Monika Kuszyńska

cantante e cantautrice polacca
Monika Kuszyńska
20150514 ESC 2015 Monika Kuszyńska 5927.jpg
Monika Kuszyńska nel 2015
NazionalitàPolonia Polonia
GenerePop
Periodo di attività musicale2000 – in attività
EtichettaEMI
Sito ufficiale

Monika Kuszyńska (Łódź, 14 gennaio 1980) è una cantante e cantautrice polacca.

BiografiaModifica

Monika Kuszyńska è entrata nella scena musicale polacca nel 2000, dopo essere stata selezionata come nuova cantante della pop rock band Varius Manx, prendendo il posto di Kasia Stankiewicz. Nel 2001 ha pubblicato il suo primo album con il gruppo, Eta. L'anno successivo è stata la volta del suo secondo album, sempre con i Varius Manx, Eno.

Il 28 giugno 2006 è rimasta coinvolta con alcuni membri della band in un gravissimo incidente stradale, con la conseguenza di una paralisi agli arti inferiori.[1]

Nel 2010 ha lasciato la band, che l'ha sostituita con Anna Józefina Lubieniecka. Nel giugno 2012 è stato pubblicato il suo terzo album, il primo da quando ha lasciato i Varius Manx.[2]

Per i suoi sforzi nella promozione dello sport tra i disabili e le sue attività di beneficenza nel febbraio 2013 il presidente polacco Bronisław Komorowski le ha concesso la Croce al merito (in polacco: Krzyż Zasługi).

Il 9 marzo 2015 è stata annunciata la sua partecipazione all'Eurovision Song Contest 2015 come rappresentante della Polonia con la canzone In the name of Love. Prima cantante in sedia a rotelle nella storia della manifestazione, si è esibita il 21 maggio 2015 nella seconda semifinale, e qualificata per la finale del 23 maggio 2015, si classificherà 23ª con 10 punti.[3]

OnorificenzeModifica

  Croce al merito

NoteModifica

  1. ^ (PL) INTERIA.PL, Poważny wypadek Varius Manx. URL consultato il 30 luglio 2018.
  2. ^ (PL) Artystyczny powrót Moniki Kuszyńskiej, su dziendobry.tvn.pl. URL consultato il 30 luglio 2018.
  3. ^ Partecipanti Finale Eurovision Song Contest 2015, in Eurofestival News. URL consultato il 30 luglio 2018.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN300412179 · ISNI (EN0000 0001 2982 2903 · WorldCat Identities (EN300412179