Molly Holly

wrestler statunitense
Molly Holly
Molly Holly WWE Hall of Fame April 2018.jpg
Molly Holly nel 2018
NomeNora Greenwald
NazionalitàStati Uniti Stati Uniti
Luogo nascitaForest Lake, Minnesota
7 settembre 1977 (43 anni)
Ring nameLady Ophelia
Mighty Molly
Miss Madness
Molly Holly
Mona
Nora Greenwald
Starla Sexton
Altezza dichiarata163 cm
Peso dichiarato64 kg
AllenatoreDave Finlay
Dean Malenko
Dudley Dudley
Debutto2 agosto 1997
Ritiro14 aprile 2005
sito ufficiale
Firma di Molly Holly
Progetto Wrestling

Molly Holly, pseudonimo di Nora Kristina Greenwald (Forest Lake, 7 settembre 1977), è un'ex wrestler statunitense.

È nota per aver lottato per molti anni nella World Championship Wrestling e nella World Wrestling Federation/Entertainment.

In carriera ha vinto due volte il WWE Women's Championship, ed è una delle poche lottatrici della WWE ad aver vinto un titolo maschile, il WWF Hardcore Championship. Mentre lavorava in WCW allenò inoltre molte atlete al WCW Power Plant. Nel 2021 è stata introdotta nella WWE Hall of Fame.[1]

Lontana dal wrestling, è molto coinvolta nelle attività della chiesa e spende parte del suo tempo in missioni in Guatemala.

CarrieraModifica

Gli iniziModifica

Nora iniziò ad allenarsi come lottatrice con Dean Malenko a Tampa (Florida) nel 1997. Il 2 agosto 1997 debuttò nella World Professional Wrestlng Federation con il ring name Starla Saxton.Lottò nel circuito indipendente tra il 1997 e il 1998, vincendo due titoli. Infine sconfisse la detentrice del WPWF Women's Title. Il 21 agosto 1998 sconfisse Malia Hosaka per vincere il New Dimension Wrestling Women's Title, ma lo perse il giorno dopo nel rematch contro la stessa Hosaka. Fece qualche apparizione sia nella World Championship Wrestling (WCW) con il nome di Starla Sexton sia nella World Wrestling Federation sempre con il ring name di Starla Sexton. In quest'ultma federazione lottò come jobber, sfidando senza successo Jacqueline per il WWF Women's Championship nell'ottobre del 1998 in un episodio di WWF Sunday Night HEAT. Nel tardo 1999 feudò brevemente con Bandi Alexander mentre lottava nel circuito indipendente della Florida.

World Championship Wrestling (1999–2000)Modifica

Debuttò nella WCW come Miss Madness, una delle vallette di Randy Savage insieme a Gorgeus George e Madusa.Savage chiese a lei e Madusa di allenare quella che poi sarà la fidanzata nella vita reale di Gorgeus George, con alcuni momenti mandati in onda negli show televisivi della WCW.Questa stable di heel, chiamata Team Madness, interferì in alcuni match a beneficio di Savage contro il missile drop kick e la frankensteining di Kevin Nash e schiaffeggiando Hulk Hogan.Dietro i riflettori, Nora e Madusa allenarono le altre lottatrici della WCW al WCW Power Plant. Savagen poi attaccò Miss Madness licenziandola dal Team Madness insieme a Madusa dopo che iniziarono a combattere e a incolparsi l'un l'altra quando Macho Man perse il titolo. Allora diventò Mona, una face, che lottava a piedi nudi in un vestito blu cocktail. Iniziò un mini-feud con Madusa, Little Jeannie e Asya. La WCW rilasciò la Greenwald nell'Agosto del 2000 per ridurre i costi della federazione.

World Wrestling Federation/Entertainment (2000–2005)Modifica

Dopo aver firmato un contratto con la WWF, fu mandata ad allenarsi nella Memphis Championship Wrestling per lavorare fuori dal ring. Diventò la manager di William Regal e fu conosciuta con il nome di Lady Ophelia. Mentre era lì si confrontò con The Kat, Bobcat e Victoria.

Lady Ophelia e The Holly Cousins (2000–2001)Modifica

Nel 2000, fece un'altra apparizione nella World Wrestling Federation con la gimmick di Lady Ophelia, lottando in alcuni dark match e facendo da valletta di William Regal. Nora, comunque, fece il salto di qualità nella compagnia come Molly Holly, dove si unì al "cugino" Bob Holly e Crash Holly.Al tempo, i cugini Holly furono coinvolti in una rivalità con T & A (Test, Albert e la manager Trish Stratus). La Greenwald ammette che Trish fu una delle persone con cui lei preferiva lavorare. L'arrivo di Molly risale all'edizione di RAW del 6 novembre 2000, in cui iniziò una breve rivalità con la Stratus, portandola alla prima vittoria televisiva proprio sulla Stratus in un Six-Person Intergender Tag Team Match alle Survivor Series 2000. In un match tra Crash Holly e Dean Malenko, Molly distrasse l'arbitro sull'apron ring, interferendo a favore di Crash. Malenko poi baciò energicamente Molly che si fece aiutare per debuttare e vincere contro Trish Stratus prima del match delle Series in un match singolo, ma poi usò la finisher su Malenko, consentendo a Crash di vincere.

Nel 2001 secondo una storyline, Molly ebbe una relazione con Spike Dudley, in contemporanea al feud tra i suoi "cugini" (gli Holly) e i "fratelli" di Spike (i Dudley Boyz).Questa relazione aggiunse un po' di azione alla faida. Un litigio seguente tra lei e Crash li condusse a un intergender match, con Molly che schienò Crash. In alcune interviste degli anni successivi, Nora parlò della relazione on-screen con Spike Dudley come il miglior momento della sua carriera.

WWE Women's Champion (2002–2003)Modifica

 
Molly Holly nel 2002

Nel settembre del 2001, Molly scaricò Spike per diventare Mighty Molly, la supereroina assistente di The Hurricane. Molly, alla fine, lasciò The Hurricane per diventare lottatrice singola a tempo pieno, vincendo l'Hardcore Championship dopo aver picchiato The Hurricane con una padella a WrestleMania X8 il 17 marzo 2002 a Toronto. Perse velocemente il titolo contro Christian un'ora dopo, dopo essere stata colpita con una porta sulla faccia. Dopo essersi divisa da The Hurricane nell'Aprile del 2002, riprese il precedente ring name, Molly Holly. Nuovamente rinominata per il suo ritorno alla World Wrestling Entertainment (WWE), cambiò drasticamente il suo look tagliando i capelli e tingendoseli da biondi a castani. Le ragoni per cui fece questo stanno nel fatto che si addiceva meglio al suo nuovo personaggio. La Greenwal rese la nuova gimmick simile a quella della fazione Right to Censor, mentre (secondo keyfabe) era spaventata dalle altre Divas della WWE. Durante questa gimmick, e nel ruolo di heel, avrebbe fatto spesso riferimento a se stessa come un essere "puro e salubre". Questo la portò feudare con la campionessa femminile Trish Stratus, rivalità che condusse la Holly a vincere il WWE Women's Championship, sconfiggendo la campionessa a King of the Ring 2002, tenutosi a giugno. Tre mesi dopo, Molly perse il titolo ad Unforgiven 2002 proprio contro la Stratus. Verso la fine del 2002, Molly si alleò con Victoria e Ivory e insieme si scontrarono con Trish Stratus, Jacqueline e Stacy Keibler in un Christmas Tag Team March nel dicembre 2002.

Nel 2003 Molly iniziò una breve faida contro Ivory, scontro che le vide protagoniste in un single match a Bad Blood 2003, dove ad avere la meglio fu Ivory. Successivamente, nell'estate 2003 Molly riuscì a vincere per la seconda volta il Women's Championship contro la campionessa Gail Kim durante una serata di Raw. Ben presto le due lottatrici si allearono quando Gail Kim passò nella fazione degli Heel, e insieme intrapresero una rivalità con Trish Stratus, che non molto tempo dopo venne affiancata dalla rientrante Lita. Holly e Kim persero proprio contro le due ad Unforgiven 2003. Successivamente la campionessa vinse contro la prima contendente al titolo Lita in un match titolato alle Survivor Series 2003 e riuscì a battere anche Ivory in un incontro valido per il Women's Championship ad Armageddon 2003.

Faida con Victoria e ritiro (2004–2005)Modifica

 
Trish Stratus e Molly Holly in un house show di Raw nell'ottobre 2004

L'inizio del 2004 inaugurò la rivalità tra Molly Holly e Victoria, dopo che quest'ultima effettuò un turn face nella puntata di Raw del 29 dicembre 2003, attaccando Molly sul ring. Il 25 gennaio 2004 Victoria riuscì a battere a Heat la campionessa Molly, in un match non valido per il titolo. Il giorno dopo, nella puntata del 26 gennaio 2004 di Monday Night Raw, Molly in coppia con Jazz si batté contro Victoria e Lita in un Tag Team Match, che vide Victoria contare nuovamente la campionessa. La Holly perse poi il titolo femminile durante la serata di Raw del 23 febbraio 2004, quando fu impegnata in un Fatal Four Way Elimination match contro Victoria, Lita e Jazz: Victoria eliminò Molly per seconda, e vinse il titolo conto Lita. Nella puntata di Raw successiva, Molly, in coppia con Jazz contro Lita e la nuova campionessa Victoria, aggredì quest'ultima, strappandole i capelli fuori dal ring, dopo che Victoria era riuscita a contare Molly e a vincere il match. La faida tra le due lottatrici le portò ad affrontarsi a WrestleMania XX in un Hair vs Title Match, dove ad avere la meglio fu proprio Victoria che difese il titolo e le rasò la testa. Per tale motivo, durante la maggior parte degli show tenutisi nel 2004, la lottatrice si presentava sul ring con una parrucca. Le due continuarono il feud dove a vincere era sempre Victoria. La wrestler sfruttò l'alleanza con Gail Kim e le due attaccarono la Women's Champion Victoria e Lita a Backlash 2004. Nelle settimane successive Molly Holly e Gail continuarono a battersi contro Victoria e Lita, senza avere la meglio. La Holly fu poi sconfitta a Vengeance 2004 in un match contro Victoria. Successivamente la lottatrice iniziò una breve alleanza con Trish Stratus e Jazz, che le vedeva contro Victoria, Nidia e Stacy Keibler. Nell'ultimo quadrimestre del 2004, Molly intraprese un breve feud con Stacy Keibler, affrontadola anche in un dancing contest proposto dalla stessa Stacy.

Nel febbraio 2005 Molly prese parte ad un Triple Threat match valido per il titolo femminile durante una puntata di Raw, contro Victoria e la campionessa Trish. Quest'ultima ebbe la meglio sulle rivali, difendendo il titolo. L'11 aprile 2005 perse in un tag team match con Trish Stratus contro Victoria e Christy Hemme. Fu il suo ultimo incontro nella federazione, siccome nell'aprile del 2005 finì il suo contratto con la WWE. Da allora iniziò a combattere nei circuiti indipendenti.

Circuito indipendente (2005–2007)Modifica

Il 20 novembre 2005, Molly Holly fece la sua prima apparizione pubblica dopo il suo rilascio dalla WWE nella Northern IMPACT Wrestling presso la Veterans of Foreign Wars Hall nella sua città natale, Forest Lake, Minnesota, in cui si occupò anche di firmare gli autografi e vendere copie del suo DVD. Tra il 2005 e il 2007 prese parte a diversi eventi di wrestling, talvolta impegnata anche come arbitro speciale.

Altre apparizioni in WWE (2007–2021)Modifica

 
Molly Holly nell'aprile 2018 mentre introduce Ivory nella WWE Hall of Fame

Dopo esser stata rilasciata dalla WWE nell'aprile 2005, Molly Holly è apparsa sporadicamente in alcune occasioni della compagnia. Nel dicembre 2007 apparve nel backstage della puntata dedicata al 15º anniversario di Raw assieme a Mickie James, William Regal e Hornswoggle.

Fece poi un breve ritorno nel 2009, prendendo parte alla Miss WrestleMania Battle Royal tenutasi a WrestleMania XXV, assieme ad altre ex lottatrici della WWE, come Victoria, Torrie Wilson e Miss Jackie. La sua fu la quattordicesima eliminazione, causata da Beth Phoenix.

Il 27 gennaio 2016 apparve durante il WWE Network Program Table for 3 insieme alle wrestler Alundra Blayze e Ivory. Riapparve nel programma il 18 maggio, questa volta insieme a Candice Michelle e Michelle McCool.

Il 28 gennaio 2018, alla Royal Rumble, Molly tornò sul ring della WWE partecipando alla prima Women's Royal Rumble della storia, venendo eliminata da Michelle McCool. Successivamente, il 6 aprile, Molly introdusse una delle sue storiche ex-avversarie, Ivory, nella WWE Hall of Fame. Tornò a combattere il 28 ottobre 2018 al pay-per-view Evolution prendendo parte alla 20-Women Battle Royal.

Il 26 gennaio del 2020 prese parte al Women's royal rumble match, questa volta nelle vesti di Mighty Molly, ma fu eliminata da Bianca Belair.

Apparve nuovamente in WWE durante la puntata Raw Legend Night del 4 gennaio 2021, venendo ripresa nel backstage insieme a I.R.S. e Ric Flair.

Il 10 marzo 2021 venne ufficializzata la sua introduzione nella WWE Hall of Fame.[1]

PersonaggioModifica

Mosse finaliModifica

Wrestler assistitiModifica

Musiche d'ingressoModifica

  • Mona di Jimmy Hart e Howard Helm (WCW)
  • Slow Death di Zack Tempest (WWF; usata come membro degli Holly Cousins)
  • Rhesus Pieces di Joseph Saba e Stewart Winter (WWF/E; 2002–2003)
  • Molly Holly di Jim Johnston (WWE; 2003–2005)

Titoli e riconoscimentiModifica

  • Cauliflower Alley Club
    • Women's Wrestling Award (2013)
  • New Dimension Wrestling
    • NDW Women's Championship (1)
  • World Professional Wrestling Federation
    • WPWF Women's Championship (1)
  • Women Superstars Uncensored
    • WSU Hall of Fame (Classe del 2010)

Risultati nella Lucha de ApuestasModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Terminologia del wrestling § Lucha de Apuestas.

Record: 0-1

Vincitrice (posta in palio) Sconfitta (posta in palio) Località Evento Data Note
Victoria (titolo) Molly Holly (capelli) New York WrestleMania XX 14 marzo 2004 [2]

Nei videogiochiModifica

NoteModifica

  1. ^ a b (EN) Molly Holly to be inducted into WWE Hall of Fame Class of 2021, su wwe.com, 10 marzo 2021. URL consultato l'11 marzo 2021.
  2. ^ (EN) WWE WrestleMania 20 Results, March 14, 2004, su anfostar.com. URL consultato il 24 febbraio 2020.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica