Apri il menu principale

Miseria e nobiltà (film 1940)

film del 1940 diretto da Corrado D'Errico
Miseria e nobiltà
Miseriaenobilta1940 fotodiscena.jpg
Foto di scena
Titolo originaleMiseria e nobiltà
Lingua originaleitaliano
Paese di produzioneItalia
Anno1940
Durata62 min
Dati tecniciB/N
rapporto: 1,37:1
Generecommedia
RegiaCorrado D'Errico
SoggettoEduardo Scarpetta
SceneggiaturaGaetano Campanile-Mancini, Corrado D'Errico
Casa di produzioneScalera Film
Distribuzione in italianoScalera Film
FotografiaOtello Martelli
MontaggioEraldo Da Roma
MusicheGiovanni Fusco
ScenografiaNino Maccarones
Interpreti e personaggi

Miseria e nobiltà è un film del 1940 diretto dal regista Corrado D'Errico. È basato sull'omonima commedia del 1887.

Il film è stato girato negli stabilimenti cinematografici della Scalera di Roma.

TramaModifica

Il marchesino Eugenio è innamorato della bella Gemma, figlia di don Gaetano, un ex cuoco arricchito. Per conquistare la sua mano deve però dimostrare a don Gaetano di avere il consenso della sua famiglia al matrimonio.

Vista l'opposizione del padre, il marchese Ottavio di Casador, Eugenio si rivolge a don Pasquale e al suo compare don Felice, che vivono con le rispettive compagne ed i figli nella più completa indigenza.

Con la speranza di guadagnare qualche soldo e di mangiare qualche pasto, le due famiglie di disperati sono ben pronte ad aiutarlo. Si travestono da parenti del giovane marchesino e si presentano a casa di don Gaetano.

Don Pasquale e donna Concetta si spacciano per i genitori di Eugenio, Pupella assume il ruolo di sua sorella Beatrice, mentre don Felice impersona lo zio, il principe di Casador.

BibliografiaModifica

  • Roberto Chiti, Enrico Lancia (a cura di), Dizionario del cinema italiano. I film, vol. I, Roma, Gremese, 2005.

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema