Apri il menu principale
Mitar Đurić
Mitar Đurić.jpg
Nazionalità Bosnia ed Erzegovina Bosnia ed Erzegovina
Serbia Serbia
Grecia Grecia
Altezza 211 cm
Pallavolo Volleyball (indoor) pictogram.svg
Ruolo Centrale e Opposto
Squadra Stade Poitevin
Carriera
Giovanili
2002-2003Budućnost Podgorica
Squadre di club
2003-2004Pafiakos
2004-2006Orestiada
2006-2011Olympiakos
2011-2013Trentino
2013-2014Halkbank
2014-2015Korea Electric Power
2015-2016Trentino
2016-2018BluVolley Verona
2018-2019PAOK
2019-Template:Trentino Volley
Nazionale
2009-Grecia Grecia 66
Statistiche aggiornate al 4 aprile 2015

Mitar Đurić (Sarajevo, 25 aprile 1989) è un pallavolista greco-bosniaco, centrale e opposto dello Template:Trentino Volley, noto anche come Mitar Djuric[1] e, per effetto della traslitterazione greca del suo nome (Μίταρ Τζούριτς), anche come Mitar Tsoúrits[2] o Demétres Tsoúritz (Δημήτρης Τζούριτς).

Indice

CarrieraModifica

Inizia la sua carriera da professionista molto giovane, militando in squadre del Montenegro e di Cipro. Nel 2006 approda nell'Olympiakos Pireo, decidendo poi di acquisire la nazionalità greca. Nella stagione 2010-11, vista l'improvvisa partenza di Ivan Miljković, viene schierato come opposto; nonostante il cambio di ruolo viene premiato come miglior giocatore del torneo (riconoscimento che aveva già conquistato nelle due stagioni precedenti). Con la formazione ellenica vince 3 campionati consecutivi, due Coppe nazionali e una supercoppa.

Con la maglia della nazionale greca vince una medaglia d'argento ai Campionati dei Balcani e partecipa ad alcune edizioni della European League. Nella stagione 2008-09 esordisce in una competizione europea per club partecipando alla Coppa CEV, mentre nelle due stagioni successive disputa la Champions League.

In 2 incontri di Champions League affronta la Trentino Volley, facendosi notare dagli osservatori locali con 25 punti, di cui 7 ace (nella partita del 2 dicembre 2009). Il 29 giugno 2011 viene ufficializzato il suo passaggio nella formazione di Diego Mosna[3], con la quale esordì il 25 settembre[4]. Appena vestita la maglia trentina vince la Supercoppa italiana, seguita poi da due Coppe del Mondo per club ed altrettante Coppe Italia.

Il 25 aprile 2013, durante la prima gara della finale scudetto, realizza 8 muri contro Piacenza, eguagliando il record di Alessandro Fei (realizzato nel 2003) in quanto a muri realizzati durante una finale del campionato italiano[5].

Nell'estate del 2013 si trasferisce in Turchia, seguendo il cammino di alcuni suoi compagni di squadra da Trento al Halkbank Spor Kulübü. Con il suo nuovo club gioca sempre da opposto e vince subito la Supercoppa turca e poi conquistando anche la Coppa nazionale e il campionato, sconfiggendo il Fenerbahçe Spor Kulübü in entrambe le finali e ricevendo i premi di miglior attaccante e miglior realizzatore dei play-off. In Champions League arriva fino alla finale, persa per mano dei russi del Volejbol'nyj klub Belogor'e; con la Nazionale vince la medaglia d'argento all'European League 2014.

Nella stagione 2014-15 si trasferisce in Corea del Sud, dove gioca con la maglia del KEP Vixtorm. A seguito dell'eliminazione della squadra nelle semifinali dei play-off scudetto, il 2 aprile 2015 ritorna a Trento per disputare la parte finale del campionato italiano[6].

Nella stagione 2016-17 resta nella Serie A1 ingaggiato dal BluVolley Verona, dove resta per due annate, per poi trasferirsi per la stagione 2018-19 al club greco del PAOK, in Volley League. L'esperienza in terra ellenica si conclude nel febbraio 2019, quando accetta la proposta dei francesi dello Stade Poitevin, dove disputa la seconda parte dell'annata in Ligue A.

PalmarèsModifica

NoteModifica

  1. ^ Scheda su legavolley.it, su legavolley.it. URL consultato il 29 febbraio 2012.
  2. ^ Scheda su cev.lu, su cev.lu. URL consultato il 29 febbraio 2012.
  3. ^ Dalla Grecia il centrale Mitar Djuric, su trentinovolley.it. URL consultato il 29 giugno 2011 (archiviato dall'url originale il 23 novembre 2011).
  4. ^ Scheda su trentinovolley.it [collegamento interrotto], su trentinovolley.it. URL consultato il 27 aprile 2013.
  5. ^ Otto muri vincenti in gara 1: Mitar Djuric da record. Eguagliato il primato di Fei, su trentinovolley.it. URL consultato il 27 aprile 2013 (archiviato dall'url originale il 30 aprile 2013).
  6. ^ Mitar Djuric torna a vestire la maglia della Trentino Volley: rinforzo in vista dei Play Off Scudetto 2015, su trentinovolley.it. URL consultato il 4 aprile 2015 (archiviato dall'url originale il 5 aprile 2015).

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica