Apri il menu principale

Monete euro lituane

Euro coniati dalla Repubblica di Lituania
Situazione aggiornata a giugno 2014:

     Zona euro

     UE non appartenenti all'AEC II

     UE appartenenti all'AEC II con opt-out

     UE non appartenenti all'AEC II con opt-out

     Non UE che usano bilateralmente l'euro

     Non UE che usano unilateralmente l'euro

1leftarrow blue.svgVoce principale: Monete in euro.

Le monete euro lituane sono in circolazione dal 1º gennaio 2015.

Indice

StoriaModifica

La data di ingresso della Lituania nella zona euro era stata originariamente prevista il 1º gennaio 2007, ma, a causa del non completo allineamento ai parametri di Maastricht, tale data è slittata prima al 2010, poi al 2013 e quindi al 2015.

Nel febbraio 2013 il governo ha approvato il piano per l'adozione dell'euro dal 1º gennaio 2015[1]. Il 4 giugno 2014 la Commissione europea, visto il parere favorevole della Banca centrale europea, ha dato il proprio assenso, constatando che il paese rispetta tutti i criteri di convergenza[2][3]. La decisione definitiva è stata presa dal Consiglio dell'Unione europea il 23 luglio, dopo aver ricevuto i pareri positivi del Consiglio europeo (riunitosi il 26 e 27 giugno), della Banca centrale europea (pervenuto il 14 luglio) e del Parlamento europeo (votato il 16 luglio), fissando un tasso di cambio irrevocabile di 3,4528 litai per 1 euro[4][5].

Faccia nazionaleModifica

Tutte le monete raffigurano il cavaliere Vytis, un eroico cavaliere simbolo dello stato baltico, presente sullo stemma nazionale lituano; la parola LIETUVA (Lituania) in basso; in alto a destra l'anno di conio; in circolo le dodici stelle della bandiera dell'Unione europea. Il disegno della faccia nazionale è stato annunciato l'11 novembre 2004 ed è stato creato dallo scultore Antanas Žukauskas.

 
Il cavaliere di Vytis
€ 0,01 € 0,02 € 0,05
     
Il cavaliere Vytis
€ 0,10 € 0,20 € 0,50
     
Il cavaliere Vytis
€ 1,00 € 2,00 Bordo 2 euro
     
Il cavaliere Vytis "LAISVĖ VIENYBĖ GEROVĖ" ("Libertà Unità Prosperità"
in lituano) intervallato da tre stelle

2 euro commemorativiModifica

 Voce principale: 2 euro commemorativi.

Immagine Anno Tema Tiratura Emissione Incisore
30º anniversario della Bandiera europea (emissione comune) 750.000 17 novembre 2015 Georgios Stamatopoulos[6]
Lingua lituana 1.000.000 14 dicembre 2015 Liudas Parulskis e Giedrius Paulauskis[7]
Cultura baltica 1.000.000 3 maggio 2016 Jolanta Mikulskytė e Giedrisu Paulauskis[8]
Vilnius, capitale della cultura e dell’arte 1.000.000 31 agosto 2017 Vladas Orzekauskas
100º anniversario della fondazione degli stati baltici indipendenti 1.000.000 31 gennaio 2018 Justas Petrulis
Festival della canzone e della danza lituana 2018 500.000 26 giugno 2018 Eglė Ratkutė

SerieModifica

Regioni etnograficheModifica

Nel 2019 la Lituania inizierà la serie commemorativa dedicata alle sue regioni etnografiche:

Immagine Anno Tema Tiratura Emissione
1
Samogizia 500.000 2019

NoteModifica

  1. ^ (EN) Lithuanian government endorses euro introduction plan, 15 min, 25 febbraio 2013. URL consultato il 3 marzo 2013.
  2. ^ Ue, ok a Lituania nell'euro dal 2015
  3. ^ (EN) Commission assesses eight EU countries' readiness to join the euro area; proposes that Lithuania join in 2015
  4. ^ (EN) Lithuania to adopt the euro on 1 January 2015
  5. ^ (EN) PRESS RELEASE - Lithuania to adopt euro on 1 January 2015
  6. ^ 2 Euro 2015 30º Anniversario della bandiera europea, su catalogo-euro.lamoneta.it. URL consultato il 24 gennaio 2017.
  7. ^ 2 Euro 2015 Linguaggio lituano, su catalogo-euro.lamoneta.it. URL consultato il 24 gennaio 2017.
  8. ^ 2 Euro 2016 Cultura Baltica, su catalogo-euro.lamoneta.it. URL consultato il 24 gennaio 2017.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica