Mirko Petrović-Njegoš

militare, diplomatico e poeta montenegrino
Mirko Petrović-Njegoš
Vojvoda Mirko Petrović-Njegoš (1863, Beaufort).png
Il granduca Mirko Petrović-Njegošl fotografato da Emily Anne Beaufort nel 1863
Granduca di Grahovo
Stemma
In carica 13 marzo 1852 –
20 luglio 1867
Predecessore Danilo Petrović-Njegošl
Successore Nicola Petrović-Njegošl
Nascita Njeguši, 19 agosto 1820
Morte Cettigne, 20 luglio 1867
Dinastia Petrović-Njegoš
Padre Stanko Petrović-Njegoš
Madre Krstinja Vrbica
Consorte Stana Martinović
Figli Nicola
Anastasia
Maria
Religione Chiesa ortodossa

Mirko Petrović-Njegoš, granduca di Grahovo in serbo: Мирко Петровић-Његош? (Njeguši, 19 agosto 1820Cettigne, 20 luglio 1867), è stato un militare, diplomatico e poeta montenegrino.

Valoroso soldato, vinse la battaglia di Grahovac il 1º maggio 1858, guidando l'esercito montenegrino contro gli Ottomani.

BiografiaModifica

InfanziaModifica

Era il fratello del principe Danilo I del Montenegro e padre del futuro re Nicola I, figlio di Stanko Petrović-Njegoš e di Krstinja Vrbica. Suo zio era Petar II Petrović-Njegoš.

Carriera militareModifica

 
Il granduca Mirko ritratto nel XIX secolo

Valoroso soldato, vinse la battaglia di Grahovac il 1º maggio 1858, guidando l'esercito montenegrino contro gli Ottomani.

Fu sconfitto nel corso della guerra turco-montenegrina del 1861-62 e deportato in seguito alla firma della convenzione di Scutari.

MatrimonioModifica

Sposò in Njegusi il 7 novembre 1840 Anastasija (Stana) Martinović, appartenente a nobile famiglia del luogo. Da questo matrimonio nacquero tre figli.

MorteModifica

 
Il vojvoda Mirko Petrović-Njegoš in una stampa d'epoca

Tornato in patria, morì a Cettigne il 20 luglio 1867.

DiscendenzaModifica

Il granduca Mirko e Anastasija Martinović ebbero tre figli:

  • Nicola I, re del Montenegro, sposato con la nobile Milena Vukotić;
  • la principessa Anastasia, sposata con Sava Plamenać;
  • la principessa Maria, sposata con il capitano Y. Gopčević.

Attività letterariaModifica

 
Mirko Petrović nel 1903

Scrisse un poema epico, Junački spomenik, pubblicato a Cettigne nel 1864, in cui glorificava il Montenegro e i montenegrini, raccontando le grandi vittorie del suo popolo contro i turchi.

BibliografiaModifica

  • Živko Andrijašević, Storia del Montenegro, Nardò, Besa muci, 2019.
  • Antun Sbutega, Storia del Montenegro: dalle origini ai giorni nostri, Soveria Mannelli, Rubbettino, 2006.

Altri progettiModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN244625015 · ISNI (EN0000 0003 8584 2647 · CERL cnp02142300 · Europeana agent/base/51799 · LCCN (ENn85099400 · GND (DE1089297483 · WorldCat Identities (ENlccn-n85099400
  Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie