Apri il menu principale
San Modesto di Gerusalemme

Vescovo

 
Morte634
Venerato daTutte le Chiese che ammettono il culto dei santi
Ricorrenza17 dicembre

Modesto di Gerusalemme (... – 634) è stato un monaco cristiano e patriarca bizantino, venerato come santo dalla Chiesa cattolica e dalle Chiese ortodosse.

È stato patriarca di Gerusalemme nella prima metà del VII secolo.

Indice

Biografia e opereModifica

Guidò la Chiesa di Gerusalemme pro tempore da quando il patriarca Zaccaria, a seguito della drammatica presa di Gerusalemme da parte dei Persiani, sotto Cosroe II nel 614, fu catturato e deportato. Divenne suo successore quando Zaccaria morì, nel 630.

Fozio di Costantinopoli attribuì a Modesto la paternità di tre note omelie mariane, ma questa attribuzione è oggi messa in discussione dagli studiosi.

CultoModifica

San Modesto è venerato come santo sia dalle Chiese ortodosse che dalla Chiesa cattolica. Quest'ultima lo ricorda il 17 dicembre, come recita il Martirologio Romano:

«17 dicembre - A Gerusalemme, san Modesto, vescovo, che, dopo che la conquista e la devastazione della Città Santa da parte dei Persiani, ricostruì i monasteri e li popolò di monaci e con grandi sacrifici restaurò i luoghi santi distrutti dal fuoco.»

BibliografiaModifica

  • AA.VV., Testi Mariani del I millennio - Vol.2, Città Nuova, 1989

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN29875316 · ISNI (EN0000 0000 0503 9650 · LCCN (ENno2014075681 · GND (DE100377564 · CERL cnp00124387