Apri il menu principale
Modesto Farina
vescovo della Chiesa cattolica
BishopCoA PioM.svg
 
Incarichi ricopertiVescovo di Padova
 
Nato18 marzo 1771 a Oria di Valsolda
Ordinato presbitero19 aprile 1794
Consacrato vescovo15 agosto 1821 dal cardinale Giulio Maria della Somaglia
Deceduto10 maggio 1856 a Padova
 

Modesto Farina (Oria di Valsolda, 18 marzo 1771Padova, 10 maggio 1856) è stato un vescovo cattolico italiano.

BiografiaModifica

Modesto Farina nacque a Oria di Valsolda, in diocesi di Como, il 18 marzo 1771 da nobile famiglia, proprietaria di Palazzo Farina (poi Ciani) a Lugano e imparentata con l'antico casato milanese dei Sessa di Daverio: suo padre era il nobile comasco Jacopo Farina, figlio di Domenico, mentre sua madre era la nobile Maria Casanova di Gravedona, figlia di Giovanni Battista. Educato nel collegio milanese dei Somaschi e laureato in teologia, poi professore di diritto canonico e di dogmatica, viene consacrato vescovo il 15 agosto 1821 ed imposto dagli Asburgo come vescovo di Padova. La curia romana, a causa delle sue posizioni anticuriali, illuministe e progressiste, non lo vede di buon occhio e protesta vivacemente con il governo di Vienna. Non ottenendo la revoca della nomina impone al neovescovo la sottoscrizione di un documento col quale si impegna ad una totale sottomissione alla fede e alla chiesa cattolica. Il documento viene firmato, ma le idee del presule sono sempre presenti e prendono il sopravvento durante i moti del 1848. Infatti il 5 aprile di quello stesso anno ordina preghiere nelle chiese e incita i contadini ad arruolarsi. Muore a Padova il 10 maggio 1856.

Genealogia episcopaleModifica

OnorificenzeModifica

BibliografiaModifica

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN62968509 · ISNI (EN0000 0000 6133 3387 · LCCN (ENn85037856 · GND (DE1057807273 · WorldCat Identities (ENn85-037856