Minar-e-Pakistan

struttura architettonica

Minar-e-Pakistan (Urdu: مینار پاکستان / ALA-LC: Minar-i Pakistan, letteralmente "Torre del Pakistan") è un monumento pubblico situato in Iqbal Park che è uno dei più grandi parchi urbani a Lahore, Punjab, Pakistan. La torre è stata costruita nel corso del 1960 sul luogo in cui, il 23 marzo 1940, la All-India Muslim League, durante il dominio coloniale britannico nell'India britannica ha approvato la risoluzione di Lahore, la prima chiamata ufficiale per una patria separata per i musulmani che vivono in Asia del Sud, secondo la teoria delle due nazioni.

ProgettazioneModifica

La torre riflette una miscela di Mughal / islamica e l'architettura moderna.

La torre è stata progettata e supervisionata da Nasreddin Murat-Khan, un architetto e ingegnere proveniente da Daghistan. Il progetto strutturale è stato eseguito da Nasreddin Murat-Khan (un tecnico qualificato, se stesso), assistito da Ingegnere Abdur Rehman Khan Niazi, che lavorava come "Structural Design Engineer per Illeri N. Murat-Khan & Associates". Approvato dal Presidente, il progetto è stato costruito da "Mian Abdul Khaliq and Company". La posa della prima pietra è stata posta il 23 marzo 1960. Edilizia voluti otto anni, ed è stato completato il 21 ottobre 1968 presso un costo stimato di Rs 7.058.000. Il denaro è stato raccolto imponendo una tassa supplementare biglietti del cinema e corse di cavalli su richiesta di Akhtar Hussain, governatore del West Pakistan. Oggi, il minareto offre una vista panoramica per i visitatori. I parchi di tutto il monumento includono fontane in marmo e un lago artificiale.

StrutturaModifica

La base è di circa 8 metri dal suolo. La torre sorge circa 62 metri sulla base, l'altezza totale della torre è circa 70 metri dal suolo. I petali dispiegati della base come fiori sono alti 9 metri. Il diametro della torre è di circa 9,75 metri. Il rostro è costruito di piastrelle a motivi geometrici, e si affaccia a Badshahi Moschea. La base comprende quattro piattaforme. Per simboleggiare l'inizio umile della lotta per la libertà, la prima piattaforma è costruita con pietre grezze di Taxila, seconda piattaforma è fatta di pietre martello-elegante, mentre terza piattaforma è di pietre cesellate. marmo bianco lucido alla quarta e ultima piattaforma raffigura il successo del Pakistan Movement. Mr. Mukhtar Masood, un prolifico scrittore e l'allora vice commissario di Lahore, è stato uno dei membri della Commissione Edilizia.

IncisioniModifica

Alla base, ci sono incisioni su dieci floreali che convergono in marmo bianco, targhe commemorative. Le incizioni comprendono il testo della risoluzione di Lahore in urdu, bengalese e Inglese, e il testo di risoluzione di Delhi, che è stata approvata il 9 aprile 1946. In diverse placche, versetti coranici e 99 attributi di Allah sono inscritto nella calligrafia araba, considerando che l'Inno nazionale di Pakistan è in urdu e bengalese, brani tratti dai discorsi di Muhammad Ali Jinnah, in urdu, bengalese e Inglese, insieme a pochi distici di Allama Iqbal comprende anche delle altre iscrizioni importanti.

Posizioni PoliticheModifica

Minar-e-Pakistan ha servito un punto per una serie di manifestazioni.

Galleria d'immaginiModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica