Apri il menu principale

Epsilon Corvi

stella della costellazione del Corvo
(Reindirizzamento da Minkar)
Epsilon Corvi
Epsilon Corvi
Corvus IAU.svg
ClassificazioneGigante arancione
Classe spettraleK2III
Distanza dal Sole318 anni luce
CostellazioneCorvo
Coordinate
(all'epoca J2000)
Ascensione retta12h 10m 07.481s
Declinazione-22° 37′ 11.16″
Dati fisici
Raggio medio57 R
Massa
3,2 M
Periodo di rotazione3,9 anni
Temperatura
superficiale
4190 K (media)
Luminosità
1030[1] L
Metallicità127% del Sole[2]
Età stimata165-190 milioni di anni[3]
Dati osservativi
Magnitudine app.3,02[4]
Magnitudine ass.-1,92[1]
Parallasse10.26
Moto proprioAR: -71.74 mas/anno
Dec: 10.25 mas/anno
Velocità radiale4,9 km/s
Nomenclature alternative
2 Crv, HR 4630, HD 105707, HIP 59316, SAO 180531, BD-15 3482

Coordinate: Carta celeste 12h 10m 07.481s, -22° 37′ 11.16″

Epsilon Corvi (ε Crv, ε Corvi) è una stella della costellazione del Corvo, conosciuta anche con il nome tradizionale di Minkar che deriva dall'arabo ألمنخر al-mánxar, che significa «la narice del corvo». Dista 318 anni luce dal sistema solare e la sua magnitudine apparente è +3,02[1][4].

Caratteristiche fisicheModifica

Si tratta di una stella gigante arancione di tipo spettrale K2III; 3,2 volte più massiccia del Sole irradia 1000 volte più luce[2]. Da temperatura e luminosità si può ricavare un raggio 57 volte quello del Sole, mentre la sua età può essere dai 165 ai 190 milioni di anni a seconda del suo stadio evolutivo, che potrebbe essere quello di una stella che, terminato l'idrogeno da fondere in elio nel suo nucleo, sta aumentando la sua luminosità per la prima volta, con il nucleo inerte di elio, oppure essere nella fase di fusione dell'elio in elementi più pesanti, o ancora, potrebbe essere nel suo secondo momento di aumento di luminosità con un nucleo ormai inerte di carbonio-ossigeno al suo interno[3].

NoteModifica