Apri il menu principale
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando altri significati, vedi Miss Universo (disambigua).
Miss Universe
Miss Universe
Miss Universe logo.png
Logo del Concorso di Miss Universo.
TipoConcorso di bellezza
Fondazione1952
Sede centraleStati Uniti New York
PresidentePaula Shugart
DirettoreWME/IMG
Lingua ufficialeInglese
MottoConfidently Beautiful (Confidentemente Bella)
Sito web

Miss Universo è un concorso di bellezza organizzato dalla Miss Universe Organization.[1][2][3] Si tratta di uno dei più prestigiosi concorsi al mondo, seguito ogni anno da circa 600 milioni di spettatori.[4] Nato in California nel 1952, il concorso è gestito dal gruppo WME/IMG, che lo ha rilevato dal magnate Donald Trump nel 2015.[5]

Insieme con i concorsi rivali Miss Mondo, Miss International, Miss Supranational e Miss Grand International, Miss Universo è uno dei concorsi di bellezza maggiormente pubblicizzati al mondo. Tutti e quattro formano i Grand Slam beauty pageants (Concorso di bellezza del Grande Slam).

L’Italia non è mai riuscita a raggiungere il primo posto, aggiudicandosi la seconda posizione nel 1960 e nel 1987.

Breve storia e dettagliModifica

Il concorso nasce nel 1952 assieme a quello di Miss USA, ideato dalla linea di costumi da bagno Catalina che aveva rescisso il contratto di sponsorizzazione con il concorso di Miss America l'anno precedente. L'evento trova subito un ottimo riscontro di partecipazione e pubblico tanto da diventare una vera e propria kermesse televisiva annuale a partire dal 1955. Nel 1960 la rete televisiva americana CBS compra i diritti di programmazione del concorso per poi cederli alla NBC solo nel 2003: Miss Universo è nel frattempo diventato di gran lunga il concorso di bellezza più prestigioso e famoso del mondo.

Il formato del concorso ha subito piccole alterazioni negli anni. Le candidate trascorrono una media di 4 settimane nella località ospite (di solito nel periodo estivo) partecipando a serate di gala, eventi e incontri con il pubblico. Le 15 semifinaliste vengono scelte durante una competizione preliminare, tenuta qualche giorno prima della serata finale. Questa competizione preliminare è divisa in tre categorie: intervista con i giudici (discutono con ogni candidata per saggiarne cultura generale, progetti personali ed aspirazioni), sfilata in costume da bagno (spesso una delle linee sponsor) e sfilata in abito da sera (scelto e procurato dalla candidata a propria discrezione).

Le due sfilate si svolgono consecutivamente nella stessa serata, uno o due giorni dopo il turno di interviste. Dal 2005 al 2014, 6 delle semifinaliste venivano scelte dall'organizzazione indipendentemente dai giudici. In anni passati il numero delle semifinaliste è variato, ma non ci sono mai stati anni con meno di 10 semifinaliste o più di 20. La notte della finale, le semifinaliste vengono annunciate durante la diretta televisiva e devono poi concorrere in costume da bagno o abito da sera (il formato sembra alternare negli anni). Le 10 concorrenti con il punteggio più alto avanzano e dopo l'altro round di competizione, le 5 finaliste vengono selezionate. Il risultato finale viene determinato da un turno di domande e risposte tra i giudici e le concorrenti assieme all'impressione generale sulla performance e la bellezza della singola concorrente. I giudici della finale sono sempre diversi dai giudici delle preliminari.

Oltre al titolo di Miss Universo vengono assegnati tre altri titoli che seppur di minor importanza, sono comunque parte integrante della storia del concorso: il premio simpatia (Miss Congeniality) votato dalle concorrenti stesse ed il premio per il miglior costume nazionale selezionato da un'apposita giuria. Il premio fotogenia (Miss Photogenic) merita un approfondimento a parte: assegnato in passato dai fotografi impegnati nella copertura dell'evento, viene ora invece votato direttamente dal pubblico tramite Internet. Di conseguenza, dall'anno del cambiamento delle regole il premio è andato quattro volte di seguito alla rappresentante di Porto Rico e tre volte a quella delle Filippine, paesi entrambi noti per il loro estremo attaccamento ai concorsi di bellezza.

Il ruolo di Miss Universo dopo l'elezione è legato soprattutto alla beneficenza. L'organizzazione del concorso supporta cause quali ad esempio la lotta contro l'AIDS e Miss Universo riesce ad accumulare milioni e milioni di dollari ogni anno da dedicarvi. Inoltre, la vincitrice viaggia per il mondo partecipando a diversi tipi di eventi (concorsi di bellezza, inaugurazioni, prime, visite ad ospedali o truppe all'estero e così via) a cui è invitata o deve apparire per contratto. Assieme alla vittoria, Miss Universo si aggiudica una borsa di studio di due anni presso la New York Film Academy del valore di $100,000, uno stipendio per l'intera durata del titolo, un'ampia collezione di vestiti, costumi da bagno, abiti da sera, scarpe e prodotti di bellezza e moltissimi altri premi inclusa la permanenza gratuita in un appartamento di lusso nella Trump Tower a New York.

Ogni anno il concorso è puntualmente uno degli eventi televisivi più seguiti al mondo, con un'audience stimata tra i 600 e i 900 milioni di spettatori in circa 90 paesi. La manifestazione è particolarmente famosa in Sud America, soprattutto in paesi quali la Colombia, il Brasile e soprattutto il Venezuela dove i concorsi di bellezza fanno parte della cultura nazionale e le rappresentanti nazionali vengono sottoposte ad una preparazione minuziosissima. In passato, vincitrici del concorso provenienti da questi paesi sono diventate vere e proprie eroine nazionali trovando fama e grandissimo riscontro di pubblico, fino ad ottenere addirittura esenzioni a vita dalle tasse. Il concorso, al contrario, è poco seguito in Europa e le concorrenti europee hanno avuto storicamente meno successo, in particolare negli ultimi decenni. L'ultima europea a vincere il titolo è stata la francese Iris Mittenaere nel 2016.

Gli Stati Uniti d'America sono il paese con i migliori risultati in assoluto: 8 delle candidate americane hanno vinto la corona (più di ogni altro paese) e solo quattro dal 1952 non sono riuscite ad avanzare alle semifinali. Ciò è dovuto al fatto che il concorso di Miss USA incorona ogni anno bellezze di assoluto livello oltre al fatto che i formati di Miss USA e Miss Universo sono identici e la competizione nazionale prepara automaticamente la vincitrice per quella internazionale. Al contrario, la maggior parte dei concorsi di bellezza europei sono strutturati in maniera meno organica, senza competizioni preliminari, sfilate a punteggio o interviste.

Albo d'oroModifica

Anno Primo posto Secondo posto Sede
Nazione Miss Universo Nazione Miss
1952   Finlandia Armi Kuusela   Stati Uniti Elza Kananionapua Edsman Long Beach,   Stati Uniti
1953   Francia Christiane Martel   Stati Uniti Myrna Rae Hansen Long Beach,   Stati Uniti
1954   Stati Uniti Miriam Stevenson   Brasile Maria Marta Hacker Rocha Long Beach,   Stati Uniti
1955   Svezia Hillevi Rombin   El Salvador Maribel Arrieta Galvez Long Beach,   Stati Uniti
1956   Stati Uniti Carol Morris   Germania Ovest Marina Orschel Long Beach,   Stati Uniti
1957   Perù Gladys Zender   Brasile Teresinha Gonçalves Morango Long Beach,   Stati Uniti
1958   Colombia Luz Marina Zuluaga   Brasile Adalgisa Colombo Long Beach,   Stati Uniti
1959   Giappone Akiko Kojima   Norvegia Jorunn Kristjansen Long Beach,   Stati Uniti
1960   Stati Uniti Linda Bement   Italia Daniela Bianchi Miami Beach,   Stati Uniti
1961   Germania Ovest Marlene Schmidt   Galles Rosemarie Frankland Miami Beach,   Stati Uniti
1962   Argentina Norma Nolan   Islanda Anna Geirsdóttir Miami Beach,   Stati Uniti
1963   Brasile Iêda Maria Vargas   Danimarca Aino Korwa Miami Beach,   Stati Uniti
1964   Grecia Corinna Tsopei   Inghilterra Brenda Blackler Miami Beach,   Stati Uniti
1965   Thailandia Apasra Hongsakula   Finlandia Virpi Liisa Miettinen Miami Beach,   Stati Uniti
1966   Svezia Margareta Arvidsson   Finlandia Satu Charlotta Ostring Miami Beach,   Stati Uniti
1967   Stati Uniti Sylvia Hitchcock   Venezuela Mariela Pérez Miami Beach,   Stati Uniti
1968   Brasile Martha Vasconcellos   Curaçao Anne Marie Braafheid Miami Beach,   Stati Uniti
1969   Filippine Gloria Maria Diaz   Finlandia Harriet Marita Eriksson Miami Beach,   Stati Uniti
1970   Porto Rico Marisol Malaret   Stati Uniti Deborah Dale Shelton Miami Beach,   Stati Uniti
1971   Libano Georgina Rizk   Australia Toni Suzanne Rayward Miami Beach,   Stati Uniti
1972   Australia Kerry Anne Wells   Brasile Rejane Vieira de Costa Dorado,   Porto Rico
1973   Filippine Maria Margarita Moran   Stati Uniti Amanda C. Jones Atene,   Grecia
1974   Spagna Amparo Muñoz   Galles Helen Elizabeth Morgan Manila,   Filippine
1975   Finlandia Anne Marie Pohtamo   Haiti Gerthie David San Salvador,   El Salvador
1976   Israele Rina Messinger   Venezuela Judith Josefina Castillo Uribe Hong Kong,   Hong Kong
1977   Trinidad e Tobago Janelle Commissiong   Austria Eva Maria Düringer Santo Domingo,   Rep. Dominicana
1978   Sudafrica Margaret Gardiner   Stati Uniti Judi Lois Andersen Acapulco,   Messico
1979   Venezuela Maritza Sayalero   Bermuda Gina Ann Casandra Swainson Perth,   Australia
1980   Stati Uniti Shawn Weatherly   Scozia Linda Gallagher Seul,   Corea del Sud
1981   Venezuela Irene Sáez   Canada Dominique Dufour New York,   Stati Uniti
1982   Canada Karen Dianne Baldwin   Guam Patty Chong Kerkos Lima,   Perù
1983   Nuova Zelanda Lorraine Downes   Stati Uniti Julie Lynn Hayek Saint Louis,   Stati Uniti
1984   Svezia Yvonne Ryding   Sudafrica Leticia Snyman Miami,   Stati Uniti
1985   Porto Rico Deborah Carthy-Deu   Spagna Maria Teresa Sanchez Lopez Miami,   Stati Uniti
1986   Venezuela Bárbara Palacios Teyde   Stati Uniti Christiane Crane Fichtner Panama,   Panama
1987   Cile Cecilia Bolocco   Italia Roberta Capua Singapore,   Singapore
1988   Thailandia Porntip Nakhirunkanok   Corea del Sud Jang Yoon-jeong Taipei,   Taiwan
1989   Paesi Bassi Angela Visser   Svezia Louise Drevenstam Cancún,   Messico
1990   Norvegia Mona Grudt   Stati Uniti Carol Anne Marie Gist Los Angeles,   Stati Uniti
1991   Messico Lupita Jones   Paesi Bassi Paulien Huizinga Las Vegas,   Stati Uniti
1992   Namibia Michelle McLean   Colombia Paola Turbay Gomez Bangkok,   Thailandia
1993   Porto Rico Dayanara Torres   Colombia Paula Andrea Betancourt Città del Messico,   Messico
1994   India Sushmita Sen   Colombia Carolina Gomez Correa Manila,   Filippine
1995   Stati Uniti Chelsi Smith   India Manpreet Brar Windhoek,   Namibia
1996   Venezuela Alicia Machado   Aruba Taryn Scheryl Mansell Las Vegas,   Stati Uniti
1997   Stati Uniti Brook Mahealani Lee   Venezuela Marena Bencomo Miami Beach,   Stati Uniti
1998   Trinidad e Tobago Wendy Fitzwilliam   Venezuela Veruska Ramírez Honolulu,   Stati Uniti
1999   Botswana Mpule Kwelagobe   Filippine Miriam Quiambao Chaguaramas,   Trinidad e Tobago
2000   India Lara Dutta   Venezuela Claudia Moreno Nicosia,   Cipro
2001   Porto Rico Denise Quiñones   Grecia Evelina Papantoniou Bayamón,   Porto Rico
2002   Russia Oksana Fëdorova *   Cina Zhuo Ling * San Juan,   Porto Rico
  Panama Justine Pasek
2003   Rep. Dominicana Amelia Vega   Venezuela Mariángel Ruiz Panama,   Panama
2004   Australia Jennifer Hawkins   Stati Uniti Shandi Finnessey Quito,   Ecuador
2005   Canada Natalie Glebova   Porto Rico Cynthia Enid Olavarria Rivera Bangkok,   Thailandia
2006   Porto Rico Zuleyka Rivera Mendoza   Giappone Kurara Chibana Los Angeles,   Stati Uniti
2007   Giappone Riyo Mori   Brasile Natália Guimarães Città del Messico,   Messico
2008   Venezuela Dayana Mendoza   Colombia Taliana Maria Vargas Carrillo Nha Trang,   Vietnam
2009   Venezuela Stefanía Fernández   Rep. Dominicana Ada Aimée de la Cruz González Nassau,   Bahamas
2010   Messico Jimena Navarrete   Giamaica Yendi Phillipps Las Vegas,   Stati Uniti
2011   Angola Leila Lopes   Ucraina Olesya Stefanko San Paolo,   Brasile
2012   Stati Uniti Olivia Culpo   Filippine Janine Tugonon Las Vegas,   Stati Uniti
2013   Venezuela María Gabriela Isler   Spagna Patricia Rodríguez Mosca,   Russia
2014   Colombia Paulina Vega   Stati Uniti Nia Sanchez Miami,   Stati Uniti
2015   Filippine Pia Wurtzbach   Colombia Ariadna Gutiérrez Las Vegas,   Stati Uniti
2016   Francia Iris Mittenaere   Haiti Raquel Pélissier Pasay,   Filippine
2017   Sudafrica Demi-Leigh Nel-Peters   Colombia Laura González Las Vegas,   Stati Uniti
2018   Filippine Catriona Gray   Sudafrica Tamaryn Green Bangkok,   Thailandia
  • * Rinunciò ufficialmente in quanto non in grado di conciliare gli impegni di Miss Universo coi suoi studi di giurisprudenza; pertanto fu detronizzata dalla seconda classificata.
  • * La Cina, terza classificata, a seguito della detronizzazione della Russia divenne seconda classificata.

Albo d'oro per nazioneModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Lista delle nazioni partecipanti a Miss Universo.

La seguente tabella presenta una classifica delle nazioni che hanno partecipato a Miss Universo per numero di vittorie ottenute dal 1952 al 2009. Da notare che dal 1990 al 2000 vennero rese note soltanto le prime tre classificate.[6]

Nazione Miss
Universo
Anni
  Stati Uniti 8 1954, 1956, 1960, 1967, 1980, 1995, 1997, 2012
  Venezuela 7 1979, 1981, 1986, 1996, 2008, 2009, 2013
  Porto Rico 5 1970, 1985, 1993, 2001, 2006
  Filippine 4 1969, 1973, 2015, 2018
  Svezia 3 1955, 1966, 1984
  Sudafrica[7] 2 1978, 2017
  Francia 1953-2016
  Colombia 1958, 2014
  Messico 1991, 2010
  Giappone[8] 1959, 2007
  Canada 1982, 2005
  Australia[9] 1972, 2004
  India 1994, 2000
  Trinidad e Tobago 1977, 1998
  Thailandia 1965, 1988
  Finlandia[9] 1952, 1975
  Brasile[9] 1963, 1968
  Angola 1 2011
  Rep. Dominicana 2003
  Panama 2002[10]
  Russia 2002[10]
  Botswana 1999
  Namibia 1992
  Norvegia 1990
  Paesi Bassi 1989
  Cile 1987
  Nuova Zelanda 1983
  Israele 1976
  Spagna[11] 1974
  Libano 1971
  Grecia[12] 1964
  Argentina 1962
  Germania[13] 1961
  Perù 1957

NoteModifica

  1. ^ Washington Post: Trump and Rosie Argue Over Miss USA
  2. ^ Miss Venezuela Stefania Fernandez is Miss Universe 2009 Archiviato il 5 marzo 2016 in Internet Archive.
  3. ^ Miss Universe crown eludes Africa 55 times, su southerntimesafrica.com. URL consultato il 26 agosto 2010 (archiviato dall'url originale il 17 settembre 2018).
  4. ^ Medel, Monica, "Japan's Mori wins troubled Miss Universe contest" Reuters, May 28, 2007.
    "Miss Universe and Miss World are separate business enterprises, with the former far more successful at the moment." ("Is Miss Universe Miss World's Boss?" Slate, Nov. 26, 2003.)
    "Along with its rival contests , Miss World and Miss worlEarth, (Miss Universe) is one of the most publicized beauty contests in the world." ("Stefania Fernandez is Miss Universe 2009")
    Singapore must not give up its 59 seconds of fame"
    Tracing the regal existence of ‘Miss Universe' Archiviato il 23 aprile 2009 in Internet Archive.
  5. ^ (EN) Donald Trump sells Miss Universe organization to WME/IMG, in Los Angeles Times. URL consultato il 16 settembre 2015.
  6. ^ WHO HAS THE MOST MISS UNIVERSES?
  7. ^ Nel 1978 Margaret Gardiner ha vinto per il   Sudafrica
  8. ^ Pageantopolis - Countries - G to O Archiviato il 9 luglio 2015 in Internet Archive.
  9. ^ a b c Pageantopolis - Countries - A to F
  10. ^ a b Nel 2002 Oxana Federova rinunciò all'incarico di Miss Universo; fu sostituta da Jusine Pasek rappresentante del Panama, secondo classificato.
  11. ^ Nel 1974 Amparo Muñoz ha vinto per la   Spagna franchista
  12. ^ Nel 1964 Corinna Tsopei ha vinto per il   Regno di Grecia
  13. ^ Nel 1961 Marlene Schmidt ha vinto per la   Germania Ovest

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Concorsi di bellezza: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di concorsi di bellezza