Mojka

fiume in Russia
(Reindirizzamento da Moika)
Mojka
Moyka River - panoramio.jpg
Il fiume Mojka
StatoRussia Russia
Circondari federaliSan Pietroburgo
Lunghezza4,67 km
NasceFontanka
59°56′30.6″N 30°20′16.1″E / 59.941833°N 30.337806°E59.941833; 30.337806
SfociaNeva
59°55′34.26″N 30°16′23.26″E / 59.926184°N 30.273128°E59.926184; 30.273128Coordinate: 59°55′34.26″N 30°16′23.26″E / 59.926184°N 30.273128°E59.926184; 30.273128
Mappa del fiume

La Mojka (in russo: Мо́йка?) è un piccolo fiume, facente parte del delta della Neva, che scorre nel centro storico di San Pietroburgo. In origine era chiamato Mya, termine derivante dalla parola in lingua ingrica che significava fanghiglia o palude, mentre il nome attuale iniziò ad essere usato intorno al 1726.

Il fiume è lungo circa 5 chilometri e largo 40 metri e nasce come derivazione del fiume Fontanka nei pressi del Giardino d'Estate. Incrocia quindi la Prospettiva Nevskij e il canale Krjukov prima di confluire nella Neva.

I palazziModifica

Lungo le rive della Mojka si trovano alcuni notevoli palazzi del XVIII secolo. Tra di essi è possibile citare

I pontiModifica

Al 2016, 15 ponti attraversano la Mojka. Partendo dalla derivazione del canale Fontanka, essi sono

Ponte Descrizione Immagine
Primo ponte degli ingegneri
(in russo: Первый Инженерный мост?)
Situato in corrispondenza dell'incrocio con il Fontanka, deve il suo nome al vicino Palazzo degli ingegneri.[1]
Primo ponte del giardino
(in russo: 1-й Садовый мост?)
Secondo ponte del giardino
(in russo: 2-й Садовый мост?)
Ponte Malo-Konjušennyj
(in russo: Мало-Конюшенный мост?
Situato all'incrocio tra la Mojka e il canale Griboedov. Insieme all'adiacente Ponte del Teatro forma il cosiddetto "ponte dei tre archi" [2]
Ponte Bol'šoj Konjušennyj
(in russo: Большой Конюшенный мост?)
Ponte Pevčeskij
(in russo: Певческий мост?)
Conosciuto anche come Ponte dei coristi o Ponte Giallo, con i suoi 72 metri di larghezza, è uno dei ponti più larghi della città [3]
Ponte Verde
(in russo: Зелёный мост?)
Situato all'incrocio tra la Mojka e la Prospettiva Nevskij, fu realizzato nel 1806 su progetto dell'architetto William Heste e si tratta del primo ponte in ghisa della città.[4]
Ponte Rosso
(in russo: Красный мост?)
Originariamente costruito tra il 1808 e il 1813 su progetto dell'architetto William Heste, deve il suo nome all'acceso colore rosso delle strutture.
Ponte Blu
(in russo: Синий мост?)
Situato al di sotto di Piazza Isaakievskaya, è largo circa 100 metri ed è il ponte più largo della città.[4]
Ponte delle Lanterne
(in russo: Фонарный мост?)
Ponte Počtamtskij
(in russo: Почтамтский мост?)
Costruito originariamente tra il 1823 e il 1824 su progetto degli ingegneri Wilhelm von Traitteur e Vasilij Andreevič, deve il suo nome al vicino palazzo delle poste centrali. Insieme al Ponte dei Leoni e al Ponte della Banca, opera degli stessi progettisti, è uno dei tre ponti a catena ancora esistenti a San Pietroburgo.
Ponte Poceluev
(in russo: Поцелуев мост?)
[5]
Ponte Krasnoflotskij
(in russo: Краснофлотский мост?)
Ponte Chrapovickij
(in russo: Храповицкий мост мост?)
Ponte Korabel'nyj
(in russo: Корабельный мост?)

NoteModifica

  1. ^ Primo ponte degli ingegneri, su spb24.it. URL consultato il 27 gennaio 2019.
  2. ^ (EN) Konyushenny bridges, su encspb.ru. URL consultato il 27 gennaio 2019.
  3. ^ (EN) Pevchesky Bridge, su saint-petersburg.com. URL consultato il 27 gennaio 2019.
  4. ^ a b Fatti sorprendenti sui ponti di San Pietroburgo, su visitaresanpietroburgo.it. URL consultato il 31 gennaio 2019.
  5. ^ (EN) The Kissing Bridge (Potseluev Most), su visit-petersburg.ru. URL consultato il 27 gennaio 2019.

Altri progettiModifica

Controllo di autoritàLCCN (ENsh2013000200
  Portale Russia: accedi alle voci di Wikipedia che parlano della Russia