Modron (mitologia celtica)

dea celtica della fertilità, del ciclo delle stagioni e dell'oltretomba.

Modron ("madre divina") è una figura della mitologia gallese. Potrebbe essere derivata dalla dea gallica Dea Matrona, e potrebbe essere stata a sua volta il prototipo per la Fata Morgana delle leggende arturiane.

Nella mitologia gallese è la figlia di Afallach, e la madre di Mabon[1]. Potrebbe essere stata una divinità ctonia, della fertilità, del ciclo delle stagioni, e dell'oltretomba, dal momento che sia il padre Afallach che il figlio Mabon sono connessi con l'Annwn, l'oltretomba della mitologia gallese.

Nelle Triadi gallesi, Modron è la madre di Owain e Morfydd, da Urien, ruolo che nella letteratura successiva è ricoperto da Morgana.

In Gallia Modron era il nume tutelare del fiume Marna, mentre in Britannia sembra aver avuto successive connessioni con la Mórrígan. In quanto dea della fertilità e della raccolta, è stata equiparata alla greca Demetra o all'irlandese Danu.

Modron è venerata come "grande madre" nella religione neopagana[2]

NoteModifica

  1. ^ Celtic Deities of Britain, Wales, Gaul, and Scotland (and surrounding areas), su joellessacredgrove.com. URL consultato l'11 agosto 2007 (archiviato dall'url originale il 14 agosto 2007).
  2. ^ Tradizioni avaloniane, su neopaganesimo.it. URL consultato il 23 novembre 2020.
  Portale Mitologia celtica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mitologia celtica