 giugno 2010 in Internet Archive.
  20. ^ Best-Selling Albums - Millennium 30m
  21. ^ Yahoo Music: The current record for one-week sales in the U.S Archiviato il 24 novembre 2006 in Internet Archive.
  22. ^ 'Oops I Did It Again' passes 1.3m in first week
  23. ^ Millennium certified 13 x platinum on 07 February 2001, su riaa.com.
  24. ^ musiccanada.com, http://www.musiccanada.com/GPSearchResult.aspx?st=Millenium&ica=False&sa=Backstreet%20Boys&sl=&smt=1&sat=-1&ssb=Artist.
  25. ^ Live Daily news - "Millennium," which has sold more than 30 million copies worldwide, according to the group's publicist Archiviato il 2 novembre 2007 in Internet Archive.
  26. ^ Backstreet Boys and AJ News - Millennium has sold more then 30 million copies worldwide
  27. ^ List of best-selling albums worldwide, su books.google.it.
  28. ^ I Backstreet Boys festeggiano i 20 anni di Millennium con una rivisitazione di I Want It That Way, su billboard.com.
  29. ^ australian-charts.com, https://australian-charts.com/showitem.asp?interpret=Backstreet+Boys&titel=Millennium&cat=a.
  30. ^ austriancharts.at, https://austriancharts.at/showitem.asp?interpret=Backstreet+Boys&titel=Millennium&cat=a.
  31. ^ ultratop.be, https://www.ultratop.be/nl/showitem.asp?interpret=Backstreet+Boys&titel=Millennium&cat=a.
  32. ^ ultratop.be, https://www.ultratop.be/fr/showitem.asp?interpret=Backstreet+Boys&titel=Millennium&cat=a.
  33. ^ billboard.com, https://www.billboard.com/music/Backstreet-Boys/chart-history/canadian-albums.
  34. ^ danishcharts.com, https://danishcharts.com/showitem.asp?interpret=Backstreet+Boys&titel=Millennium&cat=a.
  35. ^ a b https://books.google.com/books?id=9AwEAAAAMBAJ&lpg=PA7&rview=1&pg=PA53#v=onepage&q&f=false.
  36. ^ lescharts.com, https://lescharts.com/showitem.asp?interpret=Backstreet+Boys&titel=Millennium&cat=a.
  37. ^ ifpi.fi, http://www.ifpi.fi/tilastot/virallinen-lista/artistit/Backstreet+Boys/Millennium.
  38. ^ Copia archiviata, su musicline.de. URL consultato il 23 settembre 2018 (archiviato dall'url originale il 22 giugno 2017).
  39. ^ chart-track.co.uk, http://www.chart-track.co.uk/index.jsp?c=p%2Fmusicvideo%2Fmusic%2Farchive%2Findex_test.jsp&ct=240002&arch=t&l.
  40. ^ timarit.is, http://timarit.is/files/33445784.jpg.
  41. ^ italiancharts.com, https://italiancharts.com/showitem.asp?interpret=Backstreet+Boys&titel=Millennium&cat=a.
  42. ^ oricon.co.jp, https://www.oricon.co.jp/rank/ja/w/%7B%7B%7Bdate%7D%7D%7D/.
  43. ^ norwegiancharts.com, https://norwegiancharts.com/showitem.asp?interpret=Backstreet+Boys&titel=Millennium&cat=a.
  44. ^ books.google.com, https://books.google.com/books?id=BwoEAAAAMBAJ&printsec=frontcover&lr=&rview=1#v=onepage&q=backstreet%20boys%23&f=false.
  45. ^ dutchcharts.nl, https://dutchcharts.nl/showitem.asp?interpret=Backstreet+Boys&titel=Millennium&cat=a.
  46. ^ portuguesecharts.com, https://portuguesecharts.com/showitem.asp?interpret=Backstreet+Boys&titel=Millennium&cat=a.
  47. ^ officialcharts.com, http://www.officialcharts.com/artist/_/Backstreet%20Boys/.
  48. ^ spanishcharts.com, https://spanishcharts.com/showitem.asp?interpret=Backstreet+Boys&titel=Millennium&cat=a.
  49. ^ cita web|url=https://www.billboard.com/music/Backstreet-Boys/chart-history/billboard-200
  50. ^ swedishcharts.com, https://swedishcharts.com/showitem.asp?interpret=Backstreet+Boys&titel=Millennium&cat=a.
  51. ^ swisscharts.com, http://swisscharts.com/showitem.asp?interpret=Backstreet+Boys&titel=Millennium&cat=a.
  52. ^ cita web|url=IFPI Taiwan - International Top 10 (1999/21)
  53. ^ zene.slagerlistak.hu, http://zene.slagerlistak.hu/top-40-album-dvd-es-valogataslemez-lista/%7B%7B%7Byear%7D%7D%7D/%7B%7B%7Bweek%7D%7D%7D.
  54. ^ Argentinean Certifications for Backstreet Boys, CAPIF. URL consultato l'8 giugno 2014 (archiviato dall'url originale il 20 agosto 2011).
  55. ^ Australian Certifications for 2000, Ultratop. URL consultato il 17 maggio 2010.
  56. ^ Austrian certification database, Ultratop. URL consultato il 17 maggio 2010 (archiviato dall'url originale il 1º febbraio 2010).
  57. ^ Belgian certifications for 1999, Ultratop. URL consultato il 17 maggio 2010.
  58. ^ ABPD: Backstreet Boys, ABPD. URL consultato l'8 giugno 2014.
  59. ^ Canadian Certifications for Backstreet Boys, Music Canada. URL consultato l'8 giugno 2014.[collegamento interrotto]
  60. ^ Lideres Opens In U.S., Puerto Rico, Billboard. URL consultato il 19 ottobre 2010.
  61. ^ Zomba Opens In Korea, Billboard. URL consultato il 18 ottobre 2010.
  62. ^ (DA) Listen - Danmarks Officielle Hitliste - Udarbejdet af AIM Nielsen for IFPI Danmark - Uge 24, in Ekstra Bladet, Copenhagen, 20 giugno 1999.
  63. ^ (DA) Dorte Hygum Sørensen, Pop: De 5 på flere ufarlige eventyr [Pop: The five on further harmless adventures], in Politiken, Copenhagen, JP/Politikens Hus, 20 novembre 2000.
  64. ^ Finnish Certifications for Backstreet Boys, IFPI Finland. URL consultato il 17 maggio 2010 (archiviato dall'url originale il 5 giugno 2012).
  65. ^ web.archive.org, https://web.archive.org/web/20131127154154/http://ifpi.org/content/section_news/plat1999.html.
  66. ^ Template:Cite certification
  67. ^ Mexican Certifications for Millennium, AMPROFON. URL consultato l'8 giugno 2014 (archiviato dall'url originale il 4 marzo 2012).
  68. ^ Gold/Platinum Certifications for Norway, IFPI Norway. URL consultato l'8 giugno 2014 (archiviato dall'url originale il 25 luglio 2012).
  69. ^ New Zealand Top-40 album chart (26 December 1999), RIANZ. URL consultato l'8 giugno 2014 (archiviato dall'url originale il 20 giugno 2013).
  70. ^ Poland's Gold-certifications 1995-2010, ZPAV. URL consultato il 19 giugno 2010 (archiviato dall'url originale il 14 ottobre 2013).
  71. ^ Zomba Opens New Operation in Lisbon, Billboard Magazine, 2001. URL consultato il 9 ottobre 2010.
  72. ^ Gold/Platinum Certifications for BPI, BPI. URL consultato l'8 giugno 2014.
  73. ^ Swedish Gold/Platinum Certifications for 1999 (PDF), IFPI Sweden. URL consultato l'8 giugno 2014 (archiviato dall'url originale il 5 marzo 2012).
  74. ^ Gold/Platinum/Diamond Certifications for Millennium, Recording Industry Association of America. URL consultato l'8 giugno 2014 (archiviato dall'url originale il 24 settembre 2015).
  75. ^ Why Zayn Malik's Departure From One Direction Won't Hurt Band's Music Sales, su billboard.com.
  76. ^ Swiss Gold/Platinum Certifications for Millennium, Hung Medien. URL consultato l'8 giugno 2014.

Collegamenti esterniModifica

  Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica